Recupero Password
Bari, i carabinieri sventano un furto al bancomat di via Manzoni Banda del buco catturata dai carabinieri a Bari
07 aprile 2007

BARI - Sicuramente da giorni qualcuno stava lavorando per mettere a segno un colpo presso lo sportello bancomat dell'istituto di credito San Paolo di via Manzoni. Ieri infatti, i carabinieri della Compagnia di Bari Centro, allertati da un'anonima segnalazione che rivelava presenze sospette negli scantinati sottostanti l'istituto di credito, hanno scoperto che le grate in ferro poste innanzi alle finestre dei servizi igienici dell'istituto, erano state "assottigliate" alla base, attraverso l'utilizzo di una fiamma ossidrica. Il tutto era stato preparato in modo tale che fosse reso facile l'accesso ai malviventi all'interno della banca ed agire così indisturbati. Il colpo al bancomat, avrebbe fruttato oltre 100.000 euro. L'apparecchio infatti, era stato ricaricato proprio in vista delle festività. Ulteriori indagini sono in corso in queste ore, per dare un' identità agli autori. Banda del buco catturata dai carabinieri a Bari Erano le 23 circa di ieri sera, quando una banda di tre persone ha deciso di fare irruzione in una tabaccheria, praticando un foro nel muro petrimetrale che divide l'esercizio da un negozio di termoidraulica. Ma i colpi di piccone non sono passati inosservati e qualcuno ha pensato bene di telefonare al pronto intervento 112 dei carabinieri. Sul posto è giunta una prima pattuglia che da subito si è resa conto della presenza di qualcuno all'interno dell'esercizio commerciale. Dopo aver fatto allontanare passanti e curiosi ed aver cinturato il negozio, con l'aiuto di un'altra pattuglia i militari del nucleo Radiomobile hanno fatto irruzione nella tabaccheria, dalla serranda di ingresso che era "stranamente" aperta. I carabinieri si sono trovati davanti tre uomini intenti, con gli attrezzi del mestiere (piedi di porco, trapani, tronchesi e cacciavite), a praticare un foro all'interno del muro perimetrale che dal deposito di termoidraulica porta direttamente alla ricevitoria. I tre, alla vista dei carabinieri, hanno abbandonato gli attrezzi e non hanno opposto alcuna resistenza. Luigi Bernaus 32enne pregiudicato barese, Giuseppe Pagone 41enne pregiudicato originario di Capurso e Domenico Callea 31enne pregiudicato anch'egli di Bari sono stati arrestati con l'accusa di tentato furto aggravato in concorso e rinchiusi nel carcere di Bari.
Autore: Domenico Sarrocco
Nominativo  
Email  
Messaggio  
Non verranno pubblicati commenti che:
  • Contengono offese di qualunque tipo
  • Sono contrari alle norme imperative dell’ordine pubblico e del buon costume
  • Contengono affermazioni non provate e/o non provabili e pertanto inattendibili
  • Contengono messaggi non pertinenti all’articolo al quale si riferiscono
  • Contengono messaggi pubblicitari
""
Quindici OnLine - Tutti i diritti riservati. Copyright © 1997 - 2022
Editore Associazione Culturale "Via Piazza" - Viale Pio XI, 11/A5 - 70056 Molfetta (BA) - P.IVA 04710470727 - ISSN 2612-758X
powered by PC Planet