Recupero Password
Grazie al sindaco per il regalo dell'inceneritore
15 luglio 2004

Grazie sig. Sindaco, grazie sig. Assessori, grazie sig. Consiglieri della maggioranza, Grazie a Forza Italia, ad Alleanza Nazionale ed a tutte le altre forze politiche della maggioranza, grazie a nome mio e di tutti i molfettesi, in particolar modo dei giovani e dei bambini. Sentivamo la mancanza di un inceneritore a Molfetta. Sono felice del vostro governo a rete dalle cui maglie passa e si perde l'ospedale ma riesce fermamente ad impigliare un inceneritore. Ma per quanto riguarda lo smaltimento dei rifiuti non avevamo già fatto la nostra parte come comune con l'impianto di compostaggio e il trattamento dei liquami? È vero che gli impianti di smaltimento dei rifiuti vanno pur fatti ma l'inceneritore a Molfetta cos'è, un premio per la città per essere stata il comune riciclane del sud? Quello che riciclava più di tutti? È vero che una volta dato l'Ok da parte del Comune tutta la pratica passa in altre mani e Molfetta non può più dire né fare niente? È vero che il Comune non ha voce in capitolo per tutto quello che riguarda l'inceneritore: tipologia, controlli, eventuali modifiche da apportare ecc? Una cosa non comprendo. Se quasi tutti i Consigli comunali vengono fatti alla sera per permettere ai cittadini di partecipare e talvolta viene data anche pubblicità agli argomenti all'ordine del giorno con manifesti pubblici, come mai il Consiglio in cui si decideva sull'inceneritore è stato fatto un lunedì mattina alle 9.30 quando io, come quasi tutti i cittadini che hanno la fortuna di avere un impiego eravamo a lavorare? Non è un argomento che interessa la cittadinanza? Si trattava forse di un affare di palazzo che poco importa al cittadino? Ma per quanto mi è dato di sapere è un argomento che ha una rilevanza fondamentale per il futuro dei molfettesi e dei propri figli in particolare. Forse qualche dibattito cittadino sull'argomento sarebbe stato opportuno o nel governo a rete i cittadini devono solo restare intrappolati tra le maglie, come poveri pesci. È vero che ciascuno ha il governo che si è scelto, ma per fortuna ci sono le elezioni e forse quella rete potrebbe presentare qualche ampia lacerazione. Ringraziandola nuovamente per il regalo fattoci. La saluto Antonio Luigi Rinaldi Dell'inceneritore ci siamo occupati ampiamente in vari numeri, come sempre per primi e continueremo a farlo in futuro: per noi è una regola non soltanto di correttezza informativa, ma di impegno civile.
Nominativo  
Email  
Messaggio  
Non verranno pubblicati commenti che:
  • Contengono offese di qualunque tipo
  • Sono contrari alle norme imperative dell’ordine pubblico e del buon costume
  • Contengono affermazioni non provate e/o non provabili e pertanto inattendibili
  • Contengono messaggi non pertinenti all’articolo al quale si riferiscono
  • Contengono messaggi pubblicitari
""
Quindici OnLine - Tutti i diritti riservati. Copyright © 1997 - 2023
Editore Associazione Culturale "Via Piazza" - Viale Pio XI, 11/A5 - 70056 Molfetta (BA) - P.IVA 04710470727 - ISSN 2612-758X
powered by PC Planet