Recupero Password
Devastazioni a Molfetta, ora tocca al quartiere Madonna dei Martiri: un lettore scrive a “Quindici”
31 marzo 2022

MOLFETTA – Una città che si sta distinguendo per le devastazioni urbanistiche, Molfetta sembra aver perduto il gusto per il bello che l’ha sempre contraddistinta. Ribattezzata città dei cantieri perenni, anche se l’assessore che si era meritato questo appellativo ha problemi con la giustizia e gli auguriamo di risolverli, non si placa l’onda dei cantieri senza senso da piazza Cappuccini alla Madonna dei Martiri, dove è in programma uno stravolgimento urbano senza precedenti che non promette bene.

Se ne è accorto anche un lettore che ha scritto a “Quindici” la lettera che riportiamo:

«Caro Direttore, dopo la bruttura realizzata impunemente a Piazza Immacolata, devastata da un parcheggio che ha destato la rivolta di tanti, un altro delitto sta per essere commesso sul viale dei Crociati, che coinvolgerà la Basilica e il piazzale con la statua della Madonna dei Martiri.

Le persone che si amano innanzitutto si conoscono e si riconoscono. Non sappiamo se l’amore che il sindaco attuale dichiara per Molfetta sia sincero oppure no. Se in questi giorni ci si reca alla Madonna dei Martiri ci si trova dinanzi a uno spettacolo irreale con la Madonna dei Martiri, simbolo universale dei molfettesi di tutto il mondo, che si presenta in una maniera assolutamente irriconoscibile. La strada che costeggia il mare non è percorribile per via dei lavori. L’accesso è solo pedonale nella piazza antistante la Basilica. E la statua della Madonna? Al momento è circondata e poi sarà ricollocata. Dove? Nel cuore dei molfettesi? No! Pare che verrà sistemata al posto della fermata della circolare.

Chi ama Molfetta spodesta il monumento a Maria per una nuova pavimentazione e la scaraventa dove capita? Ma non finisce qui. La zona pedonale, che inizia con il viale dei Crociati, si espande nella piazza antistante la Basilica e prosegue nel largo prospiciente l’Ospedaletto dei Crociati, che sarà quindi raggiungibile solo a piedi. Tutta zona pedonale! Arduo dunque immaginare iniziative culturali lì allocate in futuro. Al momento tra l’altro non vi è alcuna segnaletica stradale a indicare le modifiche dei sensi di marcia, con inevitabili ingorghi e smarrimenti degli automobilisti e dei mezzi pubblici (circolari).

Chi ha redatto questo orrendo progetto? Chi sta avvallando questo crimine paesaggistico? Chi permette un futuro di ingorghi e traffico delirante?

Al budello Piazza Immacolata si aggiungerà il budello Madonna dei Martiri.

Non è questa la città che amiamo, non è questa la città che abbiamo sognato.

Non ritroviamo alcun amore né lungimiranza, ma solo lavori pubblici all’impazzata».

© Riproduzione riservata

Nominativo  
Email  
Messaggio  
Non verranno pubblicati commenti che:
  • Contengono offese di qualunque tipo
  • Sono contrari alle norme imperative dell’ordine pubblico e del buon costume
  • Contengono affermazioni non provate e/o non provabili e pertanto inattendibili
  • Contengono messaggi non pertinenti all’articolo al quale si riferiscono
  • Contengono messaggi pubblicitari
""
Quindici OnLine - Tutti i diritti riservati. Copyright © 1997 - 2022
Editore Associazione Culturale "Via Piazza" - Viale Pio XI, 11/A5 - 70056 Molfetta (BA) - P.IVA 04710470727 - ISSN 2612-758X
powered by PC Planet