Recupero Password
Sciopero generale, anche a Molfetta, lunedì 11 ottobre, contro le politiche del lavoro del governo Draghi
07 ottobre 2021

MOLFETTA – Sciopera anche a Molfetta dell'Unione Sindacale di Base che, congiuntamente alle altre sigle del sindacalismo di base e conflittuale, ha proclamato per lunedì 11 ottobre lo sciopero generale per tutte le categorie sia del pubblico che del privato.

Il governo Draghi ha completamento rimosso dal piano del rilancio economico del paese gli interessi delle lavoratrici e dei lavoratori italiani. Con il sostegno complice di CGIL-CISL e UIL si sono sbloccati i licenziamenti, dando il via ad un'ondata di esuberi, delocalizzazioni e ristrutturazioni pesantissime in tutto il settore privato.

Una crisi dai contorni pesantissimi a cui si aggiunge il paradosso della perdita occupazionale in un periodo in cui alle aziende sono state destinate quasi tutte le risorse del PNRR, il piano economico di rilancio del paese. Per i lavoratori le uniche risorse messe a disposizione sono quelle degli ammortizzatori sociali e nel frattempo si aggiunge a questo l'odioso e pesante aumento delle bollette di luce e gas, che sta falcidiando salari e pensioni.

In questo quadro politico ed economico lunedì 11 ottobre saremo in piazza per ribadire la nostra opposizione al governo Draghi e per lottare per obbiettivi precisi:

- Contro lo sblocco dei licenziamenti: per la riduzione generalizzata dell’orario di lavoro a parità di salario al fine di contrastare l’attacco all’occupazione e ai salari;

- Per il rilancio dei salari, con forti aumenti economici e con l'istituzione di un meccanismo di piena tutela dei salari dall’inflazione;

- Garanzia del reddito attraverso un salario medio garantito a tutti i disoccupati; per l'accesso gratuito e universale ai servizi sociali e un unico sistema di ammortizzazioni sociali che garantisca la effettiva continuità di reddito e salario;

- Contrasto alla precarietà e allo sfruttamento: abrogazione del Jobs Act, superamento degli appalti e del dumping contrattuale e forte contrasto all'utilizzo indiscriminato dei contratti precari;

- Rilancio degli investimenti pubblici nella scuola, nella sanità e nei trasporti, contro la privatizzazione, la mercificazione e lo smantellamento dei servizi pubblici essenziali, dei settori fondamentali, di pubblica utilità e delle infrastrutture; contro i progetti di autonomia differenziata e le attuali forme di regionalizzazione; per l’uguaglianza dei diritti e dei servizi su tutto il territorio nazionale;

- Per una vera democrazia sindacale: contro il monopolio delle organizzazioni sindacali concertative, per dare ai lavoratori il potere di decidere chi deve rappresentarli; per il diritto di sciopero e l'abrogazione di ogni normativa repressiva che ne mini e riduca l'efficacia, a partire dal decreto-Salvini.

- Per il rafforzamento della sicurezza dei lavoratori, dei sistemi ispettivi e del ruolo delle RLS- Per la tutela dei lavoratori immigrati: permesso di soggiorno a tutti gli immigrati; -Contro ogni discriminazione di genere: per una vera parità salariale, occupazionale e dei diritti delle donne, nei luoghi di lavoro e nella società; -Per la tutela dell’ambiente, il blocco delle produzioni nocive e delle grandi opere speculative; -Contro il G-20 di Roma e le ipocrite passerelle dei padroni del mondo: per l'unità e la solidarietà internazionale tra le lotte dei lavoratori e degli sfruttati

Unione sindacale di Base-USB Molfetta 

Nominativo  
Email  
Messaggio  
Non verranno pubblicati commenti che:
  • Contengono offese di qualunque tipo
  • Sono contrari alle norme imperative dell’ordine pubblico e del buon costume
  • Contengono affermazioni non provate e/o non provabili e pertanto inattendibili
  • Contengono messaggi non pertinenti all’articolo al quale si riferiscono
  • Contengono messaggi pubblicitari
""
Quindici OnLine - Tutti i diritti riservati. Copyright © 1997 - 2021
Editore Associazione Culturale "Via Piazza" - Viale Pio XI, 11/A5 - 70056 Molfetta (BA) - P.IVA 04710470727 - ISSN 2612-758X
powered by PC Planet