Recupero Password
Pulizia straordinaria delle strade, il Comune di Molfetta ci riprova con un’altra farsa e minaccia tolleranza zero 
23 ottobre 2019

MOLFETTA – L’ufficio propaganda del Comune di Molfetta comunica la pulizia straordinaria del quartiere Immacolata (la zona tra viale Margherita di Savoia, via Sergio Pansini, via Giovene, via Immacolata e via Palestro). Insomma, l’amministrazione comunale di destracentro ciambotto ci riprova con una nuova farsa: effetto annuncio e minaccia di tolleranza zero. Ma zero saranno anche i risultati.

“Quindici” da tempo sostiene la necessità di una lotta seria ai molfettesi zozzoni e un impiego efficace delle foto trappole, divenute anch’esse una barzelletta, al punto che i cittadini continuano a sporcare tranquillamente e a gettare rifiuti dappertutto.

Alle chiacchiere non crede nessuno, almeno fino a quando queste sanzioni non saranno rese pubbliche e potranno divenire un deterrente.

Anche per il “porta a porta” si registra il fallimento totale dell’amministrazione perché ormai nessuno usa più i mastelli e tutti mettono i rifiuti nelle buste abbandonate giù ai portoni. Tra l’altro le buste contengono di tutto: rifiuti indifferenziati, ma nessuno eleva sanzioni e l’andazzo continua. Non si possono perdere voti. E tutti sanno che Molfetta è diventata la città del “liberi tutti”. Anche di sporcare. C’è gente che è arrivata al punto di conservare i rifiuti per una settimana, per poi depositarli giù al portone il lunedì in grosse buste a contenuto indifferenziato.

A Molfetta accade di tutto, perfino che la Capitaneria di porto consenta a qualche furbo di mettere la busta dei rifiuti nei cassonetti che sono situati lungo la banchina di attracco dei motopescherecci. Alla faccia delle telecamere situate lontano dagli stessi cassonetti.

L’amministrazione e il Pd devono obbedire agli ordini del sindaco ombra, quel Saverio Tammacco che ha commissariato il sindaco Minervini, per ottenere l’appoggio alla candidatura regionale.

La verità è che le “forze politiche” (se così si possono chiamare) inserite nel ciambottone NOI rappresentato da Pasquale Mancini, scudiero politico dello stesso Tammacco, temono di perdere voti e lasciano correre, evitando di applicare sanzioni che potrebbero danneggiarle. Altro che “tolleranza zero” qui siamo alla tolleranza totale.

Fatte queste premesse e spiegata l’ennesima presa in giro del Comune, per dovere di cronaca diamo la notizia dell’ufficio propaganda: «Una giornata per sensibilizzare i residenti alla corretta pratica del conferimento della raccolta differenziata porta a porta e poi l’inizio di controlli e multe a tappeto. A seguito dell’ordinanza di bonifica e igienizzazione del quartiere, firmata nei giorni scorsi dal sindaco, saranno scandite tre fasi nel giro di pochi giorni: pulizia, informazione e multe.

 

 PULIZIA

 Oggi mercoledì 23 e venerdì 25 ottobre l’Asm provvederà, dalle 14 alle 17, allo spazzamento manuale e meccanizzato, al controllo dei tombini fognari, e alla igienizzazione delle strade, mentre la derattizzazione è già avvenuta nella giornata di ieri. “La presenza dei topi – spiegano dall’Asm – è dovuta allo stato di abbandono di numerosi sottani, che non vengono puliti dai proprietari e dove i roditori proliferano in tranquillità, e soprattutto alla trasgressione delle norme sulla raccolta porta a porta, come il non utilizzo dei mastelli. Secondo le nostre rilevazioni, soltanto il 5% delle esche posizionate sono state mangiate dai roditori, che al boccone della trappola preferiscono gli avanzi dell’umido abbandonati dagli incivili tutti i giorni per le strade”.

 INFORMAZIONE

 Lunedì 28 ottobre, a partire dalle 8.30, gli operatori dell’Asm, accompagnati dagli agenti della Polizia locale e dai volontari dell’associazione 2hands, gireranno le strade del quartiere per sensibilizzare sull’argomento e per distribuire materiale informativo sulla raccolta differenziata. I cittadini saranno anche informati che dal giorno seguente si passerà alle sanzioni per gli incivili che non rispetteranno le regole del porta a porta, come l’utilizzo del mastello, e le giornate del conferimento dei rifiuti.

 MULTE

A partire da martedì 29 novembre, infatti, si passerà alla fase della verifiche e delle sanzioni. Attraverso le telecamere del sistema di videosorveglianza cittadino, con l’ausilio di altre fototrappole che saranno installate nel quartiere e con i controlli diretti dei sacchetti, la Polizia locale e gli agenti dell’Asm procederanno a multare tutti i trasgressori secondo quanto disposto dal "Regolamento comunale per la raccolta dei rifiuti". I controlli e le multe riguarderanno non solo la zona di piazza Paradiso, ma saranno estesi a tutta la città».

Buon divertimento e arrivederci alla prossima puntata di Molfetta città monnezza.

© Riproduzione riservata

Nominativo  
Email  
Messaggio  
Non verranno pubblicati commenti che:
  • Contengono offese di qualunque tipo
  • Sono contrari alle norme imperative dell’ordine pubblico e del buon costume
  • Contengono affermazioni non provate e/o non provabili e pertanto inattendibili
  • Contengono messaggi non pertinenti all’articolo al quale si riferiscono
  • Contengono messaggi pubblicitari
""
Quindici OnLine - Tutti i diritti riservati. Copyright © 1997 - 2019
Editore Associazione Culturale "Via Piazza" - Viale Pio XI, 11/A5 - 70056 Molfetta (BA) - P.IVA 04710470727 - ISSN 2612-758X
powered by PC Planet