Recupero Password
Il sindaco comunica gli assessori: il sen. Antonio Azzollini va al Bilancio
22 novembre 2005

MOLFETTA – 22.11.2005 Alla fine Tommaso Minervini ha dovuto “ingoiare il rospo” ed accettare in giunta la presenza del sen. Antonio Azzollini e del segretario della locale sezione di Forza Italia, Antonio Camporeale, con buona pace del conclamato “progetto civico”. E' questa la novità più clamorosa emersa durante la conferenza stampa di presentazione dei nuovi assessori, tenutasi nel pomeriggio sul Palazzo di Città (ed annunciata a noi giornalisti un'ora prima dall'inizio, col solito immancabile rispetto nei confronti del lavoro svolto dai rappresentanti dell'informazione locale, una costante in questi anni di amministrazione del centrodestra). E così un sindaco apparso finalmente sereno ha comunicato con evidente sollievo i nomi degli assessori che lo affiancheranno in questi ultimi cinque mesi di consiliatura, sottolineando come la squadra che ha composto, tra mille difficoltà dopo più di un mese dall'azzeramento di tutti gli incarichi amministrativi, rappresenta “il giusto connubio tra la rappresentanza dei partiti e le energie migliori della città e della società affiorate in questi anni di amministrazione”. “E' questa – ha proseguito Tommaso Minervini – la mia idea di politica, una sintesi alta tra partiti e le avanguardie migliori che la città possa esprimere. Credo che questa giunta rappresenti al meglio quel rilancio del progetto civico che avevo invocato in Consiglio Comunale”. A chi gli ha chiesto se la squadra abbia avuto l'assenso di tutte le forze politiche, il sindaco ha risposto: “Nell'incontro di ieri ho ricevuto mandato da parte di tutti i partiti di comporre la giunta in piena autonomia, e credo di aver rispettato questo mandato. Certo, c'è stata una forzatura nei confronti dei partiti perché questi sono restii a cedere quote del loro potere, ma penso di aver raggiunto una sintesi ottimale tra le diverse esigenze”. Alla domanda sulla presenza “ingombrante” del senatore azzurro, Tommaso Minervini ha risposto prima con una battuta (“perché ingombrante? Credo che siederà su una sedia come tutti gli altri”), poi, facendosi più serio, ha detto che “la città e l'amministrazione si gioveranno delle competenze di Antonio Azzollini, maturate in questi anni di presidenza della Commissione Bilancio del Senato”. Sulla possibilità che questa coalizione possa ripresentarsi compatta alle prossime elezioni amministrative, il sindaco ha detto: “Indubbiamente questo è un progetto a termine perché ha davanti solo cinque mesi di consiliatura. Per il futuro, tutte le forze politiche devono sapere che sono disposto a continuare questa esperienza da sindaco solo nell'ambito del progetto civico che questa giunta rappresenta”. Se ci è consentito un breve commento, noi consideriamo la presenza in giunta del sen. Antonio Azzollini, fermamente voluta da Forza Italia ed osteggiata dal primo cittadino fino all'ultimo momento utile, una severa sconfitta per Tommaso Minervini ed un vero e proprio “commissariamento” del sindaco da parte di colui che in questi anni è sempre stato il vero “padre-padrone” della coalizione che così, oggi, dimostra palesemente di non essere più disposto a lasciare troppi spazi al primo cittadino. Ma è una sconfitta anche per l'altro grande protagonista di questa vicenda, Franco Visaggio, consigliere regionale del Nuovo Psi, che avrebbe voluto un rilancio vero del “progetto civico” ed una giunta sganciata dai partiti per giustificare il suo posizionamento nella maggioranza di centrosinistra alla Regione, e che oggi invece deve addirittura accettare la nomina del senatore e del segretario del principale partito della Casa delle Libertà. Forse sarà per questo che qualche esponente della maggioranza oggi confida tra i denti che “questa amministrazione difficilmente arriverà a mangiare il panettone”. Sugli assessori, niente da dire se non che ignoriamo del tutto quale idea di città abbia la maggioranza di loro che si affaccia alla politica per la prima volta, e, quindi, che tipo di rappresentatività possano esprimere. Ma li aspettiamo fiduciosi all'opera, speranzosi che possano restituire almeno un po' di etica al governo della “cosa pubblica”, anche se davvero non sappiamo come possano in cinque mesi e con una campagna elettorale già iniziata dare prova delle loro capacità amministrative, considerando che dovranno anche passare un necessario periodo di “rodaggio” prima di capire come funziona una macchina complessa come quella amministrativa. Ma ora veniamo ai nomi che compongono la squadra di assessori che si divide sostanzialmente in due blocchi: uno più marcatamente politico con le rappresentanze dei due partiti principali della coalizione, ed uno più “civico” Ecco i nomi dei tre nuovi assessori “politici”: Sen. Antonio Azzollini (Forza Italia) con delega al Bilancio. Antonio Camporeale (segretario cittadino di Forza Italia) con delega al Porto ed ai Mercati Giuseppe De Nicolò (consigliere comunale di Alleanza Nazionale) alle attività produttive. Questi, invece, gli altri componenti della giunta: Sergio Leone, 45 anni, responsabile risorse umane presso le Poste della provincia di Bari, nominato assessore alle risorse umane; Pierangelo Iurilli, 43 anni, consulente aziendale, esperto in sicurezza informatica, nominato assessore ai lavori pubblici; Imma Gagliardi, 32 anni, avvocato, con delega all'urbanistica; Angelo Messina, 51 anni, imprenditore, con delega alle innovazioni tecnologiche; Marta Pisani, presidente della Consulta Femminile comunale, ex insegnante di scuola elementare, con delega alla socialità. E' stata, inoltre, indicata come vice Sindaco; Adele Claudio, avvocato penalista, con delega all'ambiente ed al contenzioso legale; Dante Angrisani, generale dell'aeronautica in pensione, nominato assessore alla polizia municipale, annona e commercio. A tutti loro va il nostro sincero augurio di buon lavoro. Giulio Calvani Lella Salvemini
Nominativo  
Email  
Messaggio  
Non verranno pubblicati commenti che:
  • Contengono offese di qualunque tipo
  • Sono contrari alle norme imperative dell’ordine pubblico e del buon costume
  • Contengono affermazioni non provate e/o non provabili e pertanto inattendibili
  • Contengono messaggi non pertinenti all’articolo al quale si riferiscono
  • Contengono messaggi pubblicitari
""




Quindici OnLine - Tutti i diritti riservati. Copyright © 1997 - 2024
Editore Associazione Culturale "Via Piazza" - Viale Pio XI, 11/A5 - 70056 Molfetta (BA) - P.IVA 04710470727 - ISSN 2612-758X
powered by PC Planet