Recupero Password
Preoccupazione per la crescita dell’Rt (1.05) in Puglia. Sono 1.020 i nuovi casi positivi al Covid: 33 i morti, anche se aumentano i guariti Il tasso di positività è del 10,05% contro i 4,55% dell’Italia. Non mancano i timori per la corsa ai ristoranti che registrano il tutto esaurito a Molfetta
13 febbraio 2021

 BARI – E’ l’aumento dell’Rt (quante persone possono essere contagiate da una sola persona in media) a 1.05 a preoccupare in Puglia. In pratica, superato anche se di poco il valore 1 significa che la velocità del contagio da Covid è ripresa, proprio in occasione del passaggio alla zona gialla. Ieri sono stati registrati1.020 nuovi casi su 10.141 tamponi (10%), ma anche 33 morti: Buone notizie sul fronte dei guariti (+3.565), ma questo non vuol dire che bisogna abbassare la guardia.

Preoccupa, infatti, anche il boom di prenotazioni nei ristoranti di Molfetta per San Valentino (c’è il sospetto che la zona gialla sia stata consentita proprio per favorire questa ricorrenza): sembra che la gente non aspettasse altro che il via libera per andare al ristorante.

Ovviamente ci saranno le misure di sicurezza, ma fa pensare il fatto che gli altri Paesi europei siano in lockdown e in Italia in zona gialla. Speriamo che non si ripeta quello che è avvenuto questa estate, che ha portato l’Italia nella seconda ondata.
In realtà, gli italiani sono sempre un po’ più superficiali degli europei, ma con il Covid non si scherza e lo abbiamo visto anche a Molfetta, dove è cresciuto il numero dei decessi.

Non è escluso che, finita la Festa di S. Valentino, si torni in zona arancione, se non addirittura in zona rossa. Spertiamo di no, confidando in qualche modo nel senso di responsabilità degli italiani, anche se in materia non siamo fra i migliori in Europa.

Tornando al bollettino regionale, dicevamo dei 33 morti, così divisi: 17 in provincia di Bari, 4 in provincia BAT, 5 in provincia di Foggia, 3 in provincia di Lecce, 4 in provincia di Taranto. Il tasso di positività è del 10,05% contro i 4,55% dell’Italia.

Questa la ripartizione per provincia dei nuovi positivi: Bari 438 nuovi casi; Foggia (48), Brindisi (93), Lecce (83), Bat (99), Taranto (254). Si aggiungono 2 casi di residenti fuori regione, riclassificati e attribuiti, e 3 casi di residenza non nota.
Ricoveri in lieve calo nelle ultime 24 ore: da 1.650 a 1.596 pazienti che occupano i posti letto delle strutture sanitarie regionali, ma è cresciuto il numero dei guariti, dagli 84.760 di ieri si passa ai 88.325 di oggi (+3565). In calo anche i casi attualmente positivi, 41.600, meno dei 44.178 delle ultime 24 ore. Dall'inizio dell'emergenza sono stati effettuati 1.418.783 test.

CORONAVIRUS PUGLIA/MINISTERO DELLA SALUTE 12 febbraio 2021

IN OSPEDALE            1427-58

  1. INTENSIVA 169+4
CASA                          40.004-2524

POSITIVI                     41.600-2578

GUARITI                      88.325+3565

MORTI                         3554+33

CASI TOTALI                133.479+1020 (da inizio pandemia)

TAMPONI                 1.418.783+10.141

Percentuale tra tamponi e positivi

PUGLIA  10,05%                                        ITALIA  4,55%

VACCINATI               PUGLIA: 154.983 su 201.005 dosi consegnate*

                                   ITALIA: 2.868.505 su 3.640.350 dosi consegnate

In Italia a 1.264.844 cittadini sono state somministrate entrambe le dosi.

Sul fronte dei vaccini sono 154.983 le dosi somministrate in Puglia, il dato del ministero della Salute è aggiornato alle 15 di ieri. Complessivamente, la Puglia ha ricevuto 201.005 dosi, quindi ha ancora una scorta di circa 47mila vaccini. Dal 22 febbraio inizieranno le inoculazioni agli over 80, che sono circa 230mila: verranno usati i sieri di Pfizer e Moderna, mentre per gli operatori scolastici è previsto l'impiego di AstraZeneca. 

Sono 50.700 le prenotazioni per i vaccini Covid-19 per gli ultraottantenni registrate fino a ieri alle ore 18 sui sistemi della Regione Puglia.

«Stiamo procedendo speditamente - commenta l’assessore alla sanità Pier Luigi Lopalco - e abbiamo raggiunto circa un quarto della popolazione-target in un giorno e mezzo di apertura delle agende. Confidiamo che nei prossimi giorni sarà raggiunto il target delle prenotazioni, una volta rodato completamente il sistema. La raccomandazione è sempre quella di non accalcarsi in farmacia o di affollare i cup: i vaccini saranno disponibili per tutti». 

Un altro dato preoccupante riguarda la variante inglese del Covid-19 che ormai «circola in tutte le province pugliesi», secondo la virologa e professoressa di Igiene, Maria Chironna, responsabile del Laboratorio Covid del Policlinico di Bari. L'equipe della Chironna e l’Istituto Zooprofilattico di Puglia e Basilicata hanno svolto una indagine a campione sulla circolazione delle varianti in Puglia e il risultato è che «su un campione di tamponi positivi al coronavirus, nel 15,5% dei casi si tratta di variante inglese».

«La variante - spiega Chironna - circola nella popolazione più giovane, ma abbiamo individuato casi anche tra adulti. Mediamente, però, l’età media è più bassa. Abbiamo riscontrato anche quattro casi di contagio in fascia pediatrica».

Il «caso zero» in Puglia risale al 19 dicembre scorso, quando la variante fu isolata in una ragazza della provincia di Bari rientrata da Londra. In meno di due mesi, la circolazione è lievitata e ormai "la variante è presente ovunque», anche se ancora non è prevalente. Allo stato attuale, non sono stati invece isolati varianti brasiliane e sudafricane, però «stiamo avviando proprio ora una nuova indagine e i risultati li avremo tra qualche giorno», aggiunge la virologa.

Nominativo  
Email  
Messaggio  
Non verranno pubblicati commenti che:
  • Contengono offese di qualunque tipo
  • Sono contrari alle norme imperative dell’ordine pubblico e del buon costume
  • Contengono affermazioni non provate e/o non provabili e pertanto inattendibili
  • Contengono messaggi non pertinenti all’articolo al quale si riferiscono
  • Contengono messaggi pubblicitari
""
Quindici OnLine - Tutti i diritti riservati. Copyright © 1997 - 2021
Editore Associazione Culturale "Via Piazza" - Viale Pio XI, 11/A5 - 70056 Molfetta (BA) - P.IVA 04710470727 - ISSN 2612-758X
powered by PC Planet