Recupero Password
Consiglio Comunale a Molfetta: approvati bilancio Asm e rendiconto 2005 Rimandati gli ultimi due punti all'ordine del giorno
16 settembre 2006

MOLFETTA - Due punti su quattro, quelli all'ordine del giorno discussi ed approvati nel Consiglio Comunale di ieri, 15 settembre; riguardano bilanci, retaggio della gestione della passata amministrazione, quella che più d'uno, pur avendone fatto parte in ruoli di primissimo piano, dice ora di disconoscere o di cui con qualche imbarazzo si ritiene epigono. Si ha l'impressione che la manfrina durerà ancora per un po' che, soprattutto quando si tratterà di patate bollenti, Azzollini ed i suoi reciteranno la parte di chi arriva da Marte e nulla ha avuto a che fare con l'amministrazione di Tommaso Minervini. Nel complesso ormai i ruoli si vanno definendo, questo sì in continuità con quanto visto negli ultimi cinque anni, la maggioranza di distingue per stringatezza, i vari consiglieri intervengono poco, quasi esclusivamente quando costretti per le dichiarazioni di voto, e con sfoggio di sinteticità. L'opposizione si impegna, esamina minuziosamente le carte - da record le quaranta richieste di chiarimento fatte all'ing. Binetti, direttore dell'Asm, dal consigliere Mariano Caputo Udeur - segnala incongruenze e punti oscuri, vota contro i provvedimenti, fa quel che può, insomma, per onorare il ruolo, assai scomodo in verità, che i cittadini le hanno assegnato. Per la cronaca, approvato con voto unanime della maggioranza, contrario dell'opposizione e l'assenza dei consiglieri Nicola Piergiovanni Rosa nel pugnoe Saverio Tammacco I socialisti, il Bilancio di Esercizio dell'ASM. Per esso, si veda quanto detto in precedenza, l'assessore Mimmo Corrieri ha subito provveduto a chiosare che si trattava di un provvedimento privo di “continuità politico amministrativa”. La discussione ha seguito il doppio binario delle richieste specifiche di chiarimento all'ing. Binetti su specifiche voci del bilancio e della valutazione politica, per cui da un lato si è sentito di un'azienda municipalizzata che ha ampliato il suo raggio d'azione e dall'altro sottolineato, soprattutto da parte dell'opposizione, che occorre fare di più, perché la città è sporca e, secondo Nino Sallustio Margherita, questo non è certamente il miglior biglietto da visita, mentre il consigliere Ds Mino Salvemini ha posto l'accento sulla valenza in termini di qualità ambientale dell'azienda e parlato di un Comune che “non ha le ha fornito le risorse giuste per l'espletamento del servizio”. Alla fine si è votato come si è detto, con l'assenza in aula di Piergiovanni e Tammacco, mentre maggioranza si esprimeva a favore e l'opposizione contro. Per il secondo punto in discussione, l'approvazione del Rendiconto della Gestione per l'anno 2005, qualche scintilla con il direttore della Ragioneria, Luigi Panunzio, sottoposto anch'egli al fuoco di fila delle minuziose richieste di chiarimento del consigliere Mariano Caputo. Nino Sallustio ha posto l'accento sul problema dei residui. Il sindaco Azzollini, pure assessore al Bilancio durante gli ultimi mesi della passata amministrazione, è intervenuto solo per un minuto, l'assessore Corrieri ha tessuto le lodi degli uffici prepostiti alla stesura di questo bilancio che è stato poi approvato con il voto favorevole della maggioranza, più quello del consigliere Pino Amato Popolari per Molfetta e di Saverio Tammacco, che l'ha motivato con il riconoscere di aver fatto parte dell'amministrazione che in definitiva questo bilancio ha espresso; il consigliere Piergiovanni è rimasto fuori dall'aula, mentre l'opposizione ha espresso parere sfavorevole. Da segnalare a questo proposito che nelle dichiarazioni di voto il consigliere Nino Sallustio ha parlato a nome di Margherita e Democratici di sinistra, aggiungendo che tale iniziativa è destinata a ripetersi. Lo ha seguito a ruota Lillino Di Gioia che ha annunciato il voto contrario di Udeur e Riscatto della città. Data l'ora tarda è stato deciso di rimandare gli ultimi due punti previsti, quello sulle interrogazioni ed interpellanze e sulla premialità del fondo per gli affitti.
Autore: Lella Salvemini
Nominativo  
Email  
Messaggio  
Non verranno pubblicati commenti che:
  • Contengono offese di qualunque tipo
  • Sono contrari alle norme imperative dell’ordine pubblico e del buon costume
  • Contengono affermazioni non provate e/o non provabili e pertanto inattendibili
  • Contengono messaggi non pertinenti all’articolo al quale si riferiscono
  • Contengono messaggi pubblicitari
""
Quindici OnLine - Tutti i diritti riservati. Copyright © 1997 - 2023
Editore Associazione Culturale "Via Piazza" - Viale Pio XI, 11/A5 - 70056 Molfetta (BA) - P.IVA 04710470727 - ISSN 2612-758X
powered by PC Planet