Recupero Password
“Indietro non si torna”. Martedì alle ore 19 Nichi Vendola e Paola Natalicchio per Guglielmo Minervini a Molfetta
25 maggio 2015

MOLFETTA - “Indietro non si torna”, è questo il titolo dell’iniziativa che, nell’ambito della campagna di avvicinamento alle imminenti elezioni regionali, si svolgerà martedì prossimo, 26 maggio, alle ore 19 dinnanzi al Comitato di Corso Umberto n. 2.

Accanto a Guglielmo Minervini, candidato al Consiglio Regionale nella lista “Noi a sinistra per la Puglia”, ci saranno Nichi Vendola, Presidente della Regione uscente, e Paola Natalicchio, Sindaco di Molfetta.

“Si chiude una straordinaria stagione di governo per la nostra Regione – ha commentato Guglielmo Minervini nel presentare l’iniziativa – che, pur tra tante luci e qualche ombra, ha rilanciato la Puglia facendone finalmente una terra ricca di opportunità. Non sarà certamente una Puglia perfetta quella che questa esperienza lascia in eredità, ma certamente è migliore di quella che abbiamo trovato nel 2005. E questo grazie alle tante politiche di successo adottate in questi anni: dalle politiche giovanili agli investimenti in innovazione, dai trasporti al turismo, passando per il governo del territorio, la pianificazione urbanistica, la tutela delle coste, la cultura, l’agricoltura e la sanità che, pur con enormi sacrifici da parte di tutti, lasciamo con i conti in ordine. Il nostro impegno per il futuro, a partire da oggi, è quello di proseguire sulla stessa traccia, non disperdendo quanto di buono fatto in questa decennale esperienza di governo, non rinnegando tutto il lavoro che abbiamo alle spalle, ma anzi rilanciandolo per raggiungere risultati sempre migliori. E per far questo noi saremo un presidio saldo al fine di ancorare il centrosinistra ai suoi valori, ai suoi ideali, alla sua identità, per evitare che il prossimo governo regionale possa sbandare pericolosamente o perdere la rotta, abbandonando la via maestra che è stata tracciata in questi anni e che il popolo riformista e progressista della nostra regione non intende abbandonare per tornare indietro”.

“A Molfetta – ha concluso Guglielmo Minervini – questa campagna elettorale sta assumendo un significato ulteriore visti gli episodi di osceno trasformismo che hanno portato pezzi interi di centrodestra a cambiare repentinamente casacca per sostenere il probabile vincitore di questa contesa elettorale, con operazioni che non esito a definire disdicevoli e che puntano esplicitamente ad assestare un colpo all’amministrazione guidata da Paola Natalicchio. E’ dovere di tutti noi difendere con forza questa straordinaria esperienza di governo locale e il voto del prossimo 31 maggio sarà l’occasione, oltre che per indicare la rotta da seguire per i prossimi anni di governo regionale, anche per bocciare nelle urne il tentativo di chi intende, con operazioni trasformistiche inaccettabili, riprendersi la città per farla tornare nella palude degli scorsi anni. Il messaggio deve essere chiaro a tutti: anche a Molfetta la strada del cambiamento e della buona politica è stata intrapresa con il voto del 2013 e non si può tornare indietro”.

Nominativo  
Email  
Messaggio  
Non verranno pubblicati commenti che:
  • Contengono offese di qualunque tipo
  • Sono contrari alle norme imperative dell’ordine pubblico e del buon costume
  • Contengono affermazioni non provate e/o non provabili e pertanto inattendibili
  • Contengono messaggi non pertinenti all’articolo al quale si riferiscono
  • Contengono messaggi pubblicitari
""


Quindici OnLine - Tutti i diritti riservati. Copyright © 1997 - 2022
Editore Associazione Culturale "Via Piazza" - Viale Pio XI, 11/A5 - 70056 Molfetta (BA) - P.IVA 04710470727 - ISSN 2612-758X
powered by PC Planet