Recupero Password
Esuberi Exprivia Projects Molfetta, la Rsu Fiom del Gruppo: nessuno deve rimanere escluso
01 luglio 2015

MOLFETTA – Sulla vicenda dei licenziamenti all’Exprivia Project di Molfetta interviene la Rsu Fiom del Gruppo: «Gli esuberi in Exprivia Projects, a seguito del cambio appalto per il call center dell’ENEL sono una di quelle tragedie annunciate che si stanno consumando nel nome delle gare al massimo ribasso.

Solo qualche settimana fa, sul nostro territorio e nel nostro gruppo, si sono evidenziate tutte le carenze e l'assenza di regole denunciate da tempo dalla CGIL. Il caso tristemente noto è quello dei nostri colleghi di Exprivia Project, che per un cambio appalto rischiano di perdere il posto di lavoro, dopo anni di acquisita professionalità ed esperienza nel mondo dei call center. Anni di sacrifici, e duro lavoro vanificati sull'altare dei massimi ribassi che garantiscono alle imprese di vincere le commesse scaricando l’abbattimento dei costi di fornitura e realizzazione di beni e servizi troppo spesso a danno della qualità delle opere e dei diritti dei lavoratori.

Solo qualche mese fa la CGIL aveva iniziato a raccogliere le firme per una proposta di legge di iniziativa popolare per cercare di tutelare i lavoratori degli appalti. Centinaia di migliaia di lavoratori che non hanno tutele adeguate né sociali né nella legislazione in particolare sul tema della responsabilità solidale e nella clausola sociale nei cambi di appalto. Lavoratrici e lavoratori esposti per una vita al precariato, senza carriere contributive dignitose, con basse retribuzioni, senza valorizzazione professionale.

L'art. 41 della nostra costituzione garantisce l'iniziativa economica privata ma sostiene anche che non può svolgersi in contrasto con l'utilità sociale o in modo da recare danno alla sicurezza, alla libertà, alla dignità umana.

A nome dei lavoratori del Gruppo Exprivia:

• Chiediamo a tutte le imprese coinvolte, Exprivia, Network Contact ed Enel che si attivino per risolvere il problema tutelando l'occupazione salvaguardando TUTTI i posti di lavoro.

Nessun lavoratore deve rimanere escluso.

• Chiediamo alla direzione aziendale Exprivia di partecipare a TUTTI i tavoli istituzionali e non, con maggiore coinvolgimento verso la sorte dei propri dipendenti; gli stessi dipendenti che in questi anni hanno contribuito, con il loro impegno e lavoro, al raggiungimento di obiettivi di bilancio da una parte e di riconoscimenti sociali e civili dall'altra.

• Chiediamo, come già fatto dal Sindaco di Molfetta, a tutti i partiti e i rispettivi ex candidati ed attuali consiglieri regionali di utilizzare lo stesso impegno e gli stessi mezzi usati per la campagna elettorale per cercare una soluzione condivisa che tuteli centinaia di famiglie.

• Chiediamo ai parlamentari del territorio, di presenziare alle iniziative di lotta dei lavoratori, anche per rendersi conto dei disastri di cui si sono resi responsabili con l'approvazione del jobs act, e dell'urgenza dell'approvazione di regole riguardanti le gare ai massimi ribassi.

• Per quanto riguarda noi, ci rendiamo disponibili a supportare i nostri colleghi di Exprivia Project nelle prossime mobilitazioni ed iniziative di lotta, ricordando loro e a noi stessi che la lotta paga sempre».

Quindici OnLine - Tutti i diritti riservati. Copyright © 1997 - 2022
Editore Associazione Culturale "Via Piazza" - Viale Pio XI, 11/A5 - 70056 Molfetta (BA) - P.IVA 04710470727 - ISSN 2612-758X
powered by PC Planet