Recupero Password
Prevenzione di tumori al seno: iniziativa della Consulta femminile a Molfetta
Francesco Schittulli
22 novembre 2018

MOLFETTA - Diversamente da quanto avveniva solo pochi anni fa, essenziale è il ruolo svolto al giorno d’oggi dalla prevenzione: quella che, insieme ad uno stile di vita equilibrato, è la via di salvezza contro diversi tumori. Anche contro il tumore al seno, argomento della conferenza tenutasi a Molfetta nella Sala Finocchiaro, fortemente voluta dall’Assessore alle pari opportunità, Angela Panunzio e dalla Consulta Femminile, la cui presidente è Sara Pisani. All’incontro, che ha suscitato l’interesse di un pubblico ampio, hanno presenziato anche la senologa dott.ssa Tina Introna e il senologo, chirurgo e oncologo dott. Francesco Schittulli.

Primo a prendere la parola, il dott. Schittulli ha affermato che negli ultimi anni ci si ammala di più, ma si muore di meno a causa di tumori. A far crescere questa tendenza è proprio la prevenzione, che Schittulli distingue in primaria e secondaria: la prima è a cura di ciascuno e prevede la lotta al tabagismo, lo svolgimento di una regolare attività fisica e un’alimentazione che segua lo schema della piramide mediterranea; la seconda, invece, si compie tramite la diagnosi, che deriva dal termine anglosassone “detection”, che è bene effettuare quanto prima per poter auspicare ad una celere guarigione. A permettere lo sviluppo di quest’ultima è sicuramente l’introduzione di mezzi diagnostici precisi e sofisticati connessi alla risonanza magnetica di ultima generazione, la quale consente di identificare un tumore dai primordi, ossia da quando la sua grandezza è di pochi mm. 

É un piacere sapere che i casi di guarigione sono giunti al 30%, ma ancora più piacevole è sapere che questi ultimi possono raggiungere una percentuale ancor più elevata, ossia quella dell’80%, grazie allo sfruttamento di tutti i mezzi a disposizione e al rispetto delle procedure, illustrate dalla senologa Introna.

Il primo consiglio della dottoressa consiste nell’affidarsi alla prevenzione, in modo tale che, una volta individuato un tumore quando esso si trova ancora all’altezza della mammella, lo si può combattere con interventi localizzati e non invasivi. Mammografia una volta l’anno a partire dai 40 anni, ecografia mammaria e visita senologica annuale a partire dai 25/30 anni: queste le pillole di prevenzione raccomandate dalla senologa, che ha colto l’occasione per ricordare il servizio attivo tutti i giorni, dal lunedì al sabato presso l’ospedale di Molfetta, sia per quel che riguarda la senologia clinica sia per quel che riguarda lo screening mammografico. Quest’ultimo rientra nel programma di prevenzione della Regione Puglia, facente a sua volta parte di un programma a livello nazionale che si inserisce nel L.E.A. (Livello Essenziale di Assistenza): esso consiste in una visita mammografica gratuita, rivolta alle donne di età compresa tra i 50 e i 69 anni, per cui si riceve a domicilio una lettera di invito con indicazione del centro di riferimento. 

In aumento, oltre alle modalità di prevenzione, sono però purtroppo anche i fattori di rischio, come la diffusione dei cellulari. Per questo è bene continuare a far crescere in modo esponenziale la prevenzione, totalmente assente nelle prime testimonianze di tumore: una curiosità rivelata durante l’incontro riguarda la prima forma di tumore rinvenuta, risalente a un manoscritto egiziano del 3000 a.C. che raffigura una donna vittima di un tumore con una macchia anomala sul corpo.

Esaustive e persuasive le spiegazioni fornite dai senologi con il supporto dell’Assessore alle pari opportunità e della Presidente della Consulta Femminile, le quali hanno rimarcato la numerosa partecipazione dei molfettesi, indice indubbio di sensibilità sul tema. La stessa sensibilità che le istituzioni comunali rivolgono alle donne proprio in un momento in cui torna alla ribalta la parità di diritti.

 © Riproduzione riservata

Autore: Sara Fiumefreddo
Nominativo  
Email  
Messaggio  
Non verranno pubblicati commenti che:
  • Contengono offese di qualunque tipo
  • Sono contrari alle norme imperative dell’ordine pubblico e del buon costume
  • Contengono affermazioni non provate e/o non provabili e pertanto inattendibili
  • Contengono messaggi non pertinenti all’articolo al quale si riferiscono
  • Contengono messaggi pubblicitari
""
Quindici OnLine - Tutti i diritti riservati. Copyright © 1997 - 2019
Editore Associazione Culturale "Via Piazza" - Viale Pio XI, 11/A5 - 70056 Molfetta (BA) - P.IVA 04710470727 - ISSN 2612-758X
powered by PC Planet