Recupero Password
Successo per la regata velica “Cazza & Lasca – la rotta delle Torri” del Circolo “Ippocampo” di Molfetta La gara, alla sua seconda edizione, ha visto partecipare imbarcazioni anche da Bari e Polignano
12 giugno 2019

MOLFETTA - E’ stata l’ottima organizzazione del sodalizio guidato da Vincenzo Damiani a decretare il successo della regata “Cazza & Lasca – la rotta delle Torri” tenutasi domenica a Molfetta e che ha visto premiare il lavoro del Circolo Nautico Ippocampo, con sede sul Molo “Pennello” in questa seconda edizione della competizione velica.

Grande soddisfazione per l’ottima riuscita della manifestazione è stata espressa anche da parte del responsabile gruppo vela del circolo Ippocampo Davide Gadaleta: «Posso esprimere tutta la soddisfazione del Circolo per la grande riuscita di questa regata. Siamo riusciti a raggiungere in sole due edizioni numeri importanti e siamo certi il prossimo anno di poter fare ancora meglio».

Erano 24 le imbarcazioni iscritte, 6 le categorie di gara, l’imbarcazione più piccola contava 6 metri di stazza, la più grande ne contava poco meno di 14.

 Una gara condizionata anche dal vento, che si è fatto attendere per circa due ore, posticipando la partenza delle imbarcazioni e che ha costretto il comitato di regata a decidere di ridurre il percorso a sole 4 miglia nautiche con un solo giro di boa, invece delle 9 miglia previste.

La più veloce a tagliare il traguardo è stata “Sapore di Sale” di Fabio di Terlizzi proveniente dal Circolo Vela di Giovinazzo, con soli 10103,0 secondi, a primeggiare invece nella categoria B classe libera, l’imbarcazione “Kaosdue” del giovinazzese Giuseppe Tamborra.

Nella categoria C a compiere per prima il giro di boa con “Granlasco” è stato Vito Crismale proveniente dal Circolo Vela di Giovinazzo. Tutto barese invece il podio nelle categorie sprint, D e nella categoria E.

Ad aggiudicarsi il primo posto nella prima, è stato Marco Iaquinta con “Lumachia”, nella seconda ha tagliato prima di tutti il traguardo Claudio Dabbicco con la sua “Ganzuria V” del CN Bari, mentre nella terza categoria l’ha spuntata Angelo Dinarelli con la sua “Machi” proveniente dal circolo barese della Lega Navale Italiana.

Si segnalano anche gli ottimi piazzamenti di “Kamal” e “Musa” imbarcazioni entrambe iscritte al Circolo Ippocampo piazzatesi rispettivamente al secondo posto nella classe libera categoria C e terza nella classe libera categoria D.

© Riproduzione riservata

 

Autore: Giovanni Angione
Nominativo  
Email  
Messaggio  
Non verranno pubblicati commenti che:
  • Contengono offese di qualunque tipo
  • Sono contrari alle norme imperative dell’ordine pubblico e del buon costume
  • Contengono affermazioni non provate e/o non provabili e pertanto inattendibili
  • Contengono messaggi non pertinenti all’articolo al quale si riferiscono
  • Contengono messaggi pubblicitari
""
Quindici OnLine - Tutti i diritti riservati. Copyright © 1997 - 2019
Editore Associazione Culturale "Via Piazza" - Viale Pio XI, 11/A5 - 70056 Molfetta (BA) - P.IVA 04710470727 - ISSN 2612-758X
powered by PC Planet