Recupero Password
A Bisceglie lo spettacolo Duj furatte sul popolo rom
12 marzo 2009

BISCEGLIE - Come ogni anno, l' Istituto San Vincenzo de' Paoli, in occasione della festa della Fondatrice Santa Luisa de Marillac, Patrona di tutti coloro che operano nel sociale,con il patrocinio del Comune di Bisceglie propone alcune iniziative di solidarietà a favore di un bisogno concreto. A questo scopo nell'ambito del progetto "Acqua" una goccia per la vita si metterà in scena uno spettacolo di beneficenza dal titolo “Duj furatte mulo” di e con Alexian Santino Spinelli (musiche e voce recitante), Di Terlizzi Rossella (voce e danza), Arcieri Nico (pianoforte), il 15 marzo 2009 - alle ore 18.00 presso il Teatro Garibaldi di Bisceglie. “Duj furatte mulo”, è una cronaca toccante, un dramma che si ripete e continua a ripetersi sul popolo Rom. E' stato scritto in 2 lingue, in italiano e in lingua romanì come due parti essenziali e inscindibili. Nella simbologia teatrale si sono adoperati canti, danze e poesie originali romanès. Un malato racconta la sua morte, un musicista racconta la sua vita, ma nello stesso tempo la vicenda si trasforma. Nella malattia si scopre la persecuzione, la denuncia contro chi non vuole capire. L'opera fa rivivere il conflitto fra società maggioritaria e mondo romanò, come una riflessione sulla profondità dell'essere umano, per allontanare lo spettro del razzismo. Il rom muore 2 volte, ucciso dalla malattia e dalla società maggioritaria. L'opera ha vinto il premio internazionale “Flaiano” di Pescara nel 1994 e viene eseguita in prima nazionale. A conclusione della lettura scenica “Duj furatte mulo” i bambini della Scuola dell'Infanzia “San Vincenzo de Paoli” e il coro dei “Piccoli Vincenziani”, uniranno le loro voci per avvalorare il messaggio interculturale proposto. La raccolta fondi è rivolta alla costruzione di un pozzo d'acqua in Madagascar precisamente a Manakara per favorire l'accesso all'acqua potabile, migliorare le condizioni igienico-sanitarie nel villaggio, contrastare il processo di desertificazione, garantire condizioni per un'agricoltura che risponda al fabbisogno di comunità umane in condizione di grande rischio.
Autore:
Nominativo  
Email  
Messaggio  
Non verranno pubblicati commenti che:
  • Contengono offese di qualunque tipo
  • Sono contrari alle norme imperative dell’ordine pubblico e del buon costume
  • Contengono affermazioni non provate e/o non provabili e pertanto inattendibili
  • Contengono messaggi non pertinenti all’articolo al quale si riferiscono
  • Contengono messaggi pubblicitari
""
Quindici OnLine - Tutti i diritti riservati. Copyright © 1997 - 2024
Editore Associazione Culturale "Via Piazza" - Viale Pio XI, 11/A5 - 70056 Molfetta (BA) - P.IVA 04710470727 - ISSN 2612-758X
powered by PC Planet