Recupero Password
Profughi della stessa terra: dall’Alternanza Scuola Lavoro alla realizzazione di un videoclip ai Licei di Molfetta
L'intervendo della preside Bufi
06 giugno 2018

MOLFETTA - L’attenzione per l’attualità e il gusto artistico si sono fusi nel progetto di Alternanza Scuola Lavoro che ha coinvolto un gruppo di ragazzi del Liceo Classico e del Liceo Scientifico di Molfetta, coordinati dal tutor interno, prof. Girolamo Samarelli e dal tutor esterno, dott.ssa Maria Pansini.

A testimoniarlo è il videoclip intitolato “Profughi della stessa terra” e frutto del percorso triennale che ha visto protagonisti giovani appassionati di musica assieme a Digressione Music e ad altri professionisti. Primo fra i quali il maestro Giovanni Chiapparino, il quale ha redatto secondo le necessità musicali il testo della canzone, unendo idee e frasi proposte dagli studenti, per i quali il percorso di Alternanza Scuola Lavoro non si è limitato a questo. Grazie ad Ezio Azzollini (già redattore di “Quindici”) e Lucia Perrucci, rispettivamente regista e montatore, i ragazzi sono stati coinvolti a trecentosessanta gradi nella realizzazione del videoclip, disponibile su piattaforma digitale e su YouTube. Il tutto con alle spalle un cammino consapevole lungo quello che è il panorama musicale, a partire dagli aspetti artistici e tecnici per finire a quelli produttivi, economici e commerciali. 

«Si è trattato di un’esperienza positiva, in piena attinenza con il percorso di studi» come ha sottolineato il prof. Antonio D’Itollo, Direttore Tecnico Ufficio Scolastico Regionale, durante la presentazione del videoclip presso il Liceo Classico, cui è stata presente la dirigente scolastica dell’IISS, la prof.ssa Anna Margherita Bufi, la quale ha sottolineato l’impegno da parte di tutor e studenti nel portare a compimento percorsi di Alternanza Scuola Lavoro.

Percorsi in cui si riscontrano ovvie difficoltà, «tutte però rimosse dalla gratificazione che scaturisce dal prodotto finale» come riconosce il prof. Samarelli, soddisfatto nell’aver permesso ai ragazzi di affacciarsi nel mondo della musica senza tralasciare la realtà. Una realtà che purtroppo sa di immigrazione, lo stesso tema da cui i ragazzi sono provati e la cui tragedia sono riusciti a tramutare in musica.

© Riproduzione riservata

 https://www.youtube.com/watch?v=_JZcF1TDjSQ

 

Autore: Sara Fiumefreddo
Nominativo  
Email  
Messaggio  
Non verranno pubblicati commenti che:
  • Contengono offese di qualunque tipo
  • Sono contrari alle norme imperative dell’ordine pubblico e del buon costume
  • Contengono affermazioni non provate e/o non provabili e pertanto inattendibili
  • Contengono messaggi non pertinenti all’articolo al quale si riferiscono
  • Contengono messaggi pubblicitari
""
Quindici OnLine - Tutti i diritti riservati. Copyright © 1997 - 2018
Editore Associazione Culturale "Via Piazza" - Viale Pio XI, 11/A5 - 70056 Molfetta (BA) - P.IVA 04710470727
powered by PC Planet