Recupero Password
Da Vivaldi a Sollima, concerto per i Solisti a Molfetta Il 7 ottobre alle 20,30 all’Auditorium del Museo Diocesano
02 ottobre 2017

MOLFETTA - Sabato 7 ottobre alle ore 20.30, la città di Molfetta ospiterà il concerto per solisti ‘Da Vivaldi a Sollima’. A esibirsi presso l’Auditorium del Museo Diocesano sarà l’Orchestra Filarmonica Pugliese, diretta dal suo Maestro, Giovanni Minafra.
L’appuntamento concertistico, giunto alla sua seconda edizione, si pone l’obiettivo di offrire una serata di intrattenimento in grado di far conoscere e mettere a confronto artisti la cui produzione è non solo lontana nelle epoche, ma è anche molto diversa per scelte stilistiche e gusti musicali. Allo spettatore, tramite gli esempi musicali che verranno proposti e attraverso quello che si propone di essere un vero e proprio ‘viaggio’ nel tempo e nella musica, verrà data l’occasione di apprezzare compositori così differenti, eppure legati dal filo conduttore della grandezza delle opere che hanno prodotto.
 Di tutto rilievo i solisti che si avvicenderanno sul palco : direttamente dal Teatro dell’Opera di Roma, il clarinettista Francesco Defronzo sarà il protagonista indiscusso del ‘concerto per clarinetto e orchestra K 622’ di Mozart. Seguiranno le performance dei solisti Giuseppe Carabellese e Giovanni Astorino, entrambi violoncellisti, che si esibiranno rispettivamente nel "Concerto in Sol minore per Violoncello e Orchestra d'Archi" di Vivaldi e nel "Violoncelles, Vibrez" di Giovanni Sollima.
 La serata musicale è inserita all’interno della rassegna "Luci e Suoni a Levante 2017" della Fondazione Valente, giunta. Anche per questa edizione, l'intera rassegna, gode del patrocinio del Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e dalla Regione Puglia.
L’ingresso è libero.
PROGRAMMA:

"Concerto in Sol minore per Violoncello e Orchestra d'Archi" di A. Vivaldi;
- "Violoncelles, Vibrez" di G. Sollima.
SOLISTI: Giuseppe Carabellese e Giovanni Astorino

“ Concerto K 622 in La Maggiore per Clarinetto e Orchestra” di W.A. Mozart
SOLISTA: Francesco Defronzo

Orchestra Filarmonica Pugliese
Direttore Giovanni Minafra

ORGANICO ORCHESTRA FILARMONICA PUGLIESE:

VIOLINI PRIMI VIOLE FLAUTI
Francesca Carabellese ** Ester Augelli * Claudia Lops *
Michele Barile  Giuseppe Piccininni  Marianna Lacandia
Domenico Masiello  Dario Cappiello  
Eliana De Candia  Leonardo Zonno  CORNI
  Roberto Zurlo *
VIOLINI SECONDI VIOLONCELLI Pasquale Campanale
Annalisa Andriani * Anila Roshi * 
Ester La Fortezza  Teresa D’Angelo  FAGOTTI
Maria Teresa Piumelli  Gabriele Marzella  Saverio Casamassima *
Simona Storelli   Stefania Casamassima
 CONTRABBASSI 
 Tommaso De Vitofrancesco * 
  
 DIRETTORE 
 Giovanni Minafra  
  
 CLARINETTO SOLISTA
Francesco Defronzo

VIOLONCELLI SOLISTI
Giuseppe Carabellese
Giovanni Astorino

DIREZIONE ARTISTICA
Giacomo Piepoli 
  * Prime Parti
** Primo Violino di Spalla


FRANCESCO DEFRONZO – Clarinetto
 
Nato a Molfetta (Bari) nel 1980, ha iniziato gli studi musicali con M. Consueto presso il Conservatorio del suo capoluogo; successivamente si è trasferito a Milano dove si è diplomato sotto la guida di L. Magistrelli. Dopo aver preso parte a masterclasses tenute da K. Leister, R. Stoltzman, T. Friedli, A. Carbonare, ha proseguito gli studi con C. Giuffredi presso l’Istituto Pareggiato “O. Vecchi” di Modena, dove ha conseguito col massimo dei voti e la lode il diploma di II livello.
E’ stato premiato in vari concorsi nazionali ed internazionali, tra cui: Concorso Nazionale di clarinetto “E. Chiti”, “ClarinetFestival” di Grottole, Premio Città di Brindisi (1° premio); Concorso Naz. le “A. Ponchielli” per strumenti a fiato di Cremona, 11° Concorso Naz. le “Città di Grosseto”, 4° Concorso Internazionale di Clarinetto “G. Mensi” di Breno, 3° Concorso Int. le “Città di Carlino” (3° premio), 2° Concorso Internazionale di Clarinetto “S. Mercadante” (2° premio con primo non assegnato), 7° Concorso Internazionale “Città di Chieri” (2° premio); Concorso Internazionale di Clarinetto “Rino Viani” (1° p.).
Dal 2001 al 2003 è stato membro dell’Orchestra Giovanile Italiana (OGI), con la quale ha effettuato tournées in Italia e all’estero sotto la direzione, tra gli altri, di Gianandrea Noseda, Gabriele Ferro, Eliahu Inbal, Daniele Gatti. La tournée italiana diretta da quest’ultimo nel 2004, che lo vedeva impegnato nel ruolo di clarinetto basso nella Nona Sinfonia di Mahler, è stata videoregistrata su DVD RaiTrade. L’attività svolta in seno all’orchestra lo ha portato ad esibirsi nelle più importanti sale italiane ed europee, tra le altre il prestigioso Konzerthaus di Berlino.
E’ risultato idoneo o vincitore in concorsi e audizioni per orchestra, tra cui: Orchestra Giovanile dell’Unione Europea (EUYO); Fondazione Arena di Verona; Teatro Regio di Torino, Teatro Lirico di Cagliari, Teatro Lirico “G. Verdi di Trieste”, Orchestra della Toscana, Orchestra del Teatro Petruzzelli, Orchestre de la Suisse Romande (conc. per 2° cl, finalista), Orchestra Sinfonica Nazionale della RAI.
Nel 2008, selezionato quale membro effettivo dell’Orchestra “L. Cherubini”, ha fatto parte di tale compagine per un brevissimo periodo, essendo di lì a poco risultato vincitore del concorso presso l’Orchestra del Teatro Lirico “G. Verdi” di Trieste. Ha collaborato con l’Orchestra giuliana sino al 2013, quando è stato selezionato, da una giuria presieduta da Riccardo Muti, per far parte dell’Orchestra del Teatro dell’Opera di Roma, allora diretta dal celebre Maestro.
Nel marzo 2009 ha debuttato come solista, eseguendo il KV622 di Mozart con l’Orchestra di Padova e del Veneto e la bacchetta di H. Schellenberger.
Attivo anche nell’ambito cameristico, ha fondato nel 2004 il Quintetto Sinestesia, complesso di fiati con cui ha vinto il 1° premio assoluto al Concorso Naz. di Musica da camera “Rospigliosi” 2005 ed al “Premio Rovere d’Oro 2005”, nonché il 3° premio al Concorso Internazionale “G. Zinetti” ed al Concorso Naz. “F. Cilea” di Palmi. Il Quintetto Sinestesia è stato selezionato dal CIDIM per partecipare al festival “Nuove Carriere”, nel cui ambito ha effettuato una tournée di concerti in Sudamerica nell’estate 2009.
Dal 2017 è “testimonial”  della “Selmer Paris”, azienda leader nella produzione di clarinetti professionale a livello mondiale.


GIUSEPPE CARABELLESE – Violoncello
 
Studia con alcuni tra i più autorevoli maestri del nostro tempo: Vito Paternoster, Arturo Bonucci, Radu Aldulescu, Daniel Grosgurin, Janos Starker, Wolfgang Mehlhorn.
Consegue col massimo dei voti e la lode sia il “Solistendiplom” (Laurea di solista) presso la “Hochschule für Musik und Theater – Hamburg”, sia il “Diploma Accademico di Secondo Livello in Violoncello indirizzo concertistico” presso il Conservatorio “Piccinni” di Bari. Consegue coi massimi risultati diplomi pluriennali di perfezionamento solistico presso: Accademia Nazionale di Santa Cecilia in Roma, Accademia del Teatro alla Scala di Milano, International Menuhin Academy Gstaad in Svizzera.
Si esibisce in  qualità di solista in alcuni dei più prestigiosi teatri e sale da concerto: Victoria Hall di Ginevra, Casinio di Berna, Thonalle di Zurigo, Musikhalle di Amburgo, Palazzo Reale di Milano ed ancora in Canada, Giappone, Sud America.
Come Primo Violoncello collabora con enti lirici e sinfonici quali: Orchestra del Teatro San Carlo di Napoli, Orchestra del Teatro Comunale di Bologna, Orchestra Regionale Toscana, Collegium Musicum di Bari, Orchestra dell’Accademia del Teatro alla Scala, Orchestra Sinfonica della Provincia di Bari.
È scelto direttamente dal celebre direttore d'orchestra Daniel Oren per ricoprire il ruolo di Primo Violoncello dell' Orchestra del Teatro Verdi di Salerno. Dal 2004 collabora con l'Orchestra Filarmonica della Scala di Milano. Titolare della cattedra di Violoncello presso la scuola secondaria di primo grado “Fieramosca” di Barletta, presta servizio come insegnante di Violoncello presso i Conservatori “Paisiello” di Taranto e “Rota” di Monopoli e "U.Giordano" di Foggia.
Pratica, studia e insegna Yoga e Ayurveda applicandone i principi ad un suo inedito metodo didattico per l’insegnamento del violoncello.
E' fondatore della Scuola di Violoncello Cellistàrt con cui organizza reunion di violoncellisti, masterclass, workshop, seminari, lezioni di yoga, concerti, con sede presso l’associazione Enjoy a Molfetta, www.enjoyoga.it. È fondatore e responsabile della Sala Concerti Carabellese a Molfetta, centro polifunzionale dedicato alla musica, lo yoga e la danza.
Per i suoi meriti artistici è stato insignito dal Presidente della Repubblica Italiana C.A. Ciampi della medaglia di “Benemerito della Scuola della Cultura e dell’Arte”. Suona un violoncello Lorenzo Ventapane appartenuto al grande violoncellista Arturo Bonucci e un raffinato violoncello cremonese di Massimo Negroni dell'anno 1999.
Alcuni file audio-video rappresentativi delle sue esecuzioni dal vivo sono sul sito internet www.giuseppecarabellese.com oppure sul canale YouTube "peppecarab".

GIOVANNI ASTORINO – Violoncello
 
ha ultimato nel 2007 lo studio del violoncello con il massimo dei voti e la lode presso il conservatorio "N. Piccinni" di Bari sotto l'attenta guida del M° Gianlorenzo Sarno e nel 2015 la laurea in didattica della musica. E’ risultato vincitore di diversi concorsi internazionali per la sezione musica da camera. Ha partecipato a masterclass di Enrico Bronzi, Ivan Monighetti ed ha frequentato il corso triennale di alto perfezionamento tenuto dal M° Giovanni Sollima presso la Fondazione Romano Romanini di Brescia.
Si è esibito da solista in diverse occasioni accompagnato dall’orchestra del conservatorio Piccinni.
Collabora con orchestre e formazioni cameristiche di vario tipo. E’ risultato idoneo nel 2011 all’audizione presso l’orchestra Haydn di Trento e Bolzano e nel 2012 al concorso presso l’orchestra del Teatro Petruzzelli di Bari.
Ha partecipato nel 2008 al master di primo livello “Musica d’oggi” organizzato dal conservatorio N. Piccini di Bari, frequentando stages in Italia (Montepulciano; Milano presso l’Accademia alla Scala), e in Francia (Lyon presso il Grame-Centre National de Création musicale). Ha preso parte alla registrazione di un disco per la Stradivarius: la riscrittura per ensemble dell’opera “Dolly Suite” di Gabriel Fauré.
E’ dal 2001 occupato nell’ambito della musica “leggera” in qualità di violoncellista, bassista e direttore d’orchestra, registrando sei dischi del cantautore Caparezza (con oltre 300000 dischi venduti) e partecipando alle tournè dello stesso artista (contando circa 500 concerti).
Nel 2013 compone ed esegue le musiche per il cortometraggio “Volti” regia di Antonio de Palo. Nel 2015 compone ed esegue le musiche per il cortometraggio “L’ombra di Caino” dello stesso regista.
Dal 2015 è membro dell' "Alkemia String Quartet" col quale ha di recente registrato un'integrale dei quartetti di Giovanni Sollima per l'etichetta "Dynamic" di Genova.


L’ORCHESTRA FILARMONICA PUGLIESE nasce nel 2013 dalla volontà di un gruppo di musicisti da tempo attivi sul territorio in ambito orchestrale, didattico e solistico.        
In questo progetto, che è un sogno per tutta la Puglia, essi trovano la possibilità di unire sinergicamente le proprie competenze ed il proprio entusiasmo per far nascere un nuovo polo culturale musicale di riferimento, attraverso il quale la Regione Puglia si fa promotrice della divulgazione della musica classica di qualità. Con questa realtà culturale si vuole offrire a tutti i cittadini pugliesi un’opportunità di fruizione della musica classica attraverso un patrimonio proprio: un’Orchestra Sinfonica.            
Costituita nel 2013, patrocinata dalla Regione Puglia, si è già esibita nei più importanti teatri e luoghi di interesse dei comuni della Provincia di Bari, Brindisi, Lecce e della Provincia Bat, in trasferte nel centro e nord Italia, e per diverse Fondazioni di spessore e rilievo artistico, tra cui L'Associazione C. e M. G. Curci di Barletta (BT), esibendosi al "Barletta Opera Festival" ed al prestigioso "Premio Internazionale pianistico Mauro Paolo Monopoli", La Fondazione Nuovo Teatro Verdi di Brindisi, la Fondazione V.M. Valente di Molfetta (BA), l’Associazione Auditorium di Castellana Grotte (BA), l'Europeans Arts Academy Aldo Ciccolini e la E.D. Euro-project Designers; quasi sempre in rassegne e cartelloni realizzati con il patrocinio del MIBACT.       
Ha già collaborato con artisti come: Stef Burns, Maria Pia Piscitelli, Evgeny Starodubstev, Sklodowsky Bartosz, Geniushene Anna, Mai Koshio, Gianni Ciardo, il quintetto "Terra di Voci", Carlo Monopoli, Rafafella Montini, Han Xiao e molti altri. 
Nel 2016 per la casa discografica DIG Srl ha inciso l'opera inedita del M° S. Sabatelli "Svegliare l'aurora" per soli, coro e orchestra, su testi di Don Tonino Bello, curando anche la prima esecuzione assoluta avvenuta ad Alessano (LE).         
Numerose sono state le iniziative che hanno visto uno scopo benefico da parte dell’Orchestra stessa (Coop. Uno tra Noi, Lega del filo d’Oro, Unicef, Ail, Telethon, Caritas ecc.).     
A dirigere l’altissima qualità dell’Orchestra un talento locale sintesi di esperienza, musicalità sopraffina e tecnica da vendere Giovanni Minafra.


GIOVANNI MINAFRA – Direttore
 
Brillantemente laureato al conservatorio  "N. Piccinni" di Bari, ha suonato con l’orchestra sinfonica di Bari, Lanciano, Pescara, Fiesole (FI) e Alessandria.  Con l'orchestra del Teatro Petruzzelli di Bari ha partecipato a significative tournée nei più grandi teatri del mondo (Parigi, Leningrado, Rio De Janeiro, Cairo, Sidney, Mosca, Lille, San Paolo) ed effettuato numerose registrazioni per la RAI e famose case discografiche, sotto la direzione di illustri direttori d'orchestra quali: Abbado, Oren, Franci, Pidò, Gatti, Lipkin, Acs, Marvulli, Aprea, Samale, Renzetti.
Direttore di qualità, considerato tra i più interessanti talenti nella direzione d’orchestra del sud Italia, ha studiato direzione d’orchestra  e composizione con i maestri Franco Ferrara e Germinario ed è autore di molteplici arrangiamenti per grande orchestra sinfonica oltre a composizioni e trascrizioni eseguite da orchestre sinfoniche e orchestre di fiati in tutta Europa.
Presso il conservatorio "Nino Rota" di Monopoli, ha studiato tecnica di direzione e concertazione con il M° Maurizio Billi  e si è brillantemente laureato in strumentazione, concertazione e direzione per orchestra di fiati con il M° Fulvio Creux  presso l'Accademia Musicale a Pescara.
Da oltre  15 anni, si è dedicato alla direzione di importanti orchestre di fiati pugliesi, abruzzesi e campane, dirigendo più di mille concerti in tutta Italia e all’estero e, tra le altre, l'Orchestra Sinfonica Italiana, l’Orchestra della Città Metropolitana di Bari e l'Orchestra Soundiff. Al concorso di Atessa nel 2008, ha vinto il premio come miglior direttore e l’ensemble  da lui diretto è risultato primo classificato.
Nel 2010, a Bergamo, dall'associazione nazionale critici musicali, ha ricevuto il premio ABBIATI VIII edizione per l'esecuzione della "Cavalleria Rusticana" di Pietro Mascagni.
Componente di numerosissime commissioni d'esame in diversi Conservatori di musica e di concorsi di livello nazionale ed internazionale, è dal 2011 Presidente della Commissione Artistica che assegna annualmente il "Premio Orpheo" in Puglia.
Dal 2013 è direttore stabile dell'orchestra Filarmonica Pugliese e, nell'anno in corso, è stato invitato a dirigere  l'Orchestra di Fiati Città di Pescara.

Nominativo  
Email  
Messaggio  
Non verranno pubblicati commenti che:
  • Contengono offese di qualunque tipo
  • Sono contrari alle norme imperative dell’ordine pubblico e del buon costume
  • Contengono affermazioni non provate e/o non provabili e pertanto inattendibili
  • Contengono messaggi non pertinenti all’articolo al quale si riferiscono
  • Contengono messaggi pubblicitari
""
Quindici OnLine - Tutti i diritti riservati. Copyright © 1997 - 2024
Editore Associazione Culturale "Via Piazza" - Viale Pio XI, 11/A5 - 70056 Molfetta (BA) - P.IVA 04710470727 - ISSN 2612-758X
powered by PC Planet