Recupero Password
Pubblicato a Molfetta il secondo avviso per percettori di Reddito di Cittadinanza a disposizione enti e associazioni per progetti utili
12 novembre 2021

MOLFETTA - E’ stato pubblicato a Molfetta il secondo avviso rivolto ad enti pubblici, del terzo settore, ad associazioni e imprese per l’attuazione dei Progetti utili alla collettività rivolti ai beneficiari di reddito di cittadinanza in ambito culturale, sociale, artistico, ambientale, formativo, di tutela dei beni comuni e pulizia degli ambienti.

Con i Puc i percettori di Reddito di cittadinanza, sottoscrivendo i Patti per il lavoro e per l’inclusione sociale, svolgono nel comune di residenza servizio per la cittadinanza da un minimo di 8 ore ad un massimo di 16 ore settimanali. Dal 18 ottobre scorso hanno cominciato il progetto 15 operatori su Molfetta e, dal mese di novembre in corso, sono previsti altri 15 operatori. Complessivamente saranno inseriti nei Puc circa 250 persone.

L’Ufficio Servizi sociali del Comune di Molfetta, con il primo avviso, ha già approvato diverse progettualità nelle quali verranno inseriti i beneficiari: “Welfare leggero”, “Cittadini in Comune”, “Al servizio della città”, “Vivi verde a Molfetta”, “Supporto ai servizi e attività di interesse artistico e culturale”. Tutti i progetti sono stati deliberati dalla Giunta comunale secondo le modalità previste dal Decreto del Ministero del lavoro e delle politiche sociali n.149 del22/10/2019.

I piani di lavoro sono strutturati in coerenza con le competenze professionali di ognuno e con quelle acquisite anche in altri contesti ed in base agli interessi e alle propensioni emerse nel corso dei colloqui presso il Servizio sociale del Comune. I Puc non determinano l’instaurazione di un rapporto di lavoro ma le progettualità saranno sempre di supporto e integrazione a quelle svolte ordinariamente dall’Ente locale.

I progetti rappresentano dunque un obbligo ma anche un’occasione di inclusione e crescita per i beneficiari e per la comunità tutta.

«Ringrazio, in modo particolare – il commento del Sindaco, Tommaso Minervini - l’attività di coordinamento svolta dal Rup, dottoressa Filomena Bonasia, con la collaborazione di tutto l’Ufficio della socialità, la dirigente del Settore, dottoressa Lidia De Leonardis, e l’assessora Germana Carrieri. I servizi sociali di Molfetta, come capofila di ambito, sono sempre impegnati a monitorare le esigenze della comunità cittadina e, nel rispetto dei crono programmi ministeriali, regionali e comunali, realizzano progetti utili sia per il Comune sia per l’Ambito 1 Molfetta-Giovinazzo in costante sinergia. Tali iniziative – conclude il Primo cittadino - confermano l’attenzione di un servizio qualificato e professionale ai reali bisogno del singolo e delle famiglie per attivare un sistema di aiuto intorno ai problemi favorendo e migliorando i rapporti e le relazioni tra gli individui e tra gli individui e i sistemi di risorse».

Gli enti e le associazioni interessate a presentare una manifestazione di interesse dovranno far pervenire la domanda entro le ore 12 del 9 dicembre 2021, tramite protocollo, raccomandata con ricevuta di ritorno indirizzata all’Ufficio Servizi sociali, Via Cifariello, 29, Molfetta, oppure in posta certificata all’indirizzo servizi.sociali@cert.comune.molfetta.ba.it.
modelli di domanda sono disponibili sul sito del Comune di Molfetta, sezione Avvisi Pubblici.

 

Nominativo  
Email  
Messaggio  
Non verranno pubblicati commenti che:
  • Contengono offese di qualunque tipo
  • Sono contrari alle norme imperative dell’ordine pubblico e del buon costume
  • Contengono affermazioni non provate e/o non provabili e pertanto inattendibili
  • Contengono messaggi non pertinenti all’articolo al quale si riferiscono
  • Contengono messaggi pubblicitari
""
Quindici OnLine - Tutti i diritti riservati. Copyright © 1997 - 2021
Editore Associazione Culturale "Via Piazza" - Viale Pio XI, 11/A5 - 70056 Molfetta (BA) - P.IVA 04710470727 - ISSN 2612-758X
powered by PC Planet