Recupero Password
Basket, Fulgor Molfetta ai nastri di partenza Confermato in blocco il gruppo dello scorso anno
07 settembre 2010

MOLFETTA - La bella passata stagione non deve essere che un punto di inizio per ricominciare a dare il meglio di se in campo, cercando di vincere ogni partita, all'insegna del gruppo compatto e del divertimento, che non deve mai mancare. E' questo lo spirito che contraddistinguerà la Fulgor Molfetta, squadra che militerà nuovamente nel campionato di serie D.
Il roster che sarà nuovamente agli ordini di coach Gesmundo è pressoché identico a quello  della scorsa stagione, come lui stesso ci rivela: "Per fortuna è molto simile a quello dell'anno scorso, con ragazzi molfettesi provenienti dal settore giovanile, in più cercherò, in relazione a tempo, spazio e merito dei ragazzi, di inserire stabilmente gli under 17 che già dall'anno scorso partecipavano agli allenamenti.
Purtroppo ci tocca fare i conti con i risicati spazi del campo adiacente a quello centrale del PalaPoli, di dimensioni non regolamentari,  rendendo quasi impossibile ricreare le condizioni allenanti, senza contare la pericolosità dei canestri, che sono attaccati al muro. La speranza è quella di risolvere un giorno questo problema, magari rivedendo l'utilizzo degli altri palazzetti in città. "
Due pezzi pregiati però della squadra dello scorso anno sono andati via : "Sancilio è stato aggregato alla Virtus in A dilettanti, cosa che ci inorgoglisse - continua coach Gesmundo -  ma ci preoccupa in quanto va via il play titolare che riusciva ad assicurarci pericolosità offensiva, fermo restando che spero di riuscire a poterne disporre per il maggior numero di gare possibile, anche qui in relazione agli impegni del ragazzo con la prima squadra. Comunque lui si sta allenando anche con noi e pertanto almeno a livello tattico sarà pronto nel momento in cui giocherà. Saremo privi anche di Caula, andato in B dilettanti a Capo d'Orlando,  fondamentale per noi dividendosi il playmaking della squadra insieme al succitato Sancilio. La sua mancanza si sentirà soprattutto in termini di fisicità ed energia "
Per ovviare a queste perdite è stato aggregato Nicola Granieri, l'anno scorso protagonista nella cavalcata vincente della D con il Ruvo. "E' un ragazzo che - ci spiega il coach - a parer mio, per qualità umane e tecniche ben si integra con lo spirito Fulgor che l'anno scorso ci ha fruttato tante soddisfazioni  Ci assicura quella pericolosità offensiva che in mancanza dei due ragazzi ci avrebbe creato non pochi problemi, potendo essere utilizzato sia da play che da esterno. "
Squadra dunque pronta a stupire ancora con la solita grinta ed entusiasmo che tanto hanno appassionato il pubblico molfettese,con l'obiettivo di realizzare il massimo potenziale, certo coscienti che far bene è importante, ma che confermarsi è molto più difficile.
 

Quindici OnLine - Tutti i diritti riservati. Copyright © 1997 - 2024
Editore Associazione Culturale "Via Piazza" - Viale Pio XI, 11/A5 - 70056 Molfetta (BA) - P.IVA 04710470727 - ISSN 2612-758X
powered by PC Planet