Recupero Password
Basket. Virtus Molfetta e Russo si separano
01 marzo 2010

MOLFETTA - La Virtus Basket Molfetta comunica che la Società e il coach Roberto Russo (foto) hanno deciso consensualmente di interrompere il rapporto di collaborazione attualmente in essere.
A coach Russo un sentito ringraziamento per l'impegno profuso e la serietà professionale, con l'augurio delle migliori fortune nel prosieguo della carriera.
 

Nominativo  
Email  
Messaggio  
Non verranno pubblicati commenti che:
  • Contengono offese di qualunque tipo
  • Sono contrari alle norme imperative dell’ordine pubblico e del buon costume
  • Contengono affermazioni non provate e/o non provabili e pertanto inattendibili
  • Contengono messaggi non pertinenti all’articolo al quale si riferiscono
  • Contengono messaggi pubblicitari
""
Di Malamov ho già parlato, salvo non menzionare alcuni colpi di testa dall'esito non sempre positivo. Zambrini=nulla assoluto, mi chiedo perchè non sia lui a non essere convocato la domenica dato che costituisce un valore aggiunto per gli avversari. Teofilo aveva difficoltà in B2, figuriamoci ora, tra l'altro con un'eccellente mossa di mercato si è spesa per lui l'unica occasione di tesserare qualcuno in grado di risollevarci un po' (comunque resta uno di quelli che mostrano di metterci impegno). Gialloreto e Tagliabue sono le due note liete della stagione. Under promettenti, commettono errori anche loro ma va considerata la giovane età e i margini di miglioramento che, voglio sperare, porteranno la società a puntare su di loro in futuro. Certo il secondo magari è maggiormente esposto a critiche ma, ricordiamolo, gioca un numero di minuti maggiore e, essendo un lungo, è normale che ci metta più tempo a migliorare in quanto ciò che gli viene chiesto non è insegnato nei primi anni di basket e quindi dev'essere aggiunto in seguito al proprio repertorio tecnico. Leo mi sembra in una condizione fisica abominevole, contrariamente a quanto aveva fatto vedere l'anno scorso e non fa nulla per invertire l'andazzo lasciandosi pigramente trascinare a fondo dalla corrente. Fessia ci mette il cuore riuscendo anche ad avere momenti di splendore ma soffre anch'egli la categoria da un punto di vista tecnico. Non spendo parole sui due argentini in quanto il loro minutaggio è troppo scarso per esprimere un qualunque giudizio o critica.


Quindici OnLine - Tutti i diritti riservati. Copyright © 1997 - 2024
Editore Associazione Culturale "Via Piazza" - Viale Pio XI, 11/A5 - 70056 Molfetta (BA) - P.IVA 04710470727 - ISSN 2612-758X
powered by PC Planet