Recupero Password
I militanti di Alleanza Nazionale celebrano il 2 giugno ripulendo i muri di Molfetta “Cancelliamo quelle scritte che sono una vera e propria offeso al senso di civiltà politica della nostra città ed invitiamo i rappresentanti di tutte le forze politiche ad unirsi a noi”
01 giugno 2007

MOLFETTA - Domani, 2 giugno, i militanti di Alleanza Nazionale celebreranno la Festa della Repubblica prima partecipando al corteo istituzionale che partirà da Piazza Municipio, e poi andando a cancellare le scritte di qualunque “colore” siano (nazi-fasciste o con le stelle a cinque punte che rimandano al simbolo delle Br) che da qualche tempo imbrattano i muri della città. Di seguito riportiamo il comunicato stampa diffuso dai militanti di Alleanza Nazionale: “Alleanza Nazionale, Azione Giovani, Azione Universitaria e Azione Studentesca di Molfetta intendono celebrare il 2 Giugno – 61° anniversario del referendum istituzionale con cui il popolo italiano scelse la Repubblica – come Festa della Democrazia. Appuntamento tanto più necessario alla luce di quanto sta avvenendo nella nostra città negli ultimi mesi: muri cittadini, sedi di associazioni culturali e di partiti politici imbrattate di scritte inneggianti a ideologie ed organizzazioni politiche decisamente antidemocratiche, se non minacce vere e proprie. Per dire “basta!” a questo modo barbaro di fare politica, intendiamo commemorare il 2 Giugno con un evento pubblico: cancellare dalle strade di Molfetta tutte quelle scritte che sono una vera e propria offesa al senso di civiltà politica della nostra città. A tal fine invitiamo pubblicamente a prender parte all'evento tutte quelle forze politiche e associazioni – senza discriminazioni di schieramento alcuno – che intendono farlo, oltre che l'intera cittadinanza. Le presidenze di AN e AG, si sentono in dovere di precisare quello che potrebbe sembrare un dettaglio, ma che in realtà è un fattore di primaria importanza: ad essere prese di mira dai “cancellini” della destra molfettese saranno tutte, e ribadiamo tutte, quelle scritte che si richiamano ad ideologie politiche o a modi di fare politica che si pongono radicalmente al di fuori del sistema democratico. Nostra intenzione è cancellare tanto le scritte neonaziste quanto le stelle a cinque punte di brigatista memoria; permettere che queste scritte persistano sui muri di Molfetta, è un'offesa al radicato e profondo senso democratico della nostra città, che mai ha dato spazio a nostalgie per ideologie – rosse o brune che esse siano – che hanno causato: la distruzione dell'Europa, milioni e milioni di morti a causa di lager e gulag in cui venivano poste in atto insensate e barbare persecuzioni razziali sociali e religiose, la perdita del primato politico del Vecchio Continente in favore di sistemi che hanno privilegiato l'economia anziché la politica; il terrorismo politico con cui semplicemente si uccidevano tutti coloro il cui modo di pensare veniva considerato scomodo. Appuntamento, perciò alle ore 10.20 in P.zza Municipio per partecipare prima al corteo istituzionale e poi per andare a pulire i muri della nostra amata città!”
Autore:  
Nominativo  
Email  
Messaggio  
Non verranno pubblicati commenti che:
  • Contengono offese di qualunque tipo
  • Sono contrari alle norme imperative dell’ordine pubblico e del buon costume
  • Contengono affermazioni non provate e/o non provabili e pertanto inattendibili
  • Contengono messaggi non pertinenti all’articolo al quale si riferiscono
  • Contengono messaggi pubblicitari
""




Quindici OnLine - Tutti i diritti riservati. Copyright © 1997 - 2022
Editore Associazione Culturale "Via Piazza" - Viale Pio XI, 11/A5 - 70056 Molfetta (BA) - P.IVA 04710470727 - ISSN 2612-758X
powered by PC Planet