Recupero Password
Spazzatour a Molfetta “città dell’immondizia”: nuova puntata, nuove foto dai lettori a “Quindici”
07 dicembre 2020

MOLFETTA – Spazzatour a Molfetta “città dell’immondizia”. Ecco un altro lettore che ci segnala la sporcizia in una città divenuta un immondezzaio.

L’Asm non è in grado di pulire, una ulteriore prova dell’incapacità del presidente Paparella.

Che aspetta il sindaco a rimuoverlo, deve ancora dare prova di una città sempre più lurida? Non è questione di aumentare il personale, tutti sono bravi a tenere pulito con l’esercito. La capacità si vede se si riesce ad organizzare meglio il lavoro con le risorse a disposizione. Altrimenti si lascia la comoda e remunerata poltrona e si va a casa o a fare altro.

E la polizia locale sorveglia o dorme anch’essa? Sembra che il nuovo comando e le nuove assunzioni non abbiano portato grandi novità sul piano dell’efficienza. I cittadini sono esasperati e non bastano le denunce e le foto a “Quindici” nell’ignavia di chi deve governare e sorvegliare la città.

© Riproduzione riservata

 

 

 

Nominativo  
Email  
Messaggio  
Non verranno pubblicati commenti che:
  • Contengono offese di qualunque tipo
  • Sono contrari alle norme imperative dell’ordine pubblico e del buon costume
  • Contengono affermazioni non provate e/o non provabili e pertanto inattendibili
  • Contengono messaggi non pertinenti all’articolo al quale si riferiscono
  • Contengono messaggi pubblicitari
""
E'' inutile che mandi fotografie dei vari cumuli di immondizie depositati dai zozzoni incivili e impuniti, dappertutto. Ad esempio, nel gettacarte del giardinetto "ex pesa pubblica" su via Baccarini, si accumulano giornalmente, dentro e fuori, montagne di rifiuti, che spesso non vengono rimossi anche per tre o quattro giorni, o solo dopo che personalmente chiamo i vari numeri ASM (che non rispondono quasi mai o dicono che provvederanno!) o i Vigili urbani, che dicono di non potere far nulla perchè anche a loro l''ASM non risponde. Eppure si tratta di un "giardino pubblico" con panchine e alberi (anch''essi malconci perchè mai innaffiati e curati ) che in una città civile sarebbe un luogo di gioco per bambini e di riposo per anziani. Ho scritto ripetutamente al Sindaco, ho segnalato a voce e per iscritto ai Vigili urbani, senza alcun risultato. Circa tre mesi fa, dopo una mia ennesima lettera, ho potuto parlare col Sindaco, peraltro molto cortese, proponendo di incrementare le sanzioni(vere) e i controlli da parte di squadre di vigili in borghese armati di macchine fotografiche e blocchetti di verbali, utilizzando anche altre associazioni adeguatamente addestrate e autorizzate in collaborazione con i Vigili urbani, ad esempio le fantomatiche Guardie Ambientali dotate di mezzi, sedi e divise, le Guardie campestri (anche le nostre campagne sono martirizzate da montagne di immondizia e rifiuti vari buttati senza pietà nel terreno o sui viottoli, inquinando anche la terra che ci nutre) o alcune associazioni benemerite di volontariato, o addirittura squadre speciali di operatori ASM. Tutti costoro potrebbero cogliere quei "civili" che si aggirano con aria furtiva e un sacco di rifiuti in mano, che fanno tutto pur di non utilizzare correttamente il servizio porta a porta, che comunque funziona. Colpire, multare sonoramente, punire e pubblicare giornalmente l''elenco delle multe effettuate(purtroppo la Privacy impedisce di pubblicare i nomi, ma sarebbe una bella cosa far conoscere l''elenco degli odiatori della loro e nostra città).
Quindici OnLine - Tutti i diritti riservati. Copyright © 1997 - 2021
Editore Associazione Culturale "Via Piazza" - Viale Pio XI, 11/A5 - 70056 Molfetta (BA) - P.IVA 04710470727 - ISSN 2612-758X
powered by PC Planet