Recupero Password
Grande festa a Molfetta per la vittoria dell'Italia. Incidente, ferito un giovane Il ragazzo a bordo di un ciclomotore è stato investito da un'auto ed è finito con la testa sul marciapiede
05 luglio 2006

MOLFETTA - Grande festa anche a Molfetta per la vittoria dell'Italia per 2-0 sulla Germania nella semifinale dei campionati del mondo di calcio (nelle foto). I tifosi si sono scatenati in una grande festa coinvolgendo la città in una gioia collettiva per il grande risultato sportivo: teatro della festa è stato soprattutto il lungomare. Purtroppo non sono bastati ad evitare incidenti i provvedimenti decisi nella riunione del Comitato Provinciale per l'ordine e la sicurezza pubblica, tenutasi in Prefettura a Bari, per evitare gli episodi di teppismo e le intemperanze verificatisi dopo i precedenti incontri di calcio e che prevedevano il divieto di vendita e consumo di alcolici dopo le 14 di ieri e fino alle 7 di oggi. Inoltre, a partire dalle 20 di ieri sera non si potevano portare lattine o bottiglie in un luogo pubblico. La violazione di questi provvedimenti comportava una denuncia penale e una contravvenzione di 100 euro. Questa volta, almeno dalle notizie pervenute finora, non ci sarebbero stati episodi di aggressione e di violenza fra tifosi. Si è registrato invece, un brutto incidente stradale, non si sa quanto sia legato al caos del traffico per la festa dei tifosi oppure alla casualità e alla casistica ordinaria. Un giovane è rimasto gravemente ferito in via Baccarini: mentre percorreva la strada su un ciclomotore Piaggio, all'altezza del cinema Odeon, è stato investito da una Ford. In seguito all'impatto il giovane è finito prima contro il parabrezza della vettura sfondandolo e poi è rimbalzato a terra battendo la testa sul marciapiede. Trasportato subito all'ospedale dall'ambulanza del 118 si trova in prognosi riservata. Sulla precisa dinamica dell'incidente sono in corso accertamenti. Occorre dire, comunque, che la festa dei tifosi è stata grande, ma più composta, soprattutto rispetto al caos verificatosi al lungomare in occasione della precedente partita dell'Italia, con il ferimento di due giovani aggrediti e sfregiati con una bottiglia rotta (di cui abbiamo parlato e torneremo diffusamente con particolari inediti e una drammatica testimonianza, nel prossimo numero di Quindici, che sarà in edicola fra una decina di giorni). Merito soprattutto della massiccia presenza delle forze dell'ordine (polizia urbana, carabinieri e finanza) con un efficace blocco delle auto e degli spericolati caroselli dei tifosi. Efficace anche il divieto di vendita di alcolici al quale si è accompagnata anche la chiusura di alcuni esercizi commerciali, che hanno preferito abbassare le saracinesche per timore di danni.















Autore:
Nominativo  
Email  
Messaggio  
Non verranno pubblicati commenti che:
  • Contengono offese di qualunque tipo
  • Sono contrari alle norme imperative dell’ordine pubblico e del buon costume
  • Contengono affermazioni non provate e/o non provabili e pertanto inattendibili
  • Contengono messaggi non pertinenti all’articolo al quale si riferiscono
  • Contengono messaggi pubblicitari
""






Quindici OnLine - Tutti i diritti riservati. Copyright © 1997 - 2023
Editore Associazione Culturale "Via Piazza" - Viale Pio XI, 11/A5 - 70056 Molfetta (BA) - P.IVA 04710470727 - ISSN 2612-758X
powered by PC Planet