Recupero Password
Anna Altamura: come inventarsi un lavoro e vivere felici Il personaggio
15 dicembre 2005

Ci sono anche storie diverse, rispetto a quelle di disoccupazione o di emigrazione, come questa, di una giovane coppia di laureati in informatica che, con grande inventiva e coraggio, hanno saputo inventarsi un lavoro. Leo Germinario (38 anni) e Anna Altamura (36), sposati e genitori di due bellissimi bambini, sono l'esempio di come a volte la sorte premia gli audaci e di come sia possibile aggirare la difficoltosa ricerca di un posto di lavoro inventandoselo: il tutto servendosi delle proprie competenze e di un pizzico di originalità. Entrambi laureati in informatica, lui impiegato presso l'azienda I.B.M. e provvisto di dieci anni di esperienza nel campo, lei con un passato da programmatrice, i coniugi Germinario possiedono oggi un vero e proprio negozio on-line di prodotti informatici, o meglio è proprio la signora Altamura la titolare e l'anima dell'azienda, il marito l'aiuta nel tempo libero dal lavoro, anche se la sua collaborazione è indispensabile perché insieme realizzano una perfetta osmosi. L'idea è venuta acquistando prodotti in internet tramite e-bay. “Abbiamo deciso - ci raccontano - di provare anche noi, rivendendo del materiale acquistato da un fornitore scozzese e la cosa è andata bene”. I due hanno continuato così, creandosi un'utenza presso il portale di e-bay, poi, vedendo che le richieste aumentavano, hanno deciso di mettersi in proprio dando vita ad un'azienda, la SUDCOMPUTER, provvista di un suo portale interattivo (che è anche accessibile dal nostro sito internet www.quindici-molfetta.it). I prodotti in vendita vengono acquistati presso fornitori presenti sul territorio di Bari, Lecco, Firenze, Milano, depositati in un magazzino e spediti tramite corriere agli acquirenti che possono pagare tramite carta di credito, bonifico bancario o vaglia postale. Nella maggior parte dei casi le prenotazioni avvengono attraverso il sito o, per i clienti più diffidenti, tramite il numero di telefono di casa dei coniugi. “Per ora – confessa con un sorriso la signora Anna – il decollo è stato buono, la media dei prodotti venduti fino ad ora è di circa 2000 pezzi, ma si spera di farla aumentare in futuro”. Alla domanda sul segreto del successo di quest'iniziativa entrambi rispondono la convenienza dei prezzi, sicuramente competitivi rispetto al resto delle offerte del web ma anche del piccolo negozio vicino casa, e soprattutto un dispendioso lavoro di ricerca sul campo mirato ad esaudire richieste di prodotti particolari, difficilmente recuperabili anche presso le grandi catene informatiche. L'impegno più grande per la piccola azienda è, infatti, il lavoro di preparazione alla vendita che comporta, dopo un'attenta ricerca di mercato, la scelta dei prodotti, l'aggiornamento del listino prezzi, il caricamento dei pezzi sul listino con le relative informazioni tecniche e descrittive, e l'impegno quotidiano necessario per contrattare con i clienti rassicurandogli su dubbi e incomprensioni. “Insomma – conclude il dott. Germinario – l'attività comporta un carico di lavoro piuttosto alto che, anche se gestito da casa, impegna continuamente senza possibilità di ferie”. E non mancano gli imprevisti di un lavoro completamente autogestito, come la rottura di un pc che ha costretto la signora Anna ad improvvisarsi tecnico e a riparare un alimentatore. Ma, a dispetto delle difficoltà, entrambi confessano di ricevere grandi gratificazioni date dalla soddisfazione dei clienti, dall'aumento delle richieste e dai commenti positivi lasciati dagli acquirenti tramite il sistema del “feedback”. E la cosa più importante è che il campo informatico non sembra essere l'unico richiesto dal web. Esistono campi di vendita, in particolare di prodotti artigianali di tipo culinario e vestiario, che in pochi riforniscono e che potrebbero costituire una nuova possibilità di lavoro per moltissimi giovani anche nella nostra città. Ma è necessario un pizzico di coraggio e molta voglia di fare, i coniugi Germinario ne hanno da vendere e l'invito, ovviamente, è quello di seguirne l'esempio in tante altre attività. Giovanna Bellifemine
Nominativo  
Email  
Messaggio  
Non verranno pubblicati commenti che:
  • Contengono offese di qualunque tipo
  • Sono contrari alle norme imperative dell’ordine pubblico e del buon costume
  • Contengono affermazioni non provate e/o non provabili e pertanto inattendibili
  • Contengono messaggi non pertinenti all’articolo al quale si riferiscono
  • Contengono messaggi pubblicitari
""
Quindici OnLine - Tutti i diritti riservati. Copyright © 1997 - 2024
Editore Associazione Culturale "Via Piazza" - Viale Pio XI, 11/A5 - 70056 Molfetta (BA) - P.IVA 04710470727 - ISSN 2612-758X
powered by PC Planet