Recupero Password
Calcio, disordini e blocco ferroviario a Trani per il derby col Molfetta
20 ottobre 2014

MOLFETTA – Ormai i derby di calcio sono sempre considerati a rischio e costringono le autorità di pubblica sicurezza a predisporre interventi per lo più di divieto per evitare disordini.

Ma spesso non basta, perché gli esagitati tifosi finiscono sempre col fare danni. E’ quello che è avvenuto in occasione del derby Molfetta-Trani, terminato con la vittoria degli ospiti per 2-1.

Alcuni tifosi diretti a Molfetta hanno occupato i binari della stazione ferroviaria di Trani, volevano viaggiare senza biglietto e poi, dopo averlo acquistato, sono stati bloccati in stazione per motivi di sicurezza.
Gli ultras si sono subito scatenati, hanno aggredito il personale delle Ferrovie, hanno danneggiato alcuni vagoni e bloccato il traffico dalle 14 alle 15 e dalle 16 alle 18, provocando ritardi e cancellazione di treni.

Le Ferrovie hanno fornito la loro versione dei fatti: «Il primo gruppo ha immediatamente sfondato il filtro predisposto per il controllo dei biglietti, i facinorosi hanno poi occupato i binari continuando ad attraversarli. Dopo l'arrivo in stazione di una pattuglia della Polizia ferroviaria i teppisti hanno accennato a lasciare i binari e hanno aggredito un addetto di Protezione aziendale. I teppisti hanno continuato indisturbati nei tumulti fino ad aggredire un altro addetto di Trenitalia e il personale di bordo, macchinista e capotreno, del regionale 8348. Gli addetti delle Ferrovie, dopo essersi rifugiati a bordo di un’autovettura della polizia, hanno raggiunto l’ospedale cittadino per farsi medicare. Solo l’arrivo del Reparto mobile della Questura, giunto alle 17.30 circa, ha riportato la calma in stazione. Il comportamento incivile e aggressivo di un gruppo di sostenitori della squadra di calcio di Trani, diretti a Molfetta ha fortemente rallentato e bloccato per tre ore nel pomeriggio la circolazione ferroviaria nella stazione di Trani, sulla linea Bari - Foggia. Un folto gruppo di tifosi, inizialmente solo una sessantina di persone, dalle 14 alle 18 ha imperversato nella stazione di Trani, tanto che è stato necessario, per motivi di sicurezza, bloccare il traffico in arrivo e partenza. I tifosi, giunti in stazione privi di biglietto hanno in un primo momento evaso i controlli del personale del Gruppo FS Italiane presente. Poi hanno occupato i binari aggredendo due operatori di Protezione aziendale, intenti a controllare la regolarità dei titoli di viaggio e a coordinare le operazioni con le forze dell'ordine, e il personale di bordo (macchinista e capotreno) del Regionale 8348". I più facinorosi, poi, hanno lanciato sassi contro il Frecciabianca 9803 (Milano - Lecce) fermo in ingresso della stazione di Trani. La partita era considerata a rischio dall'Osservatorio nazionale manifestazioni sportive e che nella stazione di Trani non erano presenti forze dell’ordine nonostante tutti sapessero dello spostamento dei tifosi».

Nominativo  
Email  
Messaggio  
Non verranno pubblicati commenti che:
  • Contengono offese di qualunque tipo
  • Sono contrari alle norme imperative dell’ordine pubblico e del buon costume
  • Contengono affermazioni non provate e/o non provabili e pertanto inattendibili
  • Contengono messaggi non pertinenti all’articolo al quale si riferiscono
  • Contengono messaggi pubblicitari
""
Quindici OnLine - Tutti i diritti riservati. Copyright © 1997 - 2024
Editore Associazione Culturale "Via Piazza" - Viale Pio XI, 11/A5 - 70056 Molfetta (BA) - P.IVA 04710470727 - ISSN 2612-758X
powered by PC Planet