Recupero Password
Poste Italiane: avviato a Molfetta il progetto “Etichetta la cassetta” Fornite ai cittadini le etichette da esporre sulle cassette domiciliari e sul citofono condominiale. Si spera che migliori anche il servizio di recapito delle riviste in abbonamento postale, oggi molto carente
13 dicembre 2019

MOLFETTA - E’ stata avviata anche a Molfetta la nuova iniziativa di Poste Italiane “Etichetta la cassetta”. I cittadini con cassetta “anonima” stanno ricevendo una comunicazione da parte dell’Azienda che li invita ad apporre le etichette con il proprio nome e cognome sulle cassette domiciliari e sul citofono condominiale.

«Le etichette da utilizzare, a strappo e adesive, sono state incluse gratuitamente nella lettera di avviso – dice un comunicato -. Può avvenire infatti che, nonostante l’efficienza del servizio di smistamento della corrispondenza, la consegna finale sia resa oggettivamente impossibile da un piccolo elemento, all’apparenza poco significativo, ma determinante: l’assenza del nome e cognome dei cittadini sul citofono o nella cassetta delle lettere, il che non permette la corretta identificazione del destinatario della corrispondenza.

Poste Italiane, da sempre attenta a migliorare la qualità del proprio servizio nei confronti della popolazione su tutto il territorio nazionale (anche se il servizio di abbonamento postale resta un disastro, ndr) e convinta che il miglioramento costante della qualità di prodotti e servizi offerti sia un elemento centrale della propria strategia, ha quindi deciso di intervenire interessando direttamente i cittadini e donando loro le etichette per farsi identificare e rendere così più agevole il lavoro quotidiano del portalettere. Attraverso il progetto “Etichetta la cassetta”, i cittadini sono invitati anche a comunicare l’indirizzo aggiornato ai propri mittenti abituali, in particolare i fornitori delle utenze, altro elemento che spesso complica il servizio di recapito.

L’Azienda ha inoltre avviato un percorso di collaborazione con le istituzioni locali in ottica di una reciproca e positiva condivisione per intervenire sulla toponomastica, perché la corretta esposizione delle vie e dei numeri civici contribuisce a rendere efficace il servizio, soprattutto nei territori periferici».

Si spera che Poste Italiane migliori anche il servizio di recapito dei giornali in abbonamento postale, che rappresentano un servizio essenziale e perciò dovrebbe essere considerato prioritario, ma registra ancora ritardi paurosi e disfunzioni varie di cui “Quindici” ha già parlato, facendosi anche portavoce delle lamentele dei cittadini sul servizio complessivo.

 

Nominativo  
Email  
Messaggio  
Non verranno pubblicati commenti che:
  • Contengono offese di qualunque tipo
  • Sono contrari alle norme imperative dell’ordine pubblico e del buon costume
  • Contengono affermazioni non provate e/o non provabili e pertanto inattendibili
  • Contengono messaggi non pertinenti all’articolo al quale si riferiscono
  • Contengono messaggi pubblicitari
""
Quindici OnLine - Tutti i diritti riservati. Copyright © 1997 - 2020
Editore Associazione Culturale "Via Piazza" - Viale Pio XI, 11/A5 - 70056 Molfetta (BA) - P.IVA 04710470727 - ISSN 2612-758X
powered by PC Planet