Recupero Password
I Ds presentano quattro proposte di legge
23 giugno 2005

BARI - 23.6.2005 Quattro proposte di legge dei Democratici di sinistra "lungo la traccia programmatica segnata da Vendola". I temi delle iniziative legislative riguardano la lotta all'usura, i distretti industriali, la difesa dei consumatori e il compenso agli amministratori dell'Edisu. In una conferenza stampa il presidente del gruppo Antonio Maniglio ha illustrato il senso di queste leggi che saranno discusse dalle Commissioni competenti al momento dell'insediamento. E Luciano Mineo, vicepresidnete del Consiglio, ha assicurato che la composizione delle Commissioni avverrà subito dopo la data del prossimo Consiglio regionale fissato per il 28 giugno. "Il centrosinistra - ha detto Maniglio - raccoglie una eredità pesante. La crisi del sistema Italia è particolarmente avvertita nel Mezzogiorno e in Puglia. Ma le sofferenze della nostra regione, testimoniate da tutti gli indicatori, sono addebitabili anche al centrodestra pugliese che negli anni scorsi non ha dato vita a una indispensabile stagione di riforme". Michele Ventricelli ha sottolineato che le proposte che avanziamo puntano a modernizzare la Puglia, ad elevare il tasso di civiltà e di democrazia, a rafforzare la rete dei diritti di cittadinanza". La proposta di legge sui distretti industriali recupera uno dei temi sollevati nella scorsa legislatura. "È un testo aperto - ha detto Maniglio - che sottoporremo al confronto con le parti e naturalmente a tutta la coalizione". Secondo Ventricelli è una proposta da integrare anche alla luce dell'avvio dei Pit (progetti integrati territoriali) e in vista del nuovo programma comunitario che partirà nel 2007 e "conferma, ancora una volta, la centralità nelle scelte dei Ds di una politica per lo sviluppo che sostenga e incentivi il sistema delle imprese pugliesi". Per quanto riguarda la tutela dei consumatori e dei risparmiatori e il sostegno delle vittime del racket, si tratta di iniziative che puntano ad aprire una stagione dei diritti e della solidarietà. "Entrambe si muovono nel solco indicato dal presidente della giunta - sostiene il consigliere Dino Marino - per costruire un nuovo modello sociale alimentato da un più alto grado di partecipazione, democrazia, legalità e solidarietà". La proposta sulle indennità per gli amministratori Edisu infine, cancella, secondo i proponenti, una norma elettoralistica introdotta con la legge di bilancio 2005. "E' inaccettabile - hanno sottolineato i diessini - che di fronte a migliaia di studenti cui non si è in grado di corrispondere quanto è nel loro diritto, si sia proceduto a equiparare le indennità dei consiglieri di amministrazione al 50% delle indennità degli amministratori comunali". Con la nuova legge che i Ds propongono si chiede di ripristinare il vecchio sistema. Mineo ha poi aggiunto che ritiene di "grande livello le dichiarazioni programmatiche del presidente Vendola e un grave errore, invece quello di commentare negativamente un programma di tale levatura". Battesimo di partecipazione ad un incontro con la stampa per i consiglieri neoeletti, Vincenzo Montanaro, Giuseppe Romano e Giuseppe Taurino, firmatari insieme agli altri consiglieri diessini delle proposte di legge. (pat.sga.)
Nominativo  
Email  
Messaggio  
Non verranno pubblicati commenti che:
  • Contengono offese di qualunque tipo
  • Sono contrari alle norme imperative dell’ordine pubblico e del buon costume
  • Contengono affermazioni non provate e/o non provabili e pertanto inattendibili
  • Contengono messaggi non pertinenti all’articolo al quale si riferiscono
  • Contengono messaggi pubblicitari
""
Quindici OnLine - Tutti i diritti riservati. Copyright © 1997 - 2024
Editore Associazione Culturale "Via Piazza" - Viale Pio XI, 11/A5 - 70056 Molfetta (BA) - P.IVA 04710470727 - ISSN 2612-758X
powered by PC Planet