Recupero Password
Comunisti italiani: no all'emigrazione e alla precarizzazione dei giovani
23 maggio 2005

MOLFETTA – 23.5.2005 Presa di posizione dei Comunisti Italia di Molfetta in difesa dei giovani che cercano lavoro. “Dal 20 maggio 1970, lo statuto dei Lavoratori è lo strumento di tutela dei diritti fondamentali dei lavoratori occupati – dice il comunicato del Pcdi di Molfetta -. Lo Statuto dei lavoratori assicura la stabilità reale del posto di lavoro, anche con la reintegra, e riconosce tutti gli altri diritti dei lavoratori, dalla retribuzione sufficiente alla parità di trattamento, contro ogni discriminazione. Valorizza l'attività confederale, compreso lo sciopero, a sostegno della contrattazione collettiva sia di categoria che sindacale. Fa crescere un movimento di democrazia politica e sindacale. Grazie al movimento operaio la stagione delle stragi e del terrorismo è stata battuta. Le politiche liberiste del governo di centro destra, con la flessibilità esasperata e senza tutela cercano di smantellare lo Statuto dei lavoratori ed il contratto di lavoro a tempo indeterminato, di ridimensionare il sindacato. Gran parte delle assunzioni oggi avviene con contratti atipici, quali il lavoro a termine, il lavoro a part time, il lavoro somministrato, il contratto a finalità formative, il contratto d'inserimento, il contratto del lavoro a chiamata o a prestazioni ripartite, il contratto di somministrazione di mano d'opera anche a tempo indeterminato, il contratto di esternalizzazione (con l'appalto di servizi ed il trasferimento di parte dell'azienda). I contratti atipici non garantiscono la stabilità del lavoro e producono precarietà fino al lavoro nero. Il salario si riduce. I nostri concittadini, specie giovani, a migliaia, hanno un lavoro precario, sottopagato o a nero, spesso distante da casa. Mille lavoratori ogni anno emigrano dalla città, cambiando definitivamente residenza. Sembrano perdute le conquiste civili dei genitori. Ma, indietro non si deve tornare. Occorre ricostruire una nuova unità di sinistra e di popolo. BASTA CON LA POLITICA VUOTA RIPARTIAMO DAI DIRITTI DEL LAVORO
Nominativo  
Email  
Messaggio  
Non verranno pubblicati commenti che:
  • Contengono offese di qualunque tipo
  • Sono contrari alle norme imperative dell’ordine pubblico e del buon costume
  • Contengono affermazioni non provate e/o non provabili e pertanto inattendibili
  • Contengono messaggi non pertinenti all’articolo al quale si riferiscono
  • Contengono messaggi pubblicitari
""
Quindici OnLine - Tutti i diritti riservati. Copyright © 1997 - 2024
Editore Associazione Culturale "Via Piazza" - Viale Pio XI, 11/A5 - 70056 Molfetta (BA) - P.IVA 04710470727 - ISSN 2612-758X
powered by PC Planet