Recupero Password
Assessore Uva (Urbanistica): portare a termine il Piano regolatore
15 luglio 2006

L'avv. Pietro Uva torna ad rivestire, dopo i quattro anni a fianco dell'ex sindaco Tommaso Minervini (nell'ultimo scorcio di consigliatura fu sostituito dall'avv. Immah Gagliardi), l'incarico di assessore all'Urbanistica nella giunta guidata da Antonio Azzollini. Assessore Uva, torna sul luogo del delitto… "Io non parlerei di “luogo del delitto”, dopo quattro anni e mezzo in cui abbiamo dato attuazione quasi per intero al nuovo piano regolatore generale, penso si possa dire che abbiamo fatto un buon lavoro e quindi che sia giusto proseguire sulla stessa strada". Nella spartizione delle deleghe a lei è stata affidata la gestione della fase di realizzazione del PRG mentre è stata scorporata la parte relativa alla pianificazione ed alla programmazione. Come ha accolto questa scelta del sen. Azzollini? "Ritengo che questo “spacchettamento” sia un fatto razionale e positivo. Nella fase di pianificazione di secondo livello (piano delle coste, piano dell'agro e piano dei servizi) necessariamente occorre fare i conti con l'assetto del territorio, andando a toccare aspetti che hanno stretta attinenza con le tematiche di natura ambientale. Mettere insieme, dunque, la programmazione urbanistica e l'ambiente in un unico assessorato (affidato al dott. Magarelli) penso sia stata una scelta appropriata". Ha detto che nei quattro anni precedenti l'amministrazione guidata da Tommaso Minervini, di cui lei faceva parte, ha dato attuazione quasi completa al Prg. Come crede si sia sviluppata questa espansione urbanistica? Secondo le aspettative che vi eravate dati? "Per quanto riguarda il pregresso posso ritenermi soddisfatto. Dare attuazione in così poco tempo ad un piano regolatore che ha validità di quindici anni, è un fatto estremamente positivo. Abbiamo sbloccato una attività, quella edilizia, che era ferma da tantissimo tempo, facendo in modo che sul mercato fossero immessi un gran numero di appartamenti che hanno calmierato i prezzi delle case, rispondendo ad una esigenza fortemente sentita. Sono convinto che nei prossimi anni questo effetto sarà avvertito dai cittadini in misura ancora più sensibile, perché quando c'è maggiore offerta i prezzi necessariamente sono portati a scendere". Quali sono i nodi che dovrà affrontare ora? "Come priorità ora ho quella di completare il lavoro fatto nei cinque anni precedenti, dando completa attuazione al Piano Regolatore. Non ci sono, per quello che è di mia competenza, delle emergenze particolari. Si tratta di portare a compimento un lavoro avviato, facendo attenzione ad evitare i piccoli problemi che possono sempre insorgere".
Autore: Giu. Cal.
Nominativo  
Email  
Messaggio  
Non verranno pubblicati commenti che:
  • Contengono offese di qualunque tipo
  • Sono contrari alle norme imperative dell’ordine pubblico e del buon costume
  • Contengono affermazioni non provate e/o non provabili e pertanto inattendibili
  • Contengono messaggi non pertinenti all’articolo al quale si riferiscono
  • Contengono messaggi pubblicitari
""
Quindici OnLine - Tutti i diritti riservati. Copyright © 1997 - 2023
Editore Associazione Culturale "Via Piazza" - Viale Pio XI, 11/A5 - 70056 Molfetta (BA) - P.IVA 04710470727 - ISSN 2612-758X
powered by PC Planet