Recupero Password
Duomo, sul torrino della discordia un muretto al posto della ringhiera col benestare della Soprintendenza
15 febbraio 2011

Forse per la vicenda del torrino accanto al Duomo siamo alle battute finali. A fine maggio 2010 Quindici ha sollevato per primo il problema della legittimità o quanto meno della opportunità della costruzione di una terrazza sopraelevata sul tetto dello storico edificio adiacente al Duomo. La notizia era troppo grossa per essere ignorata dagli altri giornali e dalla stessa amministrazione comunale che, per una volta, si era distinta per la sua tempestiva risposta. Il monumento simbolo della città meritava evidentemente un trattamento dignitoso anche da parte di una giunta comunale distratta sui reali problemi della città. L’ufficio tecnico aveva sospeso i lavori in attesa di verificare se il proprietario avesse tutte le dovute autorizzazioni. L’ostentata sicurezza di quest’ultimo si è infranta su una pronuncia della Soprintendenza che con nota del 21/09/2010, prendendo atto delle modifiche apportate dal proprietario al progetto originale, disponeva alcune prescrizioni. Dunque qualche passaggio era stato omesso, ma il proprietario aveva già ottenuto la revoca della sospensione dei lavori e continuato il completamento degli stessi, mettendo anche una ringhiera in ferro sullo stesso torrino. Nel dispositivo della Sopraintendenza si legge: “allo scopo di ridurre l’impatto visivo, la ringhiera in ferro, sia riproposta con una nuova in semplici tondini di ferro disposti orizzontalmente, dell’altezza massima di cm. 90, ed inclinata verso l’interno del terrazzo di 45°”. La Sopraintendenza non ha dunque considerato l’irrimediabile alterazione prodotta dal torrino alla vista del Duomo antico della città. Tuttavia l’ente pur nella sua generosa valutazione dell’impatto visivo generato dal torrino ha riconosciuto la necessità di revisione della ringhiera. Da qualche giorno, tuttavia, è comparsa sul tetto un’impalcatura. E così dove c’era la ringhiera, ora c’è un muretto, che ci sembra non alleggerisca l’impatto visivo, ma la Soprintendenza preferisce così e ha dato ragione ai proprietari, che hanno accolto le osservazioni e modificato il progetto, eliminando la ringhiera e costruendo il muretto. Abbiamo a riguardo sentito l’avv. Annalisa Nanna, proprietaria dello stabile che ci ha fatto sapere, mostrandoci i relativi documenti, che la Soprintendenza, con nota del 11464 del 29.11.2010, ha così sancito: “per quanto riguarda il parapetto perimetrante il lastrico solare della mansarda, per il quale era stata disposta la sostituzione dell’attuale ringhiera in ferro con una diversa sagoma e disegno, si concorda sulla riproposizione di realizzare un muretto d’attico - così come approvato con la riferita nota n. 3199 - migliorata sia dalla contenuta altezza e sia dal corrimano sovrastante inclinato verso l’interno del terrazzo e dell’altezza totale di cm 80”. E’ stato così riproposto il vecchio progetto di cui al permesso di costruire e approvato con la nota n. 3199 del 29.5.2008. La Soprintendenza ha, altresì, dato parere pienamente favorevole al torrino del vano scala con nota n. 10665 dell’11.11.2010, così consentendo al Tar di emettere la sentenza n. 4255 del 17.12.2010 che a tale parere si è uniformata. Quanto all’ordine di demolizione dei solai ordinato dal Comune di Molfetta lo scorso ottobre 2010, il Tar, in data 28 gennaio u.s., ha emesso l’ordinanza n. 118 accogliendo la richiesta di sospensiva avanzata dalla proprietaria e condannando il Comune alle spese di giudizio. In sede amministrativa la proprietaria è stata assistita dagli avv.ti Massimo Ingravalle di Bisceglie e Rocco Nanna. Insomma, la vicenda si avvia a conclusione, piaccia o non piaccia il torrino accanto al Duomo ora è una realtà, nulla sembra potersi imputare ai proprietari che avrebbero agito nella legalità, come ha confermato la magistratura, ma forse ci sarebbe qualcosa da dire sul comportamento dei dirigenti dell’ufficio territorio del Comune (che prima hanno autorizzato e poi sanzionato) e della stessa Soprintendenza, apparsa anch’essa contraddittoria e incerta nei suoi pareri.

Nominativo  
Email  
Messaggio  
Non verranno pubblicati commenti che:
  • Contengono offese di qualunque tipo
  • Sono contrari alle norme imperative dell’ordine pubblico e del buon costume
  • Contengono affermazioni non provate e/o non provabili e pertanto inattendibili
  • Contengono messaggi non pertinenti all’articolo al quale si riferiscono
  • Contengono messaggi pubblicitari
""
Quindici OnLine - Tutti i diritti riservati. Copyright © 1997 - 2024
Editore Associazione Culturale "Via Piazza" - Viale Pio XI, 11/A5 - 70056 Molfetta (BA) - P.IVA 04710470727 - ISSN 2612-758X
powered by PC Planet