Recupero Password
Emergenza cimitero cantiere aperto per 660 nuovi cassettoni
15 novembre 2015

Continua l’attivismo dell’amministrazione di centrosinistra per risolvere problemi irrisolti da decenni ed ereditati dalla passata amministrazione. Fra questi c’è il cimitero, dove non è stata mai fatta nemmeno la manutenzione ordinaria e oggi l’area antica, quella monumentale, cade a pezzi. Proseguono, infatti, a pieno regime i lavori per la realizzazione dei 660 nuovi cassettoni al cimitero nella zona della prima espansione. “Il cantiere – spiega il sindaco Paola Natalicchio – è stato aperto in estate al termine delle procedure di gara e permetterà finalmente di soddisfare la prima domanda di sepolture, per le quali in questi ultimi mesi si è dovuto far ricorso ad uno sforzo straordinario, con l’utilizzo intensivo dei gentilizi privati, uno sforzo logistico forte per il reperimento di nuovi spazi per le inumazioni e l’utilizzo più razionale dei vecchi cassettoni, incoraggiando la coabitazione tra le vecchie sepolture e le nuove”. La giunta con la delibera numero 177 del 6 agosto 2015 ha approvato anche un Piano d’Azione sul cimitero comunale, con linee di indirizzo ai Settori e disponendo anche la redazione di un piano di ampliamento cimiteriale, a cura del settore Territorio, di cui è pronta già una prima bozza all’esame della giunta. “Nella zona monumentale – evidenzia l’assessore alle manutenzioni urbane Marilena Lucivero “permangono grosse criticità legate ai cedimenti che abbiamo potuto solo mettere in sicurezza. Sarà necessaria una quantificazione dei danni, una progettazione specifica e una ricerca dei fondi necessari per intervenire. L’intervento è stato inserito nel Piano delle Opere Pubbliche e ci stiamo attivando per la sua realizzazione. I cittadini ci pongono anche il tema della sicurezza, a seguito dei numerosi furti, e stiamo valutando la possibilità di mettere a punto un sistema di videosorveglianza sugli ingressi principali. Intanto è stato installato il sistema di area condizionata nella camera mortuaria e abbiamo rafforzato la presenza dei cantieri di servizio per rendere ordinaria la pulizia dei viali e il decoro delle aree mettendo anche a regime con la Multiservizi e Asm la manutenzione del verde e la rasatura delle aree di inumazione”. Il cimitero, luogo caro ai molfettesi, va difeso dall’incuria, secondo gli amministratori, attraverso una manutenzione che non può essere straordinaria, ma deve divenire ordinaria, anche per non aggravare i costi sicuramente più alti di una cura attenta e periodica.

Autore: Leonardo de Sanctis
Nominativo  
Email  
Messaggio  
Non verranno pubblicati commenti che:
  • Contengono offese di qualunque tipo
  • Sono contrari alle norme imperative dell’ordine pubblico e del buon costume
  • Contengono affermazioni non provate e/o non provabili e pertanto inattendibili
  • Contengono messaggi non pertinenti all’articolo al quale si riferiscono
  • Contengono messaggi pubblicitari
""
Quindici OnLine - Tutti i diritti riservati. Copyright © 1997 - 2022
Editore Associazione Culturale "Via Piazza" - Viale Pio XI, 11/A5 - 70056 Molfetta (BA) - P.IVA 04710470727 - ISSN 2612-758X
powered by PC Planet