Recupero Password
Ischemia cerebrale per don Mimmo Amato amministratore della diocesi di Molfetta: gli ultimi aggiornamenti
27 settembre 2015

MOLFETTA - Sarebbero gravi le condizioni di salute di Don Mimmo Amato,  amministratore della diocesi di Molfetta, Giovinazzo, Terlizzi e Ruvo, colpito questa mattina da una emorragia cerebrale. Attualmente il religioso è ricoverato in terapia intensiva presso il Policlinico di Bari. La notizia è stata confermata dalla Diocesi che ha diffuso questo comunicato:

"É stato colto da un forte malore, questa mattina, don Mimmo Amato, nostro Amministratore diocesano. Prontamente ricoverato al Policlinico di Bari, siamo in attesa di una diagnosi. A tutte le comunità parrocchiali chiediamo di elevare preghiere al Signore della vita, per intercessione di Maria, perché ridoni piena salute a don Mimmo, per la sua vita e il suo ministero, preziosa e saggia guida in questo momento delicato per la vita della diocesi. Daremo informazioni più dettagliate appena possibile".

 Sacerdote dal 1985, Mons. Amato è professore presso la Facoltà Teologica Pugliese. Impegnato per molti anni in diocesi come educatore dei giovani e assistente nell'Azione Cattolica, è stato Assistente nazionale del Movimento Studenti di Azione Cattolica, parroco alla Madonna della Pace (Molfetta), direttore del Settimanale diocesano Luce e Vita, vicepostulatore della causa di canonizzazione di Don Antonio Bello e, dal 1 gennaio 2012, nominato da S.E. Mons. Luigi Martella vicario generale.  In seguito al decesso di Mons. Luigi Martella, avvenuto il giorno 6 luglio 2015, nella mattina di giovedì, 9 luglio 2015, il Collegio dei Consultori, riunitosi presso la Cancelleria Vescovile, ha eletto don Mimmo Amato Amministratore diocesano. 

Ecco il comunicato con gli ultimi aggiornamenti diffuso dalla Diocesi sulla situazione di don Mimmo:

"Stamattina, domenica 27 settembre, intorno alle ore 8,00, don Mimmo Amato, Amministratore diocesano, è stato colto da un forte malore che lo ha fatto trovare, dalla sua mamma e dai suoi parenti, caduto in stato di incoscienza.
Prontamente soccorso dagli Operatori sanitari è stato ricoverato al reparto Rianimazione del Policlinico di Bari. Dalle indagini effettuate è stata diagnosticata una ischemia cerebrale con conseguente ematoma subdorale.
Giunto in ospedale in uno stato di grave coma, don Mimmo è stato sottoposto ad intervento neurochirurgico urgente, alle ore 13,00, eseguito dai dottori Bruno e Colamaria, per consentire l'evacuazione dell'ematoma.
Non è possibile fare valutazioni circa i danni neurologici subiti.
Prima che fosse condotto in sala operatoria, alla presenza dei suoi cari e di alcuni collaboratori presenti, del sindaco Natalicchio e dell'assessore Mongelli, don Nico Tempesta ha amministrato il rito dell'unzione degli infermi, dando forma e coralità alla preghiera che tutti eleviamo al Signore della vita".

© Riproduzione riservata

Quindici OnLine - Tutti i diritti riservati. Copyright © 1997 - 2022
Editore Associazione Culturale "Via Piazza" - Viale Pio XI, 11/A5 - 70056 Molfetta (BA) - P.IVA 04710470727 - ISSN 2612-758X
powered by PC Planet