Recupero Password
Giostre sulla banchina S. Domenico a Molfetta, dopo la denuncia di “Quindici”, il Comitato prende le distanze: noi non c’entriamo
Le giostre sulla banchina S.Domenico
06 settembre 2020

MOLFETTA – Ieri “Quindici”, quello che gli altri non dicono, attraverso la segnalazione di un lettore, aveva denunciato l’installazione di giostre sulla banchina S. Domenico, davanti al mercato ittico, contravvenendo alle disposizioni precedenti che vietavano il luna park quest’anno, per i motivi di sicurezza in tempo di Covid.

Queste giostre avevano sollevato l’indignazione popolare e le preoccupazioni per possibili contagi e qualcuno aveva perfino ipotizzato che, in una città senza regole, venisse tollerata questa violazione, per motivi elettorali, dovendo l’amministrazione comunale sostenere il candidato di centrodestra a sostegno di Fitto.

Ora, interviene il Comitato Feste patronali a prendere le distanze da questa iniziativa:

Ecco il comunicato: «Il Comitato Feste Patronali, a seguito delle ultime notizie apparse sui canali informatici di alcune testate locali e sui social riguardanti l’installazione di un parco giostre in banchina San Domenico, intende precisare che esso non è in alcuna maniera collegato all’organizzazione degli eventi legati ai festeggiamenti in onore di Maria SS. dei Martiri.

Il Presidente Leonardo Siragusa, sia nel corso della conferenza stampa di presentazione del programma avvenuta in Basilica alla presenza del Vescovo mons. Cornacchia e del Sindaco Tommaso Minervini, sia nel corso delle molteplici interviste rilasciate alle testate giornalistiche, ha precisato che i festeggiamenti di quest’anno non avrebbero visto né la tradizionale Sagra a mare, né la cosiddetta fiera di Molfetta che prevede l’allestimento degli operatori ambulanti e degli esercenti degli spettacoli viaggianti.

Le stringenti norme anti Covid-19 che hanno, tra l’altro, portato alla decisione dell’autorità religiosa di vietare l’uscita del simulacro della Vergine dalla Basilica e la conseguente Sagra a mare e processione in Cattedrale della Compatrona, hanno condizionato inevitabilmente anche l’allestimento del cosiddetto programma civile degli eventi correlati Festa.

A dimostrazione di quanto detto, si allega copia dell’ordinanza sindacale sulle “Misure urgenti per il contrasto e il contenimento sull’intero territorio comunale del diffondersi del virus Covid-19” a seguito della richiesta presentata dal Presidente sulle disposizioni da attuare in occasione dei Festeggiamenti in onore di Maria SS. dei Martiri».

Sembra, che ora l’amministrazione comunale abbia deciso di fare un passo indietro e ordinare lo sgombero di queste giostre. Mistero su chi le abbia autorizzate e in base a quali criteri.

© Riproduzione riservata

Nominativo  
Email  
Messaggio  
Non verranno pubblicati commenti che:
  • Contengono offese di qualunque tipo
  • Sono contrari alle norme imperative dell’ordine pubblico e del buon costume
  • Contengono affermazioni non provate e/o non provabili e pertanto inattendibili
  • Contengono messaggi non pertinenti all’articolo al quale si riferiscono
  • Contengono messaggi pubblicitari
""
Quindici OnLine - Tutti i diritti riservati. Copyright © 1997 - 2020
Editore Associazione Culturale "Via Piazza" - Viale Pio XI, 11/A5 - 70056 Molfetta (BA) - P.IVA 04710470727 - ISSN 2612-758X
powered by PC Planet