Recupero Password
Via Leonardo Mezzina a Molfetta, incuria e sporcizia. Inutili le segnalazioni al Comune, all’Asm alla polizia locale. Una lettrice scrive a “Quindici”
15 giugno 2021

MOLFETTA – Via Leonardo Mezzina è una delle tante strade di Molfetta abbandonate a se stesse dal punto di vista della manutenzione e della sporcizia. A nulla valgono le segnalazioni fatte dai cittadini (che contano solo quando si deve andare a votare) al Comune, all’Asm, alla polizia locale.

A segnalarlo è una lettrice di “Quindici” A. G. con questa nota: «Pregiatissimo Direttore,

Le allego foto della via Leonardo Mezzina, con particolari dei marciapiedi malmessi e rotti e della “non” ordinaria manutenzione degli stessi. Preciso che, da anni e non da giorni, la sottoscritta ha segnalato, tale degrado sia telefonicamente che via e mail, anche con pec, anche ad organi del Comune, Asm e del comando di polizia locale, anche evidenziando la copiosa presenza di feci canine evidentemente favorite da mancato uso di presidi e palette da parte dei possessori dei cani. Tanto è stato segnalato anche da abitanti del quartiere con abitazioni in tale via.

Risposte ricevute? Totalmente assenti!

Così come parimenti assenti sono, da anni, gli interventi risolutivi operabili, nemmanco con grosso dispendio di denaro e risorse.

Un anno fa sono stati operati rifacimenti di marciapiedi in zona che hanno amenamente bypssato i marciapiedi posti difronte ed a pochi metri.

Inutile dire che è triste constatare come una zona di Molfetta, peraltro vicina ad arterie, stazione, centro, scuole ed ad un palazzetto Don Sturzo, teatro di competizioni sportive con ospiti e visitatori extra cittadini sia così connotata da incuria e sporcizia da parte dei preposti organi, così come è inspiegabile che, a fronte di numerose segnalazioni, le lagnanze dei “Cittadini” non abbiano avuto alcun tipo di attenzione.

A Lei ed alla Sua Ottima Redazione,

Con preghiera di segnalazione, ove condivisa e valutata degna di apprendimento».

© Riproduzione riservata

 

 

 

Nominativo  
Email  
Messaggio  
Non verranno pubblicati commenti che:
  • Contengono offese di qualunque tipo
  • Sono contrari alle norme imperative dell’ordine pubblico e del buon costume
  • Contengono affermazioni non provate e/o non provabili e pertanto inattendibili
  • Contengono messaggi non pertinenti all’articolo al quale si riferiscono
  • Contengono messaggi pubblicitari
""
E'' la dimostrazione di un amministrazione allo sbando completo e senza alcun controllo sui suoi dipendenti, operai o dirigenti che siano. Avete mai visto da quando c''e'' questa gestione politica e amministrativa qualche "operatore ecoogico" con scopa e seccio a raccogliere l''immondizia per strada? Macche''....oggi quegli operatori, nonnostante le nuove assunzioni e la contemporanea diminuita popolazione, se ne vanno in giro comodamente solo nelle camionette aziendali a svuotare bidoncini. E se vedono polvere, cartacce o residui di immondizia per strada la lasciano li dov''e'' senza nessun ulteriore sforzo. Dai su'', ormai non sono piu'' gli "spazzini" di una volta....sono "operatori ecologici" e i loro dirigenti, pagati dalla collettivita'', hanno attribuito loro compiti MOLTO piu'' elevati....Come quello di loro che se ne va in giro in quell''automezzo che dovrebbe raccogliere polvere, lungo le strade, l''avete mai visto? Sicuramente si, anche perche se vi passa davanti dovete tapparvi narici e occhi (e pure le orecchie, tanto e'' rumorosa...), perche'' la polvere che butta e sbuffa in aria e'' molta di piu'' di quella che raccoglie lungo i marciapiedi.....ammesso li trovi liberi dalle auto. Inutile!. E ovviamente al tizio "operatore ecologico" che la guida non interessa se pulisce o meno, passa e va''.... si fa'' il solito giro col cellulare sull''orecchio e poi finisce il suo "faticoso" turno di lavoro, di cui non si sa bene se sceglie gli orari autonomamente o dietro suggerimento di qualche suo superiore: per chi abita in prossimita'' del Liceo Fornari, si vedeva e si vede spesso passare lungo i marciapiedi del liceo indovinate un po''....nella fascia delle 7.30 - 8.30, incurante di far assaporare e respirare i suoi fumi e residui tossici sparati in giro per l''aria circostante agli studenti che si recano a scuola. Ma siamo a Molfetta...direbbe un noto cantante cittadino, qui gli elettori si accontentano di un piatto di spaghetti con le cozze per chiudere gli occhi e votare i soliti noti, che una volta sulla poltrona, pensano solo agli affari loro. Vedasi ultime elezioni regionali e amministrative e ultime vicende di corruzione.
Quindici OnLine - Tutti i diritti riservati. Copyright © 1997 - 2021
Editore Associazione Culturale "Via Piazza" - Viale Pio XI, 11/A5 - 70056 Molfetta (BA) - P.IVA 04710470727 - ISSN 2612-758X
powered by PC Planet