Recupero Password
Franco Visaggio pronto al ribaltone? ESCLUSIVA - L'assessore del “Nuovo Psi” nella giunta di centrodestra non esclude un passaggio a sinistra
15 dicembre 2004

Qualcosa si muove nella Casa delle Libertà, non si tratta di un nuovo cambio di assessori o di passaggio da un partito all'altro, quanto delle possibili scelte future del “Nuovo Psi” per il quale si profilano differenti scenari, che potrebbero modificare radicalmente i giochi sullo scacchiere della politica cittadina. La permanenza del “Nuovo PSI” nella maggioranza, infatti, non è del tutto scontata, non sono soltanto voci, che peraltro si rincorrono insistenti da mesi, c'è stata la scelta di non votare per Petruzzella, come nuovo presidente del consiglio comunale, nella prima seduta, quella in cui non bastava la maggioranza semplice, nella seconda il gruppo consiliare del “Nuovo Psi” lo ha votato, ma intanto, come si dice nel gergo politico, il segnale è stato mandato. Dopo lo strappo definitivo della federazione pugliese del partito, che ha apertamente dichiarato la propria autonomia dal centro destra, il vice segretario nazionale del partito, Bobo Craxi, ha manifestato l'intenzione di fare pressioni, durante il prossimo congresso, per un ritorno a sinistra del “garofano”. Cosa accadrebbe, dunque, nella maggioranza cittadina se il partito guidato da Craxi e De Michelis dovesse ritornare alla casa madre della sinistra italiana? Lo abbiamo chiesto all'assessore ai Lavori Pubblici, Franco Visaggio (nella foto), socialista di vecchia data e principale catalizzatore di voti per il “Nuovo Psi” a Molfetta. Assessore, cosa pensa delle dichiarazioni di Craxi sul possibile passaggio del Nuovo PSI nel centro sinistra? “Ci sono due visioni contrapposte nel partito, la prima è quella di Craxi, che vede il partito ricollocato nell'alveo naturale del centro sinistra. Questa posizione è osteggiata da De Michelis il quale, non so per quale motivo, e ci tengo a precisarlo, tende invece a mantenere i contatti con il centrodestra”. A Molfetta cosa succede? “Qui abbiamo delle gravissime condizioni di natura politica e, proprio pochi giorni fa, in un incontro nella nostra sede, ne discutevo con gli altri esponenti del partito. Quando un anno e mezzo fa decidemmo di riproporre il simbolo del Psi avevamo risolto i nostri problemi di identità, costruendo il partito anche sulla base dell'esperienza che molti di noi avevano all'interno di liste civiche. Nonostante tutti gli sforzi, a distanza di un anno e mezzo, attraversiamo una crisi di identità molto sofferta e che ci sta portando a riflettere sulla nostra posizione”. Senta assessore, facendo della vera e propria “fantapolitica”, se il Nuovo PSI dovesse passare a sinistra a livello nazionale e regionale, cosa succederebbe a Molfetta, secondo lei? “Questo non posso dirlo, perché come ben sa ci sono tanti fattori che determinano certe scelte politiche, soprattutto quando sono di tipo ideologico. Anche se per questi anni ho lavorato in una lista civica e per necessità della politica locale sono stato costretto a dialogare con determinati gruppi politici, io sono sempre stato e resterò comunque socialista. Indipendentemente da quello che può accadere, rimarrò nel Nuovo Psi”. Crede di poter parlare anche per quei suoi colleghi che arrivano da tradizioni politiche diverse da quella socialista? “No, loro hanno fatto delle scelte e io ho fatto le mie. Non sono in grado di dirle se determinate scelte politiche di alcuni compagni, verrebbero riconfermate in caso di cambiamenti radicali nella linea del partito”. Vito Piccininni
Nominativo  
Email  
Messaggio  
Non verranno pubblicati commenti che:
  • Contengono offese di qualunque tipo
  • Sono contrari alle norme imperative dell’ordine pubblico e del buon costume
  • Contengono affermazioni non provate e/o non provabili e pertanto inattendibili
  • Contengono messaggi non pertinenti all’articolo al quale si riferiscono
  • Contengono messaggi pubblicitari
""
Quindici OnLine - Tutti i diritti riservati. Copyright © 1997 - 2023
Editore Associazione Culturale "Via Piazza" - Viale Pio XI, 11/A5 - 70056 Molfetta (BA) - P.IVA 04710470727 - ISSN 2612-758X
powered by PC Planet