Recupero Password
Processo del nuovo porto commerciale di Molfetta: l’avvocato del Comune non si presenta. L’ex vice sindaco Bepi Maralfa: "la nostra comunità letteralmente abbandonata". E critica lo spreco di denaro pubblico dell’amministrazione Minervini
L'avv. Bepi Maralfa
08 marzo 2018

MOLFETTA – Al processo del nuovo porto commerciale di Molfetta l’avvocato del Comune, Marciano, nominato dal Commissario Passerotti, non si è presentato. L’ex vice sindaco avv. Bepi Maralfa esprime un giudizio molto critico su questo episodio e sullo spreco di denaro pubblico dell’amministrazione comunale di Tommaso Minervini: «Ogni sera leggo l'albo pretorio del Comune di Molfetta. L'ho fatto quando ero vicesindaco, lo faccio ora. Lo farò ancora. Provo interesse.

Volevo ricordare a me stesso che esistono stringenti norme del codice degli appalti e contratti (anche in materia di affidamenti diretti) che fino a prova contraria imperano ancora e non sono state abrogate; vi sono linee guida dell'ANAC (Autorità Nazionale Anticorruzione) che vanno rigorosamente rispettate. Infine gli incarichi legali si danno quando la presenza in un giudizio dell'avvocato che assume la difesa del Comune (cioè di tutta la Comunità molfettese) è strettamente necessaria e indispensabile, mentre non si danno incarichi per processi già persi o per costituzione in giudizi per reati già prescritti perché ciò integra ipotesi di danno erariale.

Inoltre, decida l'amministrazione comunale se continuare o meno a seguire in aula il processo penale cosiddetto del Porto, giacché ieri l'avvocato Marciano, nominato da Sua Eccellenza il Commissario, per difendere in quel processo gli interessi di noi molfettesi, mi sa non fosse presente in aula e la nostra Comunità era letteralmente abbandonata. Insomma i soldi pubblici vanno spesi con attenzione, con giudizio e con risparmio.

Qui mi sa che il bilancio comunale va meglio monitorato, un po' da tutti. Che non sia un mistero. A tal riguardo chiederei al Segretario Generale dott.ssa Irene Di Mauro (nome e cognome), responsabile dell'anticorruzione comunale, se esercita il doveroso controllo e tiene sotto mano i conti pubblici, perché noi tutti dobbiamo sapere».

© Riproduzione riservata

 

Nominativo  
Email  
Messaggio  
Non verranno pubblicati commenti che:
  • Contengono offese di qualunque tipo
  • Sono contrari alle norme imperative dell’ordine pubblico e del buon costume
  • Contengono affermazioni non provate e/o non provabili e pertanto inattendibili
  • Contengono messaggi non pertinenti all’articolo al quale si riferiscono
  • Contengono messaggi pubblicitari
""
Quindici OnLine - Tutti i diritti riservati. Copyright © 1997 - 2018
Editore Associazione Culturale "Via Piazza" - Viale Pio XI, 11/A5 - 70056 Molfetta (BA) - P.IVA 04710470727
powered by PC Planet