Recupero Password
Speranze e timori per il futuro, dopo la pandemia, nell'ultimo numero in edicola della rivista “Quindici” a Molfetta
25 giugno 2020

MOLFETTA – E’ da due settimane in edicola il nuovo numero della rivista mensile “Quindici” a Molfetta.
In questo giornale si analizzano le conseguenze del coronavirus sull’economia e si guarda alla ripresa con speranze e timori.

E’ proprio l’atteso editoriale del direttore Felice de Sanctis ad analizzare la situazione non solo locale, ma nazionale e internazionale con il tema “Come eravamo e come saremo”.

E’ ancora presto per vedere gli effetti di questa pandemia sull’economia e sulle nostre abitudini di vita, ma già si avvertono i primi segnali di difficoltà, ma soprattutto i rischi.

Parliamo di quelli della movida e delle spiagge dove tutto sembra essere tornato normale, anche se il virus è ancora fra noi. Poi ci sono i rientri e i turisti ben rappresentati dalla vignetta del nostro Michelangelo Manente.

Difficile accettare l’idea di convivere con il virus, perché sono in pochi a rispettare le regole, come spieghiamo nell’inchiesta di Marina Francesca Altomare.

Un bilancio della didattica a distanza, ci viene offerto da Sara Mitoli, che dimostra perché l’esperimento è stato un fallimento, come sostiene anche un’insegnante del liceo Fornari. Ma c’è chi non ha potuto vedere il proprio figlio appena nato e si è dovuto accontentare di vederlo dallo schermo, come ci racconta la stessa Sara Mitoli. Insomma, cosa vuol dire diventare padre al tempo del coronavirus.

Marina Francesca Altomare ci descrive come è stata l’attività ginnica a distanza, con gli esercizi fatti a casa.

Anche il turismo soffre, come scrive Isabella de Pinto, ma spera in un rilancio, mentre Rebecca Amato ci illustra i cambiamenti previsti per le scadenze fiscali dal decreto Rilancio.

Due riflessioni interessanti, invece, ci vengono proposte da Gianni Antonio Palumbo che ricorda come la pandemia abbia tirato fuori il peggio di noi, riacutizzando la cultura dell’odio, mentre Giacomo Pisani ci spiega come superare i deficit strutturali del sistema sociale trasformando la vulnerabilità in opportunità.

Ma chi paga il prezzo più alto della pandemia sono i poveri di cui ci parla don Vincenzo Di Palo, parroco della chiesa Cuore Immacolato di Maria (S. Filippo Neri) che racconta con un’intervista di Angelica Vecchio, come la gente, che ha fame di convivialità religiosa, ha vissuto queste settimane di quarantena. Dei nuovi poveri della porta accanto si occupa Beatrice Trogu, intervistando don Cesare Pisani, direttore della Caritas diocesana

Dopo le pagine in primo piano dedicate all’argomento del momento, la pandemia, appunto, entriamo nel vivo dell’economia locale con un articolo di Gianni Porta sulla crisi economica e l’iniziativa dei voucher che in pratica sono buoni a nulla. C’è anche una scheda che spiega cosa è la “moneta complementare”.

Le pagine della cultura questo numero ci propongono un articolo di Ignazio Pansini sulla vendita delle schiave, ricavata da un prontuario del ‘700, mentre Corrado Pappagallo ricorda tra le fabbriche scomparse a Molfetta, il mattonificio De Lillo.

I transiti di Paolo Lunanova sono l’argomento della recensione della mostra del pittore molfettese, scritta da Gianni Antonio Palumbo.

Completa il panorama culturale il ritorno al live dell’orchestra Filarmonica Pugliese con lo spettacolo “Fare cinema” all’aperto.

Sport in primo piano questo mese con la promozione della Molfetta calcio in Serie D: Daniela Bufo intervista il presidente Ennio Cormio. E sempre la stessa Daniela ci parla della nuova pista di atletica in via di completamento, con una bella foto aerea realizzata con il drone da Franco Pansini.

La cronaca, con la foto di copertina e quelle delle pagine interne realizzate da Mauro Germinario, non poteva dimenticare i cantieri perenni in città che hanno creato il caos perenne, per mancanza di organizzazione e di programmazione di questi lavori, creando non pochi disagi ai cittadini.

La politica ha in primo piano le clamorose dimissioni del segretario del Pd, Erika Cormio, intervistata dal direttore Felice de Sanctis su questa scelta che nasconde turbolenze nella maggioranza e nello stesso Pd divenuto partito padronale e trasformatosi in lista civica di Piero de Nicolo.

Gianni Porta, già candidato sindaco, invece ci porta le motivazioni delle sue dimissioni da consigliere comunale di Rifondazione (al suo posto Beppe Zanna, che lascerà la carica di segretario politico). Il criterio, quello della rotazione degli incarichi che è nella natura del partito.

Ma il coronavirus ha portato anche iniziative positive, come il Festival della Comunicazione della Diocesi con la famiglia dei Paolini raccontato da Luigi Sparapano direttore del settimanale diocesano “Luce e Vita” e la conclusione del progetto “Contagiamo gentilezza” dell’ins. Angela Paparella della primaria Battisti, che ha avuto come media partner “Quindici”, proponendo lettere dei bambini al sindaco, al vescovo, alle forze dell’ordine, ai medici, agli infermieri e a tutti coloro che sono stati in prima linea, ma anche ai genitori, ai nonni ai compagni di classe, esprimendo la difficoltà di restare “reclusi”, ma con la speranza e la gioia di rivedersi presto. Le lettere si possono leggere sul sito di “Quindici” (www.quindici-molfetta.it) con le risposte degli interessati.

C’è anche il Pulo fra i progetti in campo per la Fase 3, con la riapertura del sito archeologico. Ne anticipiamo i contenuti con l’articolo di Isabella de Pinto che ha intervistato l’ing. Enzo Balducci, che sta seguendo i lavori.

Ancora una volta il Comune e l’Asm non puliscono le spiagge e ci pensano i volontari.

Insomma, ancora una volta un numero interessante di una rivista che non teme confronti e che completa il panorama informativo del quotidiano “Quindici on line” con articoli, inchieste, opinioni, riflessioni, approfondimenti sui temi dell’attualità, della politica e della cultura.

“Quindici” quello che gli altri non dicono, le notizie e gli argomenti che potete leggere solo qui.

“Quindici” vi aspetta in edicola: come sempre non vi deluderà. Professionalità e qualità al vostro servizio.

© Riproduzione riservata

Nominativo  
Email  
Messaggio  
Non verranno pubblicati commenti che:
  • Contengono offese di qualunque tipo
  • Sono contrari alle norme imperative dell’ordine pubblico e del buon costume
  • Contengono affermazioni non provate e/o non provabili e pertanto inattendibili
  • Contengono messaggi non pertinenti all’articolo al quale si riferiscono
  • Contengono messaggi pubblicitari
""
Quindici OnLine - Tutti i diritti riservati. Copyright © 1997 - 2020
Editore Associazione Culturale "Via Piazza" - Viale Pio XI, 11/A5 - 70056 Molfetta (BA) - P.IVA 04710470727 - ISSN 2612-758X
powered by PC Planet