Recupero Password
Giochiamo alla pari: comunicare per crescere
15 dicembre 2009

Le differenze di genere sono ancora così marcate? Hanno ancora valore gli stereotipi che, nella nostra società, delineano e caratterizzano la figura dell’uomo e quella della donna? Questi gli interrogativi fondamentali cui si è tentato di dare una risposta durante il meeting di confronto che ha visto partecipi i rappresentati degli studenti delle scuole secondarie di secondo grado della città. L’incontro, svoltosi il 20 novembre presso Sala Finocchiaro, si colloca all’interno di un percorso di formazione, aperto a docenti e alunni, dal titolo “Comunicare per crescere-Educare al genere”. Le lezioni tenute dalla prof.ssa Letizia Carrera, e dalla prof.ssa Fausta Scardigno, docenti rispettivamente di Sociologia e di Sociologia dell’Educazione presso la Facoltà di Scienze della Formazione presso l’Università degli Studi di Bari, e coordinate dalla Consulta Femminile, hanno portato all’attenzione dei corsisti i seguenti temi: i “contratti di genere” all’interno della famiglia, la comunicazione mediatica del genere, gli effetti di selezione e le disuguaglianze sociali dovute alle scelte scolastiche. Tali incontri preparatori hanno stimolato la riflessione dei partecipanti, chiamati costantemente a trarre conclusioni sul complesso tema del genere, anche facendo leva sulla propria esperienza personale nei vari ambiti della società, dalla famiglia alla scuola, dal gruppo di amici al mondo virtuale. A coordinare l’incontro del 20 novembre la prof.ssa Letizia Carrera, il prof. Giuseppe Cannizzaro, Dirigente Scolastico del Liceo-Ginnasio “L. da Vinci” e del Liceo Scientifico “A. Einstein”, la prof. ssa Marianna Turtur, docente referente del Liceo Classico, scuola capofila del progetto e Nanda Amato, delegata della dott.ssa Maddalena Altomare, presidente della Consulta femminile. E’ stato un momento di proficua condivisione delle esperienze delle varie scuole, che hanno presentato i propri lavori, in cui hanno dato spazio alle conclusioni, tratte al termine delle lezioni degli esperti, utilizzando diversi canali espressivi: l’immagine, il filmato, la musica, il canto, etc. Il corso di formazione vedrà la sua effettiva conclusione con un convegno che si terrà a marzo 2010; conclusione, tuttavia, solo formale, data la grande propensione della Consulta, dei Docenti referenti (prof.sse Marianna Turtur, Anna Laudisa, Maria de Rienzo, Rosa Petruzzella, Paniscotti Rosaria, Emanuella de Gennaro, Isa de Marco, Maria Turtur, Caterina Gadaleta) e degli altri docenti partecipanti al corso a costituire una rete tra Consulta Femminile, Istituti Medi Superiori, Università, Enti locali, Consultorio Comunale, Commissione delle Pari Opportunità della Regione Puglia, al fine di promuovere a livello locale e regionale la cultura delle Pari Opportunità di Genere e delle buone pratiche comportamentali, fondamentali al superamento degli stereotipi. Il messaggio lanciato dai ragazzi durante il corso di formazione e l’incontro del 20 novembre va colto nella sua assoluta positività. Sembra infatti, parlando in generale, che gli stereotipi di genere restino legati alla tradizione ma in realtà non siano poi così oggettivamente marcati all’interno della società. Ciò che conta è che l’uomo e la donna possano finalmente “giocare alla pari”, senza snaturarsi delle loro caratteristiche peculiari.

Autore: Gabriella M. A. Abbattista
Nominativo  
Email  
Messaggio  
Non verranno pubblicati commenti che:
  • Contengono offese di qualunque tipo
  • Sono contrari alle norme imperative dell’ordine pubblico e del buon costume
  • Contengono affermazioni non provate e/o non provabili e pertanto inattendibili
  • Contengono messaggi non pertinenti all’articolo al quale si riferiscono
  • Contengono messaggi pubblicitari
""
Quindici OnLine - Tutti i diritti riservati. Copyright © 1997 - 2023
Editore Associazione Culturale "Via Piazza" - Viale Pio XI, 11/A5 - 70056 Molfetta (BA) - P.IVA 04710470727 - ISSN 2612-758X
powered by PC Planet