Recupero Password
Scandalo assenteismo ospedale di Molfetta, Ficco (Cgil): questi episodi infangano il pubblico impiego
Domenico Ficco
09 luglio 2019

 MOLFETTA – Anche il sindacato condanna i dipendenti pubblici coinvolti nello scandalo sull’assenteismo all’ospedale di Molfetta, che ha portato a 30 indagati e 12 arresti. Domenico Ficco, segretario generale della Fp Cgil Puglia ha dichiarato: «La Funzione Pubblica della Cgil Puglia condanna, senza se e senza ma, questi episodi gravissimi che lasciano a dir poco sgomenti e continuano a infangare il pubblico impiego. Restiamo in attesa dell’intervento della magistratura che saprà accertare responsabilità e punire coloro che, non assolvendo al proprio dovere, recano un duplice danno a tutta la categoria dei lavoratori pubblici: da una parte, screditano e offendono la professionalità e la serietà del personale della sanità, dall’altra offrono una versione distorta dell’intero impiego pubblico, marchiato con slogan (i furbetti del cartellino, appunto) che evidenziano i vizi di pochi, oscurando i pregi dei molti. Tale lettura distorta oscura il lavoro, il sacrificio e l’abnegazione di chi quotidianamente è sul campo, in condizioni croniche di carenza di personale, con servizi arretrati e non parametrati rispetto ai bisogni dell’utenza».

L’ex sindaco di Molfetta, Paola Natalicchio, attuale consigliera comunale dell’opposizione di sinistra ha commentato favorevolmente questa dichiarazione del sindacalista Ficco: «Ringrazio il segretario della FP CGIL Puglia, Domenico Ficco, con cui ho sempre avuto un grande rapporto di rispetto e di stima, per questo comunicato stampa che rimette la vicenda dell'Ospedale di Molfetta sui binari per me più giusti e sensati. La Guardia di Finanza ha fatto un lavoro ammirevole, a tutela di un servizio pubblico sempre più mortificato, falcidiato e messo in ginocchio. E chi ha sbagliato deve pagare. Da qui a generalizzare, fino allo stereotipo dell' "ospedale dei fannulloni" no. È intollerabile. E dire che l'Ospedale di Molfetta è un centro di malaffare mentre tutt'attorno risplendono efficienza e illegalità no. Non credo sia questa la strada. Non risponderò, non subito, alle parole del presidente Michele Emiliano. Non sono queste le ore. Anche mentre scriviamo, la vita quotidiana del nostro ospedale va avanti. Nella difficile e spesso estenuante (per turni, carenza di personale, problematiche diffuse) routine estiva. Allora buon lavoro a chi si occupa della salute pubblica del nostro territorio ogni giorno. E che nonostante questa bufera continuerà a farlo. Per ora, nient'altro da aggiungere».

© Riproduzione riservata

 



 

Quindici OnLine - Tutti i diritti riservati. Copyright © 1997 - 2019
Editore Associazione Culturale "Via Piazza" - Viale Pio XI, 11/A5 - 70056 Molfetta (BA) - P.IVA 04710470727
powered by PC Planet