Recupero Password
Uccisione di Adil Belakhdim. Domani sit in davanti ai cancelli della Lidl. Il Sindaco di Molfetta: Non si può morire così
20 giugno 2021

MOLFETTA - «Fuori da cancelli della Lidl, a Molfetta, per ricordare il sacrificio di Adil Belakhdim, il 37enne investito e ucciso a Biandrate, domani mattina ci sarà la città. Quanto accaduto è di una gravità inaudita – dice il sindaco di Molfetta, Tommaso Minervini -. Allo sgomento si aggiunge il dolore per la perdita di un giovane uomo impegnato per vedere riconosciuto il diritto a condizioni di lavoro più dignitose. Questo non può accadere in un paese civile e il fatto che a compiere l’omicidio, perché di questo si tratta, sia stato un altro giovane, un altro lavoratore, la dice lunga sulle tensioni, sull’inadeguatezza, sulle precarietà che, oggi, regolano il mondo del lavoro.

Al di là delle responsabilità dei singoli, che saranno accertate in sede penale, come Primo cittadino chiedo ai vertici della Lidl di vigilare sulle condizioni imposte ai lavoratori dalle aziende della logistica e dalle aziende terziarizzate.

Esprimo tutta la mia vicinanza alla famiglia di Adil, a sua moglie Lucia, che ora dovrà crescere da sola i loro due bimbi, e che, dal Marocco, dove si trova, urla la sua comprensibile disperazione. Non si può morire così. Non si deve morire così».

Nominativo  
Email  
Messaggio  
Non verranno pubblicati commenti che:
  • Contengono offese di qualunque tipo
  • Sono contrari alle norme imperative dell’ordine pubblico e del buon costume
  • Contengono affermazioni non provate e/o non provabili e pertanto inattendibili
  • Contengono messaggi non pertinenti all’articolo al quale si riferiscono
  • Contengono messaggi pubblicitari
""
Quindici OnLine - Tutti i diritti riservati. Copyright © 1997 - 2021
Editore Associazione Culturale "Via Piazza" - Viale Pio XI, 11/A5 - 70056 Molfetta (BA) - P.IVA 04710470727 - ISSN 2612-758X
powered by PC Planet