Recupero Password
Aritmia Mediterranea fa il salto di qualità nell'edizione 2007 a Molfetta Presentata la manifestazione musicale organizzata dall'Arci
12 settembre 2007

MOLFETTA - Presentata oggi presso la sala stampa di Palazzo Giovene l'edizione 2007 di Aritmia Mediterranea, storica manifestazione gestita dal circolo Arci Cavallo di Troia di Molfetta giunta alla sua quinta edizione. Presenti, per questo battesimo ufficiale, il direttore artistico di Aritmia Dado Minervini, l'assessore regionale alla trasparenza e alle politiche giovanili Guglielmo Minervini, il presidente regionale dell'Arci Alessandro Cobianchi, l'assessore provinciale alle politiche sociali Antonello Zaza (nella foto). La quinta edizione di Aritmia Mediterranea segna un profondo cambiamento della manifestazione che, nata nell'ambito della festa dell'Unità molfettese, adesso gode di vita propria grazie all'impegno della regione, della provincia, del Comune di Molfetta e dei oltre 40 volontari dell'Arci locale che si sono dedicati all'organizzazione dell'evento nei minimi dettagli. Questo è l'anno del salto di qualità. Accantonato il meccanismo del contest, si è pensato di dare ancora più risalto alle esibizioni dei gruppi e alle collaborazioni che, in un contesto simile, inevitabilmente si creano per dar forma all'idea che da sempre accompagna il nome Aritmia: i rumori di pace. Aritmia Mediterranea, quindi, diventa oltre che occasione di promozione per la musica locale e non, un vero e proprio veicolo del messaggio cardine delle iniziative Arci: la pace come connessione fra i popoli, un ponte che si affaccia sul Mediterraneo e chiama a sé la creatività e l'impegno di musicisti e semplici fruitori di musica. E' un forte motivo d'orgoglio per l'intera Arci provinciale ed è lo stesso Cobianchi che lo sottolinea. Il Festival è uno straordinario momento di partecipazione non solo per gli attivisti del circolo Arci, ma per tutta la collettività, che si stringe intorno a questo ambizioso progetto che, quest'anno rientra a pieno titolo nella serie di iniziative che hanno celebrato il cinquantennale dell'Arci. Il presidente Cobianchi si augura, infine, che nasca una sinergia anche con gli altri festival della costa, che oramai costituiscono un vero e proprio Polo Rock per l'intero Sud Italia, polo che si spera cresca creando una successione di eventi musicali e culturali che promuovano il territorio. Per ottenere ciò è fondamentale anche la partecipazione degli enti regionali e provinciali e in quest'ottica si inserisce l'intervento di Guglielmo Minervini, che sottolinea come Aritmia rientri a pieno titolo anche nel progetto “Bollenti spiriti”, che ha come obiettivo la promozione delle risorse umane locali, per far sì che la creatività diventi non un esempio isolato, ma faccia parte di una politica più ampia. L'assessore Zaza, poi, sottolinea quanto Aritmia guardi adesso oltre i confini nazionali pur dovendo fronteggiare una forte carenza infrastrutturale del territorio cittadino. Il territorio chiede impegno e investimenti ed Aritmia è un ottimo punto di partenza, data la maturità raggiunta in questi cinque anni di vita e la volontà precisa di coinvolgere quanti più giovani possibili, con le loro idee, con l'apporto organizzativo, ma anche professionale, insomma un raccoglitore di risorse umane al servizio della città. Le serate di questa edizione prenderanno il via giovedì 13 settembre con i live di: La fame di Camilla (Bari), Gardenya (Trani), Chiazzetta (Latina), Ministri (Milano) e The second grace (Palermo). Il 14 settembre sarà tutto dedicato alle band molfettesi: ADD e Puni, Distance e Fobia, Skapcrrat e i 7 peccati, Mo'ska con Micron e Biro; il gran finale sarà dedicato a U'Papun (Bari), Municipale Balcanica (Terlizzi). Le voci del vicolo(Grosseto) e gli El Gafla da Parigi presentati, per l'occasione, dai Radio Dervish.
Autore: Alessia Ragno
Nominativo  
Email  
Messaggio  
Non verranno pubblicati commenti che:
  • Contengono offese di qualunque tipo
  • Sono contrari alle norme imperative dell’ordine pubblico e del buon costume
  • Contengono affermazioni non provate e/o non provabili e pertanto inattendibili
  • Contengono messaggi non pertinenti all’articolo al quale si riferiscono
  • Contengono messaggi pubblicitari
""


Quindici OnLine - Tutti i diritti riservati. Copyright © 1997 - 2022
Editore Associazione Culturale "Via Piazza" - Viale Pio XI, 11/A5 - 70056 Molfetta (BA) - P.IVA 04710470727 - ISSN 2612-758X
powered by PC Planet