Recupero Password
Promossa in Serie B la Sefa Molfetta di calcio a 5 maschile
18 febbraio 2018

MOLFETTA - La Sefa Molfetta di calcio a 5 maschile è promossa in serie B: 17/02/2018. Il presidente Donato De Giglio, la dirigenza, lo staff scrivono una pagina importante dello sport cittadino.

Ci sono emozioni che vanno gustate sino alla fine, sino all’ultimo minuto, sino all’ultimo secondo. La Sefa Molfetta lotta e con grande temperamento conquista la vittoria anche ad Ostuni per 3-4 (doppiette di Teo e di Bellaver). Molfettesi infilano il ventottesimo risultato utile consecutivo tra campionato e coppa e si godono appieno anche questa giornata di campionato. Con diverse giornate di anticipo e 20 punti di vantaggio su Futsal Salapia, Diaz e Futsal Win Time, l’approdo in serie B è stato matematicamente conquistato sul campo. La grande organizzazione del team biancorosso ha avuto finalmente i suoi frutti dopo i grandi sacrifici del presidente, della dirigenza, dello staff e della tifoseria. I grandi sforzi economici del Presidente Donato De Giglio che ama questo sport ed è sempre in prima fila quando si tratta delle sue Aquile, il duro lavoro del team Manager Gigi Metta, le qualità sportive del vice presidente Leonardo Mele e la professionalità del direttore sportivo Francesco Rapicavoli hanno permesso al team di raggiungere il secondo obiettivo stagionale, dopo la vittoria della final eight di coppa al PalaPoli. La dedica è speciale, ad una persona che amava questo sport, questo team in tutte le sue componenti, che dedicava tutta la sua passione alle Aquile: Vincenzo De Giglio.

Il grande lavoro, le grandi qualità , la grande pazienza del mister Rutigliani, del Prof. e il suo staff tecnico hanno reso possibile questo andamento strabiliante. Le statistiche parlano chiaro, la squadra vanta il miglior attacco del campionato con ben 126 goal in appena 25 giornate e miglior difesa (condivisa con la Diaz) con 57 reti subite. Statistiche importanti anche nella classifica marcatori: Teo Cano Gomez 20 reti, Antonio Di Benedetto 19 reti, Franco El Orabi 18 e Gonzalez 15 reti. Soddisfazioni anche per gli under che hanno esordito in prima squadra: Pepe, Sgherza e Mariano. I grandi traguardi si conquistano solo con gruppi fantastici. Quest’anno la squadra è stata allestita in maniera praticamente perfetta con giocati dalla grande esperienza (Capitan Cirillo, Acquaviva, Volpe, Di Benedetto), giovani di grandi qualità (Murolo, Stasi) ed un mix di stranieri che hanno aggiunto dinamismo alla squadra (Perez, Gonzalez, El Orabi, Bellaver, Marturano, Teo). Nota ancora importante è stato il tifo, il sestoincampo sempre presente anche nelle lunghe trasferte e nella partite casalinghe. La tifoseria organizzata ha sicuramente coronato un altro sogno del fondatore del gruppo: Vincenzo.

Per la trasferta più importante, forse la più delicata, forse la più sentita;presente in massa la tifoseria organizzata molfettese, il sestoincampo, che ha sostenuto i ragazzi per l’intera partita in maniera incessante.

Mister Rutigliani è costretto a rinunciare a Capitan Cirillo e Marturano, quintetto iniziale composto da: Panunzio, Bellaver, Gonzalez, Di Benedetto e Teo. Partono meglio i padroni casa con capitan Fiorentino che prima coglie la traversa e successivamente scalda le mani a Panunzio su calcio di punizione. Molfettesi alla prima vera occasione vanno subito in vantaggio, schema perfetto da angolo e missile al volto di Teo che non da scampo a Fedele. Il portiere gialloblù si rende subito protagonista al 10’ sul tentativo di Antonio Di Benedetto; sul lato opposto all’11 Panunzio non si fa sorprendere sul tentativo di Ferri, da banda sinistra. 14’ Aquile Molfetta provano a raddoppiare, Perez ruba palla a Salamida ma Fedele gli sbarra la strada. Panunzio sale in cattedra e con grande prontezza respinge i tentativi ostunesi del pivot Salamida al 17’ e 18’. Nel finale di primo tempo Ostuni cala vistosamente ed è costretto a commettere il sesto fallo, al 26’ sul dischetto di presenta lo specialista Bellaver che con freddezza spiazza il portiere avversario. Sul punteggio di 0-2,27’, ancora Panunzio è insuperabile sul tentativo di Ferri. Dopo un giro di lancette il “mastino” Di Benedetto coglie un palo incredibile. Nel recupero l’Olimpique prova a dimezzare lo svantaggio ma i tentativi di Salamida e Martellotta non inquadrano la porta difesa da Panunzio.

Ripresa di gioco con meno tentativi ma tante emozioni e reti. 2’ Fedele compie una grande parata a mano aperta sul tentativo da banda destra di Gonzalez. 4’ Salamida, l’uomo più in forma dell’Ostuni, dopo una rimessa laterale battuta in maniera molto veloce supera Stasi e porta i sui sul punteggio di 1-2. Dopo appena 60’’ ancora Teo fa gioire i molfettesi che dopo la rete corre ad esultare con il pubblico e la dirigenza molfettese. Sul punteggio di 1-3 l’Ostuni torna in appena 2’ in parità: triangolazione perfetta finalizzata da Zigrino al 18’e con capitan Fiorentino al 20’. Biancorossi potrebbero accontentarsi del pareggio ma premono sull’acceleratore e al 26’ Bellaver con un fendete dalla distanza gela l’Olimpique Ostuni e porta la Sefa Molfetta nuovamente in vantaggio. Mister Pannarale si gioca la carta del quinto di movimento, ma la voglia e la grinta dei molfettesi è infinita e porta le Aquile Molfetta in paradiso, nella categoria che questa società merita,la tanto attesa serie B.

Dopo il fischio finale grande commozione del presidente e della dirigenza con maglia celebrativa. Giocatori, staff e tifoseria sulle tribune e grande festa dove ai tamburi sono situati Stasi e Acquaviva.

“Non penso sia un caso aver vinto il campionato proprio ad Ostuni, ricordo quando perdemmo proprio in questo palazzetto, maggio 2014, la finale play off per salire in serie C1. Vincenzo quel giorno soffrì tanto, adesso sono convinto che sarà felicissimo per questo traguardo, il suo sogno, la Serie B.

La partita che mi ha permesso di capire che questa squadra avrebbe potuto vincere realmente il campionato è stata la partita d’andata contro la Polisportiva Adelfia (risultato 3-10). Vidi una squadra compatta che aveva grande voglia di dimostrare e di far bene”, dichiara il Presidente Donato De Giglio

 

OLIMPIQUE OSTUNI-SEFA MOLFETTA 3-4 (p.t. 0-2)

 OLIMPIQUE OSTUNI: Fedele, Zigrino, Colucci, Barnaba, Fiorentino, Turco, Salamida, Ferri, Loconte, Martellotta, Schiavone, Lorusso. All: Pannara.

 SEFA MOLFETTA: Stasi, Panunzio, Volpe Di Benedetto, Acquaviva, Cano Gomez, El Orabi, Bellaver, Murolo Gonzalez, Perez Ortiz, Sgherza.  All: Rutigliani.

 MARCATORI: 6’pt-5’st Teo Cano Gomez, 26’pt-26’st Bellaver (M), 4’st Salamida, 18’pt Zigrino, 20’ Fiorentino (O)

 AMMONITI: El Orabi (M), Martellotta,Schiavone (O)

 ARBITRI:  Ramires (Lecce), Grasso (Casarano).

Nominativo  
Email  
Messaggio  
Non verranno pubblicati commenti che:
  • Contengono offese di qualunque tipo
  • Sono contrari alle norme imperative dell’ordine pubblico e del buon costume
  • Contengono affermazioni non provate e/o non provabili e pertanto inattendibili
  • Contengono messaggi non pertinenti all’articolo al quale si riferiscono
  • Contengono messaggi pubblicitari
""
Quindici OnLine - Tutti i diritti riservati. Copyright © 1997 - 2019
Editore Associazione Culturale "Via Piazza" - Viale Pio XI, 11/A5 - 70056 Molfetta (BA) - P.IVA 04710470727
powered by PC Planet