Recupero Password
Chiusura domenicale dei negozi, appello dei dipendenti dell'Outlet Fashion District di Molfetta “Siamo preoccupati per il nostro futuro lavorativo”
16 marzo 2007

MOLFETTA - Sulla chiusura dei negozi la domenica (su questo argomento interviene anche Felice de Sanctis nel BLOG DEL DIRETTORE) e in particolare sull'ordinanza del sindaco che impone la chiusura di Molfetta Outlet Fashion District, scendo in campo i dipendenti della struttura commerciale, preoccupati per il loro futuro occupazionale. “Noi dipendenti dell'Outlet – dice un comunicato - rivolgiamo il nostro appello alle istituzioni della Città di Molfetta e prima di tutto al Sindaco. Non riusciamo ancora a comprendere le ragioni della chiusura di domenica scorsa del Centro commerciale nel quale lavoriamo. Ci hanno appena comunicato che anche la prossima domenica ci aspetta la stessa sorte e non abbiamo alcuna notizia per quelle che verranno. Siamo a questo punto molto preoccupati per il nostro futuro lavorativo perché ci rendiamo conto che queste chiusure pregiudicheranno i ricavi dei negozi nei quali lavoriamo visto che il 40% degli incassi circa si introita nella giornata di Domenica. Dopo anni di sacrifici e di lavoro a nero nei negozi di Città abbiamo raggiunto la stabilità economica e la sicurezza di poter avere in futuro una liquidazione ed una pensione ma questa situazione inspiegabile sta mettendo in discussione tutto questo. Se questa situazione di incertezza perdurerà i licenziamenti non tarderanno ad arrivare. E' inutile dire che finalmente verso Molfetta si stanno orientando importanti investimenti da parte di Società di grande levatura ma la Città sta reagendo con l'ostruzionismo ed il protezionismo ed a pagarne le conseguenze siamo noi giovani. Con questa petizione chiediamo che siano rimosse tutte le cause che impediscono l'apertura domenicale dell'Outlet a cominciare dalle sterili polemiche dei commercianti locali. I cittadini, a larga maggioranza, chiedono di usufruire della struttura nella giornata di Domenica per offrire questi spazi ai loro figli e per godersi uno shopping tranquillo e rilassante. Del resto Molfetta ha avuto il riconoscimento di Città d'arte è quindi deve sfruttare al massimo le sue potenzialità e le sue risorse a partire dal Fashion District al fine di favorire il flusso dei turisti. Noi faremo la nostra parte fino in fondo – concludono i dipendenti - per salvaguardare i nostri diritti e difendere il nostro posto di lavoro conquistato faticosamente!”.
Autore:
Nominativo  
Email  
Messaggio  
Non verranno pubblicati commenti che:
  • Contengono offese di qualunque tipo
  • Sono contrari alle norme imperative dell’ordine pubblico e del buon costume
  • Contengono affermazioni non provate e/o non provabili e pertanto inattendibili
  • Contengono messaggi non pertinenti all’articolo al quale si riferiscono
  • Contengono messaggi pubblicitari
""

E' incomprensibile come ancora nel 2007 non si sia capito il senso della parola "libertà" e della frase "libera iniziativa". Come altri lettori.. mi pongo l'interrogativo inerente la facoltà individuale dell'apertura. Carissimo commerciante del centro... se di domenica o altro non ti va di aprire l'attività.. perchè non fai solo in modo che l'amministrazione ti lasci la facoltà di apertura o meno... senza sentirti obbligato?.. oppure.. perchè non hai mai valutato quale è il tuo giorno meno fruttoso.. in settimana... e magari nello stesso apri per sola mezza giornata recuperando nel festivo??? Ovviamente nelle domeniche d'estate vai al mare anche tu! Questa è un'idea lanciata così... penso che se affinata potrebbe dare i propri frutti. Anche lo scrivente è un lavoratore autonomo.. non spaventato dal lavorare di domenica, di notte... e in qualsiasi momento si renda necessario.. Rapporto in questo contesto la sola mia volontà di lavorare... io ragiono dicendomi che se voglio andare avanti devo dimenticarmi di un pò di cose.. e magari recuperarle nei momenti più opportuni... questo è valido per me che voglia di lavorare! ovviamente!.. poi.. se qualcuno vuole essere imprenditore e ragionare da "comodo dipendente" (con tutto il rispetto per i dipendenti.. in quanto mi riferisco a quelli comodi :) )... non disturbasse gli imprenditori seri... e non mettesse in ansia i giovani, i padri e madri di famiglia impiegati in una struttura privata... che qualcuno vuole gestire e condizionare per la sola ripicca di avvertire la concorrenza... seria però.. non la concorrenza alla molfettese! Poveri noi... con chi abbiamo a che fare!!!! Meglio non continuare a pensare.. altrimenti non fa altro che aumentare lo sconforto di vivere in una città autolesionista. Saluti


Quindici OnLine - Tutti i diritti riservati. Copyright © 1997 - 2022
Editore Associazione Culturale "Via Piazza" - Viale Pio XI, 11/A5 - 70056 Molfetta (BA) - P.IVA 04710470727 - ISSN 2612-758X
powered by PC Planet