Recupero Password
Una grande Virtus Basket Molfetta batte Cerignola
27 gennaio 2020

 MOLFETTA - Grande impresa sportiva per la Virtus Basket Molfetta che al Palapoli batte Cerignola per 97-93 al termine di una partita bellissima e impreziosita da una grande cornice di pubblico.
Dopo il partente Sipala, coach Corvino deve fare a meno anche dell’infortunato Gaadoudi.
Cerignola inizia subito a realizzare con i canestri di Gvezdauskas e Musci. Baraschi e Morkeliunas riportano Molfetta a due lunghezze. Segnano ancora Musci e Calò, Comollo e Baraschi per la Virtus. Jonikas e Sancilio a segno da tre punti mentre 5 punti consecutivi di Comollo chiudono il primo quarto sul 30-26.
Nel secondo quarto Gvezdsauskas realizza subito 5 punti, così come il biancoazzurro HrkacSancilio ancora a segno da tre punti mentre Comollo fa canestro da ogni dove. Musci e Calò tengono a galla Cerignola che però va nuovamente sotto di 6 lunghezze grazie ai soliti Comollo e Sancilio. Ma una tripla di Romano e il canestro di Calò mandano le squadre al riposo lungo sul 53-51.
Nel terzo quarto coach Corvino è costretto a tenere in panchina Morkeliunas, gravato di 3 falli. Calò realizza 7 punti consecutivi mentre Comollo e Baraschi, entrambi con un gioco da tre punti, riportano avanti Molfetta. Cerignola si affida ai soliti Calò e Gvezdauskas, la Virtus ha come terminali offensivi il duo Baraschi/Comollo. La tripla di Pappalardo e i canestri di Calò e Musci chiudono il terzo quarto con Cerignola sul +5 (72-77).
Decisiva diventa l’ultima frazione di gioco. Morkeliunas torna in campo e riprende a lottare sotto le plance. Comollo e Sancilio trovano facilmente la via del canestro, mentre Hrkac, molto sacrificato in fase difensiva, si danna l’anima sul forte Gvezdauskas. Calò e Gvezdauskas portano Cerignola sul -1. Il canestro di Sancilio da tre punti riporta la Virtus sul + 5, ripresa dai canestri di Musci e Gvezdauskas. Ma nel finale la tripla di Orlando è una sentenza per gli ospiti che si arrendono definitivamente dopo l’appoggio alla tabella da sotto dello stesso capitano biancoazzurro. Finisce 97-93 con il pubblico in delirio. E poco importa se Cerignola riesce a mantenere il vantaggio nella differenza canestri rispetto alla gara d’andata.
Una vittoria clamorosa, arrivata dopo una settimana difficilissima per la  Virtus Molfetta. Un’impresa sportiva che rimarrà nella storia del club biancoazzurro. Un capolavoro di coach Corvino che, nonostante le difficoltà sopraggiunte in settimana, è riuscito ad ottenere dai suoi ragazzi una prestazione super. Una vittoria di squadra e di tutto il gruppo, un segnale forte e chiaro al campionato e alle dirette concorrenti.

Prossimo impegno per la  Virtus Molfetta, in trasferta, il 2 Febbraio, a Barletta, contro la Nuova Cestistica Barletta.

VIRTUS MOLFETTA - BASKET CLUB CITTÀ DI CERIGNOLA 97-93.
Virtus Basket Molfetta: Baraschi 21, Picca ne, Sancilio 18, Squeo ne, Formosa 2, Orlando 5, Delli Carri ne, Comollo 23, Hrkac 5, Morkeliunas 23.
Allenatore: Corvino.
Basket Club Cerignola: Pirrone, Russo ne, Gvezdauskas 23, Pappalardo 11, Jonikas 5, Calò 26, Romano 5, Pepe ne, Iaia ne, Musci 23.
Allenatore: Vozza.
Arbitri: Calisi Francesco e Rodi Matteo.

Nominativo  
Email  
Messaggio  
Non verranno pubblicati commenti che:
  • Contengono offese di qualunque tipo
  • Sono contrari alle norme imperative dell’ordine pubblico e del buon costume
  • Contengono affermazioni non provate e/o non provabili e pertanto inattendibili
  • Contengono messaggi non pertinenti all’articolo al quale si riferiscono
  • Contengono messaggi pubblicitari
""
Quindici OnLine - Tutti i diritti riservati. Copyright © 1997 - 2020
Editore Associazione Culturale "Via Piazza" - Viale Pio XI, 11/A5 - 70056 Molfetta (BA) - P.IVA 04710470727 - ISSN 2612-758X
powered by PC Planet