Recupero Password
Allarme sicurezza lanciato da Quindici, interviene anche il Pd: subito le regole a Molfetta
12 luglio 2009

MOLFETTA -Anche il Partito Democratico interviene sulla vicenda degli incendi delle auto e delle bancarelle ambulanti di frutta e verdura e sull'allarme sicurezza lanciato da “Quindici” sulla guerra in atto fra gli stessi ambulanti per il controllo del territorio. «L'ennesimo inquietante incendio nella notte di giovedì scorso – dice il Pd in un comunicato -, con le fiamme appiccate a pochi passi da una postazione di venditori ambulanti di frutta e verdura, lancia un'ombra sinistra su quello che sta accadendo nella nostra città, facendo ritornare alla mente vecchi fantasmi che si credevano esorcizzati per sempre. La sicurezza dei cittadini, oggi, è seriamente messa a repentaglio a causa di una pericolosa recrudescenza di fenomeni criminali di cui si possono solo intuire i contorni e che interessano uno specifico settore: quello del commercio su area pubblica. Un settore che, in assenza del più volte annunciato e mai realizzato nuovo Piano del Commercio, vive nell'anarchia più totale. E che questa degenerazione fosse un rischio concreto era ben chiaro da tempo. Ma nonostante le denunce e le prese di posizione pubbliche dell'opposizione e dell'associazionismo di base, in Consiglio Comunale e in città, l'amministrazione comunale ha continuato a ignorare un fenomeno che ora, inevitabilmente, presenta il conto. Il sindaco Azzollini, la sua Giunta e la maggioranza di centrodestra, con il loro irresponsabile lassismo, hanno consentito una occupazione sistematica del territorio da parte di questi venditori che, giorno dopo giorno, hanno aumentato a dismisura la loro ingombrante presenza in città, spesso appropriandosi di interi marciapiedi o strade, nell'assenza più completa dei necessari controlli che dovevano essere predisposti e che, invece, sono stati omessi. Il dubbio che inizia a prendere sempre più consistenza è che l'amministrazione guidata da Antonio Azzollini non abbia alcuna intenzione di disciplinare questo settore approvando quel nuovo Piano del Commercio insabbiato ormai da anni, semplicemente perché ripristinare un sistema di regole inevitabilmente danneggerebbe gli interessi di una categoria - quella dei venditori ambulanti di frutta e verdura - che alle scorse elezioni amministrative sostenne fortemente la rielezione dell'attuale sindaco. E ora si aspetta che quel sostegno venga riconosciuto. Ma la misura è ormai colma. Non è più solo (e già sarebbe tanto, tantissimo) una questione di decoro urbano e di igiene pubblica visto che quelle bancarelle in mezzo alla strada deturpano il volto di una città che vorrebbe essere a vocazione turistica. Ormai è una questione di sicurezza che è sotto gli occhi di tutti. Ormai è una emergenza e l'amministrazione comunale non può continuare impunemente a voltare lo sguardo da un'altra parte».
Autore:
Nominativo  
Email  
Messaggio  
Non verranno pubblicati commenti che:
  • Contengono offese di qualunque tipo
  • Sono contrari alle norme imperative dell’ordine pubblico e del buon costume
  • Contengono affermazioni non provate e/o non provabili e pertanto inattendibili
  • Contengono messaggi non pertinenti all’articolo al quale si riferiscono
  • Contengono messaggi pubblicitari
""


Quindici OnLine - Tutti i diritti riservati. Copyright © 1997 - 2023
Editore Associazione Culturale "Via Piazza" - Viale Pio XI, 11/A5 - 70056 Molfetta (BA) - P.IVA 04710470727 - ISSN 2612-758X
powered by PC Planet