Recupero Password
Sulle onde di Molfetta – la Savio al timone: gli allievi invitano a scoprire il nostro territorio Presentata la guida nata dalle loro ricerche
03 novembre 2018

MOLFETTA – “Sulle onde di Molfetta – la Savio al timone” è il titolo della gioiosa e coinvolgente manifestazione che si è tenuta nei giorni scorsi nell’auditorium Regina Pacis.

Sul palco gli alunni della scuola secondaria di I grado “san Domenico Savio”, accompagnati dall’orchestra dell’Istituto, diretta da Giovanni Minafra e dalla corale “Le matite colorate”, diretta da Anna Maria Muti, che hanno presentato una piccola ma esaustiva guida sulla città di Molfetta, da essi stessi realizzata.

La manifestazione ha, infatti, rappresentato l’ideale conclusione del progetto interdisciplinare “Il nostro territorio: un tesoro da scoprire”, nell’ambito del quale i ragazzi della II F hanno svolto un accurato lavoro di ricerca e di conoscenza dei beni artistici, delle tradizioni, della cultura locale.

Importanti anche gli aspetti legati alla socializzazione: il progetto, infatti, ha visto realizzare un gemellaggio con i ragazzi della II M della scuola secondaria di I grado “Rocca-Bovio-Palumbo” di Trani che hanno seguito un analogo percorso nella loro città.

Sono dunque divenuti “ciceroni” gli uni per gli altri nelle rispettive città. Le ricerche effettuate e l’esperienza maturata sono confluite in due agevoli guide che illustrano Molfetta e Trani.

«Molfetta, il Duomo e la Basilica si specchiano nel mare blu… Storie antiche e mai dimenticate: questa è la mia città» hanno sottolineato i ragazzi, manifestando tutto l’amore per il nostro territorio.

Uno spettacolo “poligotta” (così come il volumetto): i ragazzi hanno presentato il frutto delle loro ricerche non solo in italiano ma anche in inglese e in francese. Non sono mancati “intermezzi” in dialetto.

La serata ha preso avvio con l’esecuzione del I tempo della Sonata (n. 4) di A. Vivaldi, eseguito al violoncello dalla giovanissima Adriana Zanna.

Subito dopo i novelli “ciceroni” hanno descritto i nostri più importanti monumenti: la Basilica della Madonna dei Martiri e l’Hospitalia dei Pellegrini (noto ai più come ospedaletto dei crociati), il Duomo, la Cattedrale. E ancora i nostri prodotti e le ricette tipiche, le personalità che hanno portato il nome della nostra città ben oltre i confini del suo territorio (da Caparezza a Gaetano Salvemini, da Corrado Giaquinto a Riccardo Muti), le feste e le tradizioni, gli aspetti della devozione popolare, in primis le processioni pasquali. La serata si è conclusa con un applauditissimo concerto, nel corso del quale sono stati eseguiti brani come “Oblivion” di Astor Piazzolla, l’Allegro con brio dalla Sinfonia n. 5 in do minore di Beethoven con un inedito e originalissimo “intreccio” con Mambo n. 5 di Perez Prado. Particolarmente apprezzata l’esecuzione la Danza Ungherese di Brahms, riproposta per il bis.

Palesemente emozionati ma giustamente orgogliosi degli obiettivi raggiunti tutti coloro che sono stati coinvolti nella realizzazione dell’iniziativa, dalla dirigente della scuola Savio prof.ssa Nicoletta Paparella alla referente del progetto professoressa Maddalena Gadaleta, senza dimenticare le docenti professoresse Rita Bonadies, Mariangela Campi e Angela Maria La Grasta.

Alla serata ha preso parte anche la professoressa Sara Visaggio, referente del progetto per la scuola Rocca-Bovio-Palumbo, che ha evidenziato come l’esperienza sisia rivelata particolarmente formativa e positiva grazie al «gemellaggio che ha consentito ai ragazzi di sviluppare amicizie con i coetanei».

Progetto apprezzato sia dal vicesindaco e assessore alla cultura Sara Allegretta e l’assessore ai servizi sociali Ottavio Balducci quale esempio di scuola di qualità che si apre anche al territorio.

@Riproduzione riservata

Autore: Isabella de Pinto
Nominativo  
Email  
Messaggio  
Non verranno pubblicati commenti che:
  • Contengono offese di qualunque tipo
  • Sono contrari alle norme imperative dell’ordine pubblico e del buon costume
  • Contengono affermazioni non provate e/o non provabili e pertanto inattendibili
  • Contengono messaggi non pertinenti all’articolo al quale si riferiscono
  • Contengono messaggi pubblicitari
""
Quindici OnLine - Tutti i diritti riservati. Copyright © 1997 - 2018
Editore Associazione Culturale "Via Piazza" - Viale Pio XI, 11/A5 - 70056 Molfetta (BA) - P.IVA 04710470727
powered by PC Planet