Recupero Password
Dal carcere ai domiciliari i due fruttivendoli arrestati lunedì a Molfetta
12 novembre 2011

MOLFETTA - Dalla detenzione in carcere a Trani agli arresti domiciliari nelle proprie abitazioni. E’ questa la decisione del Gip del Tribunale di Trani, su richiesta dei legali dei due fruttivendoli arrestati lunedì scorso dai carabinieri nell’ambito dell’inchiesta sull’occupazione abusiva di suolo pubblico e di ripetute violazioni delle aree pubbliche già sequestrate durante l’operazione "Piazza Pulita" della Procura di Trani.

Si tratta di Vito Di Niddio di 46 anni e Vito Magarelli di 24 anni, entrambi molfettesi. Mentre N. S. di 38 anni, D. M. 53 anni, ed A. T. 48 anni, anch’essi di Molfetta, erano stati invece arrestati e sottoposti alla misura alternativa della detenzione domiciliare (si tratta della moglie di Di Niddio e dei genitori di Magarelli). 
Nominativo  
Email  
Messaggio  
Non verranno pubblicati commenti che:
  • Contengono offese di qualunque tipo
  • Sono contrari alle norme imperative dell’ordine pubblico e del buon costume
  • Contengono affermazioni non provate e/o non provabili e pertanto inattendibili
  • Contengono messaggi non pertinenti all’articolo al quale si riferiscono
  • Contengono messaggi pubblicitari
""
Quindici OnLine - Tutti i diritti riservati. Copyright © 1997 - 2024
Editore Associazione Culturale "Via Piazza" - Viale Pio XI, 11/A5 - 70056 Molfetta (BA) - P.IVA 04710470727 - ISSN 2612-758X
powered by PC Planet