Recupero Password
Premiate due alunne e un alunno del settore moda dell’IISS Vespucci al concorso “Un arcobaleno per Molfetta”
Giuseppe Amore 1° posto
19 maggio 2021

 MOLFETTA - Si è svolta su piattaforma online, in occasione della Giornata Internazionale contro l’omofobia, la transfobia e la bifobia, alla presenza del Governatore della Regione Puglia, Michele Emiliano, dell’Assessore regionale alla Formazione e Lavoro, Sebastiano Leo, del Sindaco di Molfetta, Tommaso Minervini e altre personalità istituzionali, la premiazione per il concorso “Un arcobaleno per Molfetta”, coordinato dell’IISS “Ferraris” di Molfetta.

Il concorso “Un arcobaleno per Molfetta”, rivolto a studenti e studentesse delle Scuole Secondarie Superiori di Secondo grado, è stato promosso dai comitati territoriali Arcigay Barletta-Andria-Trani “Le mine vaganti”, Arcigay Bari “L’arcobaleno del Levante” ed Arcigay Puglia, coordinati da Luciano Lopopolo, Marino Porta, Nunzia Merafina e Grazie Iannone, e arriva alla fine di un progetto di formazione che ha coinvolto numerosi docenti in un percorso finalizzato a sensibilizzare all’educazione alle differenze e alla prevenzione del bullismo per orientamento sessuale ed identità di genere.

L’Istituto “Vespucci” di Molfetta, mostratosi molto sensibile ai temi della promozione dei diritti umani e, in particolare, alla lotta contro ogni tipo di discriminazione, compresa quella legata ai temi dell’omofobia e della transfobia, ha partecipato al concorso con le classi 1AA, 2AA e 3AA del settore “moda”, le quali, seguite da alcuni docenti, hanno prodotto una serie di lavori creativi, dipinti ed elaborati originali, concorrendo nella Sezione 2: “Produzione grafico-pratica”.

Con grande sorpresa e soddisfazione, tra tutte le opere iscritte al Concorso, la Commissione formata da esperti esterni alle Scuole, presieduta dal prof. Francesco de Ceglia, docente di Storia della Scienza all’Università di Bari, ha selezionato ben tre lavori di alunni e alunne della nostra scuola, infatti sono stati premiati dal dirigente dell’IISS “Vespucci” Carmelo D’Aucelli l’alunno Giuseppe Amore di 1AA, posizionatosi al primo posto della relativa sezione, Arianna Cutrone di 3AA, collocatasi al terzo posto e, infine, l’alunna Maria Ponte di 2AA, che si è guadagnata una menzione speciale per un lavoro particolarmente significativo.

L’elaborato vincitore della sezione grafico-pratica, firmato dal giovanissimo Giuseppe Amore, intitolato Libere espressioni, non poteva che mettere a frutto la capacità creativa di un promettente stilista, il quale sa usare con sapienza e sensibilità la sua matita per dare forma a una gonna a ruota, segno evidente di libertà esibita e manifesta, e una maglia morbida a modello kimono, con la quale l’autore ha cercato di evidenziare la necessità di aprirsi verso l’esterno, in questo caso con un semplice gesto delle braccia, per far emergere nella sua completezza la bandiera con i colori dell’arcobaleno, simbolo dei movimenti LGBTI per l’inclusione di ogni diversità. Coglie nel segno la Commissione del Concorso, la quale evidenza nel suo giudizio come «l’elaborato racchiuda precisione, eleganza e raffinatezza. L’Outfit creato, con i suoi colori arcobaleno e i dettagli femministi, è un vero e proprio messaggio di inclusività, ricchezza delle differenze, libertà e conquista».

Nel cuore c’è un arcobaleno di parole, invece, è il titolo dell’elaborato di Arianna Cutrone, alunna della 3AA, posizionatasi al terzo posto, la quale, con interessanti dettagli stilistici e fashion, che emergono tra i particolari del suo disegno, ha voluto rappresentare in primo piano una fittizia storia d’amore eterosessuale tra due giovani, mantenuta perlopiù per il timore di dover affrontare il peso della differenza in una società ancora fortemente connotata da pregiudizi omofobi, tuttavia, aprendo il risvolto delle due copertine, i ragazzi si rivelano per ciò che realmente sono, potendo vivere serenamente, con dignità e senza nascondersi le loro relazioni omosessuali, proprio come metteva in evidenza il prof. Gianfranco Petruzzella nella sua straordinaria e toccante lectio magistralis sulla diversità. La Commissione ha premiato il lavoro perché «esprime un messaggio di coraggio e libertà che invita a non nascondersi dietro paure e aspettative sociali, ma a svelare i propri sentimenti, perché l’amore, in tutte le sue forme, non può essere sbagliato».

La menzione speciale per il miglior messaggio è andata, con grande soddisfazione da parte della comunità scolastica del “Vespucci”, a Maria Ponte, alunna di 2AA, la quale con il suo acquerello dal titolo Le mie sfaccettature esprime in un tripudio di colori un giovane omosessuale che si accorge dello sguardo degli altri solo attraverso la sua immagine riflessa in uno specchio. Il messaggio autentico di Maria, che si rivela di una sensibilità profondissima, anche per il suo rimando alla poesia Veglia di Ungaretti, intende puntare sulla valorizzazione delle persone in quanto tali e non per come appaiono, cercando di aiutarle con il calore della vicinanza a compiere tutte le transizioni e le trasformazioni necessarie affinché possano vivere pienamente una vita degna di essere vissuta. E il giudizio della Commissione ha voluto premiare proprio «il tema della libertà di espressione, invitando ad evitare qualsiasi forma di giudizio ed amarci tutti in quanto esseri umani».

Alla fine, ciò che si è ricavato dall’atmosfera di festa e di «convivialità nella differenza» di questa giornata, come amava ripetere il nostro compianto vescovo don Tonino Bello, è che probabilmente questa battaglia che diversi anni fa è stata intrapresa da qualche temerario visionario per permettere a tutti gli essere umani di essere liberi nell’espressione della propria sessualità e affettività si trova a buon punto nella città di Molfetta e ha nei giovani degli importanti punti di riferimento per continuare a produrre discorsi e pratiche di inclusione a partire dalle scuole.

Michele Lucivero

Nominativo  
Email  
Messaggio  
Non verranno pubblicati commenti che:
  • Contengono offese di qualunque tipo
  • Sono contrari alle norme imperative dell’ordine pubblico e del buon costume
  • Contengono affermazioni non provate e/o non provabili e pertanto inattendibili
  • Contengono messaggi non pertinenti all’articolo al quale si riferiscono
  • Contengono messaggi pubblicitari
""
Quindici OnLine - Tutti i diritti riservati. Copyright © 1997 - 2021
Editore Associazione Culturale "Via Piazza" - Viale Pio XI, 11/A5 - 70056 Molfetta (BA) - P.IVA 04710470727 - ISSN 2612-758X
powered by PC Planet