Recupero Password
Scandalo furbetti del cartellino a Molfetta, Emiliano: ecco perché sono utili i tagli agli ospedali Appello agli onesti: se non volete chiamare il direttore generale, chiamate me che li faccio arrestare tutti
Il presidente della Regione Puglia, Michele Emiliano
08 luglio 2019

MOLFETTA – Lo scandalo dei dipendenti assenteisti all’ospedale di Molfetta con 30 indagati, di cui 13 arrestati, ha dato occasione al presidente della Regione Puglia, Michele Emiliano, per disprezzare questi comportamenti, ma anche per dire di aver avuto ragione nel fare i tagli, di fronte a situazioni come quella locale, dove bastava poco personale per mandare avanti la struttura.

Ecco le sue dichiarazioni: «Noi abbiamo collaborato con la Guardia di Finanza, li abbiamo fatti arrestare e siamo contenti che siano finiti in galera perché quello è il posto che si meritano.
Quelli che non vanno a lavorare e non hanno voglia di farlo bisogna licenziarli: d'altra parte, voglio solo ricordare che c'è qualcuno dei nostri dipendenti che si lamenta del fatto che viene trasferito grazie al Piano di riordino, per esempio nei PTA, i Presidi Territoriali di Assistenza: questi sono i dipendenti che vogliono i vecchi ospedali come funzionavano una volta e che vanno a protestare dai Sindaci quando noi ristrutturiamo e riorganizziamo un po' per migliorare le strutture sanitarie. Avete visto come si comportano?
E quindi abbiamo proprio ragione alle volte a mettere in atto il piano di riordino perché se un'organizzazione come quella di un ospedale riesce a sopportare gente che non va a lavorare o si assenta così facilmente, evidentemente quelli sono ospedali che vanno ridimensionati anche perché è evidente che servono a meno, perché non c'è altra spiegazione.
Sarebbe concepibile in una redazione di un giornale, in una televisione, in una fabbrica un fenomeno di assenteismo come quello, peraltro di massa dove uno copre l'altro? No, infatti quelli che sono stati arrestati sono i nemici di quelli che lavorano. Sono i nemici di quelli che si ammazzano di fatica per aiutare il Presidente e soprattutto tutti i cittadini e i pazienti e che lavorano dalla mattina alla sera.
Rivolgo un invito a tutti i dipendenti onesti: se non hanno diciamo voglia di dirlo al direttore generale, avvisate me, tanto il mio numero di telefono ce l' hanno tutti, 3358402227. Se chiamano me, li faccio arrestare io. Non c'è nessun problema».

Nominativo  
Email  
Messaggio  
Non verranno pubblicati commenti che:
  • Contengono offese di qualunque tipo
  • Sono contrari alle norme imperative dell’ordine pubblico e del buon costume
  • Contengono affermazioni non provate e/o non provabili e pertanto inattendibili
  • Contengono messaggi non pertinenti all’articolo al quale si riferiscono
  • Contengono messaggi pubblicitari
""
Quindici OnLine - Tutti i diritti riservati. Copyright © 1997 - 2019
Editore Associazione Culturale "Via Piazza" - Viale Pio XI, 11/A5 - 70056 Molfetta (BA) - P.IVA 04710470727 - ISSN 2612-758X
powered by PC Planet