Recupero Password
“Beni confiscati: quale futuro?”, il Presidio di Libera Molfetta fa il punto sulla questione
24 aprile 2015

MOLFETTA - Lunedì 27 aprile alle ore 19 nella Sala Finocchiaro, il Presidio di Libera – Molfetta “Gianni Carnicella” invita la cittadinanza a fare il punto sulla questione “Beni confiscati: quale futuro?”.

Il Presidio di Molfetta intende fornire una fotografia della situazione a livello nazionale e locale. Dopo i saluti introduttivi della dott.ssa Paola Natalicchio, sindaco di Molfetta,  seguiranno alcune testimonianze concrete sulla tematica dei beni confiscati.

Il dott. Attilio Chimenti, responsabile regionale settore Beni Confiscati di Libera – Puglia, illustrerà il difficile operato dell’Agenzia Nazionale dei Beni Confiscati (ANBCS) e le problematiche affrontate da Libera riguardo ai beni.

La dott.ssa Mariangela Quatraro, amministratore giudiziario dell’Azienda Gasperini, racconterà come il suo impegno ha consentito agli operai delle famose gelaterie baresi di riprendere a lavorare anche dopo la confisca.

Dato che anche a Molfetta sono presenti alcuni beni confiscati da più di dieci anni, l’avv.Bepi Maralfa, assessore alla Trasparenza e Legalità, riferirà il punto di vista dell’amministrazione circa l’attuale condizione e il futuro prossimo di questi beni.  

Il dibattito sarà moderato dal dott. Sergio Amato, membro del coordinamento del Presidio.

Nominativo  
Email  
Messaggio  
Non verranno pubblicati commenti che:
  • Contengono offese di qualunque tipo
  • Sono contrari alle norme imperative dell’ordine pubblico e del buon costume
  • Contengono affermazioni non provate e/o non provabili e pertanto inattendibili
  • Contengono messaggi non pertinenti all’articolo al quale si riferiscono
  • Contengono messaggi pubblicitari
""
Quindici OnLine - Tutti i diritti riservati. Copyright © 1997 - 2022
Editore Associazione Culturale "Via Piazza" - Viale Pio XI, 11/A5 - 70056 Molfetta (BA) - P.IVA 04710470727 - ISSN 2612-758X
powered by PC Planet