Recupero Password
Vigili aggrediti da una donna a Molfetta, l’assessore Mancini: solidarietà, ma presto cambieremo il Corpo della Polizia Municipale
L'assessore Pasquale Mancini
20 gennaio 2018

 MOLFETTA – Dopo l’aggressione dei vigili urbani di Molfetta da parte di una donna in stato confusionale, interviene l’assessore alla sicurezza Pasquale Mancini, che promette di cambiare il corpo della Polizia Municipale.

«Quanto accaduto proprio oggi, festività di San Sebastiano - dice Mancini -, deve indurci a una riflessione sul ruolo di un Corpo - quello della Polizia Locale e Municipale - troppo spesso bistrattato dalla opinione comune.

In realtà quelli che un tempo erano i Vigili Urbani sono chiamati oggi a una serie di attività e responsabilità che vanno dall’intervento per abusi edilizi alla regolazione della viabilità, dalla semplice contravvenzione per divieto di sosta alla rilevazione di reati ambientali, dall’intervento sul venditore abusivo ad interventi come quello di questa mattina.

Chiamati ad intervenire per un problema in Piazza Municipio sono entrati in contatto con una donna che a quanto riferito dava in escandescenze e che ha ferito un agente con un coltello.

Successivamente la stessa donna resistendo all’arresto ha ferito con un morso un altro operatore di Polizia Locale. Superfluo fare nomi. Questi i fatti.

Insieme ai tanti messaggi di solidarietà ho purtroppo letto anche tante idiozie camuffate da luoghi comuni.  In verità quando si affronta una sfida è bene tenersi per mano, fidarsi di chi ci sta accanto, sostenersi a vicenda. I nostri Vigili sono pochi, di età media avanzata, chiamati a coprire un territorio molto vasto.

Per questo la Polizia Locale di Molfetta si appresta a vivere grandi trasformazioni positive: adeguamento del numero degli uomini, dematerializzazione dei processi, trasferimento di sede, formazione alle nuove attività, coordinamento di una centrale operativa basata sulla osservazione costante del territorio.

La Polizia Locale cambierà. Ve lo promettono da decenni. Noi lo faremo. Ma occorrerà l’apporto di tutti. Perché la città è di ognuno di voi, perché questi uomini saranno di supporto all’ordine pubblico, perché delinquenti e teppisti vanno combattuti tutti insieme. Perché si vince o si perde.

INSIEME

Auguri al Corpo di Polizia Locale nel giorno del suo Santo Patrono, e auguri di pronta guarigione ai due operatori feriti. Che sia per tutti un giorno di rinascita».

Nominativo  
Email  
Messaggio  
Non verranno pubblicati commenti che:
  • Contengono offese di qualunque tipo
  • Sono contrari alle norme imperative dell’ordine pubblico e del buon costume
  • Contengono affermazioni non provate e/o non provabili e pertanto inattendibili
  • Contengono messaggi non pertinenti all’articolo al quale si riferiscono
  • Contengono messaggi pubblicitari
""
La violenza, di qualunque origine sia, non è mai accettabile. I V.U. di Molfetta sono di ''età avanzata'' - è lo stesso Mancini che lo afferma; che vuol dire questo? Secondo me, a costo di essere tacciato di scrivere "idiozie, camuffate da luoghi comuni", vorrei dire all''ottimo Mancini che la solidarietà, per le vittime di violenza gratuita è sempre e comunque dovuta. Però, se la situazione è quella descritta e sono anni che la Cittadinanza ne parla e si lamenta, che cosa aspettiamo/aspettate voi Amministratori a correre ai ripari? Molfetta, checché se ne voglia dire, in termini di controllo del territorio, è ad un livello molto basso. ''Abusi edilizi'' Come lo qualifica il sig. Mancini, il fatto che gli artigiani che ristrutturano alloggi, lungi dal conferire i detriti in discarica (costa!) li abbandonano nell''agro o dove possono? Controllo del territorio: si vedono molte più pattuglie che si dirigono verso la Zona industriale di quante se ne vedono in Città, sia motorizzati che appiedati. Si, sono pochi, in relazione al territorio ESPLOSO LETTERALMENTE negli ultimi decenni (e, l''espansione, lungi dall''essere terminata, continua con nuove costruzioni): questo renderà ancor più ...ingrato il compito dei tutori dell''ordine, già in numero risicato e "di età medio-alta". Ed allora, caro Mancini? Confondi, scusa l''appunto, il malcontento diffuso per idiozie e luoghi comuni! Aspettiamo di vedere atti concreti che, salvo errore, non sono ancora alle viste! Buona giornata e buon lavoro. P.S.: Questo mio sfogo non intende affatto minimizzare le responsabilità anche di noi cittadini; ma se ci viene ''permesso'' di fare i comodacci nostri, di essere incivili e barbari, vuol dire che molti di noi non sanno casa sia il vivere civile e, non essendo ...corretti data la latitanza di chi dovrebbe sanzionare le irregolarità più palesi, continuiamo a fare i comodacci nostri.


Quindici OnLine - Tutti i diritti riservati. Copyright © 1997 - 2020
Editore Associazione Culturale "Via Piazza" - Viale Pio XI, 11/A5 - 70056 Molfetta (BA) - P.IVA 04710470727 - ISSN 2612-758X
powered by PC Planet