Recupero Password
Verde, la speranza ormai si perde? Il consigliere dell’opposizione di sinistra Gianni Porta: non c’è alcuna autorizzazione?
12 marzo 2019

Verde, la speranza ormai si perde? Il consigliere dell’opposizione di sinistra Gianni Porta: non c’è alcuna autorizzazione

MOLFETTA – Sul problema del taglio degli alberi all’interno del Seminario Vescovile, segnalato da un lettore e pubblicato sui “Quindici”, interviene, con una nota, Gianni Porta consigliere dell’opposizione di Rifondazione comunista/Compagni di strada: «È opportuno fare un po' di chiarezza sulle notizie di questi giorni a proposito dell'intervento di taglio di alberi all'interno del giardino del Seminario vescovile.
Abbiamo ricevuto segnalazioni e abbiamo chiesto informazioni presso gli uffici comunali.
Questi gli elementi raccolti in questi giorni di ricerca e qualche considerazione.
1. Il taglio degli alberi non ha a che vedere con la prossima futura realizzazione di un parcheggio pubblico all'interno di quest'area che sarà data in locazione al Comune e sarà gestita dalla Multiservizi. Dunque è infondata l'equazione "meno alberi, più parcheggi".
2. Abbiamo verificato se ci fossero documentazioni ufficiali, comunicazioni, richieste di autorizzazione al taglio di alberi presso gli uffici competenti, secondo il Regolamento comunale di gestione del verde pubblico e privato. Precisiamo che anche per il verde privato deve esserci una procedura ufficiale e formale presso i competenti uffici pubblici.
3. Ebbene, dopo aver consultato i responsabili degli uffici comunali competenti non abbiamo trovato nessuna traccia scritta, ufficiale, formale dell'intervento attuato in questi giorni. E ciò non è cosa buona né giusta.
4. Speriamo davvero che da qualche parte in questo Comune, in qualche ufficio, in qualche fascicolo, ci sia la documentazione amministrativa a corredo e sostegno dell'intervento. In mancanza della quale, dovrebbe esserci quanto meno l'intervento di chi di competenza.

A proposito di competenza, nelle scorse giornate ho provato ad avere un colloquio urgente con il comandante della Polizia locale ma mi è stato comunicato che nella scorsa settimana il comandante riceveva presso gli uffici del Comune di Terlizzi.
Ho sperimentato nel mio piccolo quanto possa essere negativa questa situazione in caso di urgenza. Non immagino cosa voglia dire questa situazione per chi deve viverla ogni giorno come cittadino, come dipendente o come amministratore comunale. Così non può funzionare. Si tratta di un altro prodotto negativo delle scelte organizzative della macchina comunale da parte dell'amministrazione Minervini.
Per fortuna in questi giorni di ricerca negli uffici - così come in altre occasioni - ho potuto contare sulla preziosa e gentile disponibilità del personale, di ogni settore e livello, sia del Comune di Molfetta che di quello di Terlizzi».

Nominativo  
Email  
Messaggio  
Non verranno pubblicati commenti che:
  • Contengono offese di qualunque tipo
  • Sono contrari alle norme imperative dell’ordine pubblico e del buon costume
  • Contengono affermazioni non provate e/o non provabili e pertanto inattendibili
  • Contengono messaggi non pertinenti all’articolo al quale si riferiscono
  • Contengono messaggi pubblicitari
""
Quindici OnLine - Tutti i diritti riservati. Copyright © 1997 - 2019
Editore Associazione Culturale "Via Piazza" - Viale Pio XI, 11/A5 - 70056 Molfetta (BA) - P.IVA 04710470727
powered by PC Planet